In Treatment (2013) [Prima Stagione] posted by on 30 marzo 2013

 In onda dal 1 aprile 2013 su Sky Cinema

in-treatment-una-foto-promozionale-del-cast-della-serie-270049

Drammatico

Titolo originale: In Treatment
Produzione: Italia
Anno: 2013
Stagioni: 1
Episodi:  35
Durata: 25 min ad episodio
Ideatore Hagai Levi

Regia: Saverio Costanzo
Cast: Sergio Castellitto, Kasia Smutniak, Barbora Bobulova, Adriano Giannini, Guido Caprino, Irene Casagrande, Licia Maglietta, Valeria Golino.

In onda dal 1 aprile 2013 dal lunedì al venerdì alle 20:30.su Sky Cinema 1

La versione italiana dell’omonima serie cult americana si ispira al format israeliano “Be Tipul”, ideato dal regista Hagai Levi e di cui sono stati realizzati adattamenti in tredici paesi.

in_treatment_sergio_castellitto_foto_di_scena

TRAMA: La serie segue le sedute psicoterapeutiche del dottor Giovanni Mari, che riceve nel suo studio dal lunedì al giovedì pazienti dalle diverse problematiche. Il venerdì diventa lui stesso paziente, sottoponendosi a sedute con l’amica e mentore Anna, per fronteggiare la sua difficile situazione familiare.

Un analista. Cinque pazienti. Cinque sedute a settimana.
Pochi, semplici elementi fanno da contorno alle loro storie: una poltrona e un divano in una stanza, quella in cui lo psicoterapeuta Giovanni Mari accoglie ogni giorno i suoi pazienti.

Per sette settimane i problemi di ciascuno di loro entreranno nelle case degli spettatori.
Il lunedì sarà la volta dei tormenti sentimentali di Sara, giovane donna (interpretata dalla bella Kasia Smutniak) invischiata in una relazione difficile e oltretutto invaghita del proprio analista.
Il martedì è la volta di Dario (Guido Caprino), poliziotto sotto copertura che ha indagato su una potente e pericolosa organizzazione criminale all’estero e si ritrova nel bel mezzo di un’indagine sanguinaria.
Ogni mercoledì, alla porta di Castellitto bussa Alice (aka Irene Casagrande), accompagnata dalla madre (Valeria Bruni Tedeschi). Il suo inconfessabile trauma precede l’appuntamento del giovedì di Lea e Pietro (Barbora Bobulova e Adriano Giannini) che tenteranno di farsi aiutare per affrontare la crisi di coppia che stanno vivendo.

E il venerdì? Per Giovanni è un giorno speciale, visto che diventerà lui stesso il paziente di Anna, la psicologa-amica-mentore impersonata da Licia Maglietta a cui Castellitto confessa i problemi che sta vivendo con la moglie Eleonora (interpretata da Valeria Golino).
Un vero e proprio viaggio nella mente, tra dilemmi e difficoltà tipici di ciascuno di noi.

in treatment

Lo psicanalista della serie di culto “In Treatment” ora parla italiano: arriverà il 1° aprile su Sky Cinema 1, dal lunedì al venerdì, per sette settimane, la versione prodotta da Sky per l’Italia, con protagonista Sergio Castellitto, diretta da Saverio Costanzo. In ogni puntata viene mostrato il faccia a faccia tra il protagonista e i suoi pazienti e si toccano temi come le nevrosi di coppia, il sesso, l’adolescenza, la maternità. “Attraverso questi personaggi possiamo ricostruire la mappa di una società, e del suo disagio” ha affermato Castellitto.

in treatement

Il lavoro di scrittura per l’adattamento italiano è durato circa due anni, e il cast ha dovuto prepararsi come per uno spettacolo teatrale, visto che la serie è ambientata in un solo ambiente, e si basa solo sui dialoghi.

Ogni lunedì tutti e cinque gli episodi della settimana saranno disponibili in anteprima sul Nuovo Sky On Demand, mentre andranno in onda in un’unica maratona settimanale ogni sabato alle 23.00 su Sky Cinema 1 (domenica alle 23.00 su Sky Cinema+24) e ogni domenica alle 15.00 su Sky Cinema Hits.

[tube]http://www.youtube.com/watch?v=pG6c3cPU4Fg[/tube]

 

L’uovo di Pasqua posted by on 29 marzo 2013

uova.L’uovo di Pasqua: storia e significato simbolico

 

“Omne vivum ex ovo”, cioè “tutti i viventi nascono da un uovo”, è il motto che per secoli ha spiegato il principio che la vita non può avere origine dal nulla. Da esso capiamo quale importanza abbia sempre avuto l’uovo, con la sua forma perfetta, nel nostro immaginario.

In tutto il mondo, l’uovo è il simbolo della Pasqua. Dipinto o intagliato, di cioccolato o di zucchero, di terracotta o di cartapesta, l’uovo è parte integrante della ricorrenza pasquale.

d3v

Se quelle di cioccolato o di cartapesta hanno un’origine recente, le uova vere colorate e decorate hanno una storia antichissima, che affonda le sue radici nella tradizione pagana. Simbolo della vita che nasce, l’uovo cosmico è all’origine del mondo: al suo interno avrebbe contenuto il germe degli esseri. Presso i greci, i cinesi e i persiani, l’uovo era anche il dono che veniva scambiato in occasione delle feste primaverili, quale simbolo della fertilità e dell’eterno ritorno della vita. Anche nell’antica Roma esistevano tradizioni legate al simbolo delle uova. I Romani erano soliti sotterrare nei campi un uovo dipinto di rosso, simbolo di fecondità e quindi propizio per il raccolto.

