Wallpaper Carnevale [misure miste] posted by on 29 gennaio 2013

 

scaricali tutti in un click

 

The Last Stand – L’Ultima Sfida posted by on 29 gennaio 2013

Dal 31 gennaio al cinema

Azione

TITOLO ORIGINALE: The Last Stand
PAESE: Usa
ANNO: 2013
DURATA: 107 min
REGIA: Kim Jee-Woon
SCENEGGIATURA: Andrew Knauer, Jeffrey Nachmanoff, George Nolfi
PRODUZIONE: Di Bonaventura Pictures
DISTRIBUZIONE: Filmauro
CAST: Arnold Schwarzenegger, Genesis Rodriguez, Rodrigo Santoro, Jaimie Alexander, Harry Dean Stanton, Forest Whitaker, Peter Stormare, Luis Guzmán, Zach Gilford, Johnny Knoxville, Daniel Henney, John Patrick Amedori, Eduardo Noriega, Chris Browning, Rio Alexander, Eddie J. Fernandez
TRAMA: Lo sceriffo Ray Owens dopo aver lasciato la squadra narcotici della polizia di Los Angeles a causa di un’operazione finita male, si è trasferito a Sommerton Junction, una piccola città di confine, dove combatte la piccola criminalità. La sua pacifica esistenza viene compromessa quando Gabriel Cortez, un pericoloso narcotrafficante, evade in maniera spettacolare durante un trasferimento dell’Fbi. Con l’aiuto di una feroce banda di fuorilegge, capitanata dal gelido Burrell, Cortez si dirige verso il confine con il Messico portandosi appresso un ostaggio. Il percorso di Cortez prevede di far tappa a Sommerton Junction, dove lo attendono le forze di polizia di tutto lo stato, tra cui l’agente John Bannister. Owens, vinte le resistenze iniziali, prenderà in mano la situazione e guiderà le operazioni per fermare Cortez.

Dopo la parentesi politica l’ex governatore della California Arnold  Schwarzenegger, attore per eccellenza dei movie-action, torna sul grande schermo a rivestire ruoli da duro e si conferma ancora il numero uno nel suo genere. A dargli un’opportunità da protagonista assoluto è il regista coreano Kim Jee-Woon, appena approdato a Hollywood.

The Last Stand – L’Ultima Sfida è un film fatto su misura per chi desidera azione e adrenalina, sparatorie, scazzottate, inseguimenti ed esplosioni esagerate. C’è tutto questo, ma anche di più.

È un film che di fatto riesce in pieno nel suo obiettivo: divertire, senza cercare per forza di essere un capolavoro ma con la consapevolezza di voler tentare almeno una regia sopra le righe, a tratti anche notevole e parecchio apprezzabile, con un ritmo incalzante e che cerchi sempre di mantenere alta la tensione, a tratti esagerando nei toni, esasperandoli, in maniera autoironica anche, non prendendosi sul serio, e generando anche le genuine risate che merita. Si ride davvero parecchio, soprattutto nel travolgente finale in cui Schwarzenegger riporta alla luce tutto il suo repertorio di action movie, con tanto di frasi ad effetto e colpi proibiti, nonostante si noti come il fisico non sia più quello di una volta.

Chi cerca una trama forte o con intenti alti può anche evitare di approcciarsi a The Last Stand, ma chi volesse solo distrarsi con tanti spari, armi enormi e sequenze esagerate allora sarà pienamente accontentato.

Buona visione!

Bon Jovi: nuovo album e tuor posted by on 29 gennaio 2013

Nuovo album, “What about now”,

e concerto a Milano

A trent’anni di attività, undici album, oltre 125 milioni di dischi venduti  e più di 2700 concerti in giro per il mondo, i Bon Jovi, storico gruppo rock americano formatosi nel New Jersey nel 1983, tornano con What about now”, l’ultimo e attesissimo loro album, già anticipato dal singolo “Because We Can”.

Il nuovo album, la cui uscita e’ prevista per il prossimo 26 marzo in Italia, con una scaletta di 12 brani (16 nell’edizione deluxe), sarà accompagnato da una app che permetterà di interagire con il disegno in copertina.

“Because We Can”  è un esplicito riferimento al motto utilizzato dal presidente americano  Obama durante la sua campagna elettorale. Il singolo, e in generale tutto l’album, contiene riferimenti alla situazione politica contemporanea, ma nulla di polemico o anti-americano: i Bon Jovi esprimono con la musica, cercando di farsi portatori, la nuova coscienza sociale made in Usa. “Oggi raccontiamo le cose con ottimismo –rivela il leader della band del New Jersey – e anche di fronte alla disillusione davanti alla politica cerchiamo di far passare il messaggio che la responsabilità del nostro futuro non è solo di chi ci governa, ma anche della gente che deve partecipare in prima persona alla vita di un Paese. Quest’album doveva assolutamente uscire in questo momento storico, altrimenti non sarebbe certamente stato attuale con i tempi che stiamo vivendo”.

I Bon Jovi hanno rivelato riguardo il loro nuovo album che sarà un ritorno a piene mani al loro stile rock più classico, dopo alcuni lavori in studio per i quali avevano, invece, deciso di proporre qualcosa di differente. Anche le ballad avranno un’importanza rilevante in questo nuovo lavoro, le quali “saranno più intime che mai”, rivela Jon Bon Jovi.

Al disco seguirà un tour mondiale, i fan potranno rivedere la rock band in Italia il 29 giugno 2013, per l’unica tappa italiana del Bon Jovi Because We Can – The tour allo stadio San Siro di Milano. Il concerto si prospetta come un evento da record, con molti effetti speciali e sorprese, e con la volontà di ripetere e magari superare, la performance di Udine. “Quello che vedrete allo stadio sarà uno dei live più belli di sempre. – svela il leader della band Jon Bon Jovi –  Il palco assomiglierà al muso di una Buick, una classica macchinona americana degli Anni ’60. La nostra postazione sarà circondata da una mega griglia che rappresenterà il radiatore. Il fronte palco sarà un paraurti gigante e i fanali celeranno l’enorme impianto audio. Gigantesco, tecnologico. Mai visto sino a questo momento un palco così.”

Nell’attesa che i circuiti tradizionali mettano a disposizione i biglietti per l’unica tappa italiana e aspettare l’uscita del nuovo album a fine marzo, non resta che godersi il primo singolo che segna il ritorno di una delle rock band più amate di sempre.

Tracklist dell’album “What About Now”:

1. Because We Can
2. I’m With You
3. What About Now
4. Pictures Of You
5. Amen
6. That’s What The Water Made Me
7. What’s Left Of Me
8. Army Of One
9. Thick As Thieves
10. Beautiful World
11. Room At The End Of The World
12. The Fighter

Bonus Tracks presenti nella “Deluxe Edition”:

13. These Two Hands
14. Not Running Anymore (Jon Bon Jovi – From “Stand Up Guys” Soundtrack)
15. Old Habits Die Hard (Jon Bon Jovi – From “Stand Up Guys” Soundtrack)
16. Every Road Leads Home to You (Richie Sambora – From “Aftermath Of The Lowdown”)