d3v

Con l’avvento del Cristianesimo, molti riti pagani vengono recepiti dalla nuova religione. La stessa festività pasquale, d’altro canto, risente di lontani influssi: cade, infatti, tra il 25 marzo e il 25 aprile proprio nel periodo in cui si compie il passaggio dalla stagione del riposo dei campi a quella della nuova semina e quindi della nuova vita per la natura. Anche in occasione della Pasqua cristiana, dunque, è presente l’uovo, quale dono augurale, auspicio di fecondità, simbolo di rinascita, ma questa volta non della natura bensì dell’uomo stesso, della resurrezione di Cristo: il guscio è la tomba dalla quale Cristo uscì vivo. Nella cultura cristiana questa usanza risale al 1176, quando il capo dell’Abbazia di St. Germain-des-Près donò a re Luigi VII, appena rientrato a Parigi dalla II crociata, prodotti delle sue terre, incluse uova in gran quantità.

d3v

L’uovo di cioccolato è un dolce della tradizione pasquale, diventato nel tempo uno dei simboli principali della stessa festività della Pasqua cristiana, insieme alla colomba. La tradizione delle uova di cioccolato con sorpresa si è diffusa solo nell’ultimo secolo, essendo questo dolce più alla portata di tutti.

In realtà l’abitudine di regalare uova durante la Pasqua è un’antica tradizione del Medioevo, solo che qui si regalavano uova vere. In effetti ancora oggi in molti paesi si nascondono le uova e si fa una grande caccia al tesoro con i bambini. Sempre da qui deriva l’abitudine di colorare le uova vere e di consumarle nel giorno di Pasqua.

Ancora nel Medioevo, presso le classi più ricche, nacque poi l’abitudine di regalare uova preziose, con ori e gioielli. Questa tradizione trova la sua massima espressione con le bellissime Uova di Fabergé, orafo che nel 1883 creò un capolavoro per la zarina.

d3v

Filastrocca tradizionale sull’uovo di Pasqua:

“Nell’uovo di Pasqua che mai ci sarà?
C’è forse nascosta la felicità?
Apritelo piano se no, la per là,
la dolce sorpresa scappare potrà”

 d3v

Defiance per PC, xBox e PS3 posted by on 29 marzo 2013

In uscita il 2 aprile 2013

Defiance

Action, Online, Sparatutto

Sviluppato da Trion Worlds
Pubblicato da Namco Bandai
Distribuito da Namco Bandai Partners
Età consigliata 18 e oltre
Basato sull’omonima serie televisiva, Defiance che sarà trasmessa dal canale cavo Syfy a partire dal 15 aprile 2013.
Defiance scr3
San Francisco Bay Area è stata profondamente modificata da un disastro naturale che ha cambiato i paesaggi e dato il via alla nascita di nuove specie. In questo scenario post-apocalittico entrano in ballo anche gli alieni, noti come Votan, e solo dopo una sanguinosa guerra si giunge a un compromesso, con le due fazioni che imparano convivere.
Defiance scr2
I giocatori vestono i panni di Ark Hunter, ovvero predatori umani che si avventurano nell’area della baia in cerca di dispositivi appartenenti alla tecnologia aliena. Lo scopo è chiaro: ottenere macchinari preziosi da poter rivendere. Il problema è che si tratta di oggetti ambiti da un bel po’ di persone, che non esiteranno a usare le maniere forti per poterli ottenere.Gli eventi del gioco, denominati “Arkfall”, vertono spesso attorno alla caduta di nuove navi aliene, veri e propri tesori agli occhi degli Ark Hunter, e dunque allo scontro fra varie squadre per determinare chi ne entrerà in possesso.
Defiance scr1
Defiance è un MMO, dunque dovrai sceglierti un personaggio, la relativa razza – non si sa ancora quante razze della serie finiranno nel gioco – e gli attributi fisici. Non esistono delle classi vere e proprie: potrai fare il cecchino e passare alle armi pesanti senza alcun problema. Tuttavia esistono abilità speciali e bonus al danno che ruotano attorno a quattro caratteristiche principali: la possibilità di diventare invisibili, di aumentare temporaneamente il danno o la velocità o di lanciare degli ologrammi che distraggono il nemico, per il resto sarai tu a decidere il tuo stile di gioco.
Defiance scr
A margine della storia principale sono alcune attività secondarie come le corse a tempo (tutti in Defiance si spostano con dei quad) e le missioni in cui si devono eliminare un certo numero di ondate di nemici o recuperare determinati oggetti. Inoltre, è previsto un sistema di eventi casuali che ruotano attorno agli Arkfall. La caduta di un’astronave infatti risveglia enormi alieni che richiedono la collaborazione di moltissimi giocatori per essere abbattuti, ma che danno anche le ricompense migliori, e un sacco di punti esperienza. E se proprio ancora non sei contento, potrai anche prendere il tuo personaggio e lanciarlo nelle arene contro altri giocatori, e accumulare punti esperienza eliminando avversari umani, invece che i soliti mostri gestiti dal computer.
defiance_4494

REQUISITI DI SISTEMA versione PC

Sistema Operativo: Windows XP, Vista, 7, 8
•Almeno 2 GB di RAM
Processore Intel Core 2 Duo a 2,0 GHz o più veloce
Scheda video con 512 MB (NVIDIA GeForce serie 8600 o superiore)
•ATI Radeon HD 2900
•Intel HD 4000 Integrated Graphics
DirectX 9,0c
Scheda audio compatibile con DirectX 8,1
Connessione Internet a banda larga o più veloce
•Almeno 5 GB di spazio libero su disco fisso
defiance_7183