Benvenuto 2014 posted by on 31 dicembre 2013

 

Wallpapers 1600×1200 capodanno 2014 posted by on 27 dicembre 2013

 

 

 

 

scaricali tutti in un click

Ricette Capodanno posted by on 27 dicembre 2013

Per salutare l’anno vecchio che se ne va e per festeggiare 12 nuovi mesi che arrivano, ci sono tante tradizioni, che ormai si tramandano da anni:

Lenticchie: Le lenticchie vengono mangiate a cena il 31 dicembre come auspicio di ricchezza per l’anno nuovo. Ogni lenticchia è una moneta, quindi più ne mangeremo e più soldi avremo!

Zampone e cotechino: La carne di maiale è sicuramente tra le più nutrienti, proprio per questo, lo zampone e il cotechino sono divenute il simbolo dell’abbondanza. Mangiare queste due pietanze a capodanno promette un anno ricco e fortunato.

Melograni, uva e frutta secca: “Chi mangia l’uva per Capodanno conta i quattrini tutto l’anno”, così recita un antico proverbio. Questo perché cogliere l’uva nel periodo invernale significava avere avuto un raccolto ricco. Il melograno simboleggia la fedeltà coniugale ed è di buon auspicio mangiarne per Capodanno.

Per chi preferisce stare sul pesce il salmone è uno degli alimenti più richiesti, sia affumicato che fresco, ma anche i crostacei e tutti i pesci che non figurano sulla tavola di tutti i giorni….

buon anno

Ricette Capodanno – carne e pesce

 – Antipasti –

 

div_capodanno3

Salatini di pasta sfoglia con tonno

salatini-pasta-sfoglia-anteprima-600x450-985484

I salatini di pasta sfoglia si realizzano in poche mosse, sfiziosi e versatili, sono un’idea sfiziosa da servire come finger food dal sapore rustico e gustoso durante l’aperitivo di Capodanno.

Ingredienti

1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare

200 g di tonno al naturale

200 g di gorgonzola mascarponato

una manciata di capperi

sale e pepe

olio d’oliva

In una terrina amalgamate gli ingredienti aiutandovi con una forchetta, aggiungete i capperi, regolate di sale, pepe, olio d’oliva. Passate il tutto nel mixer per ottenere una mousse cremosa. Stendete il rotolo di sfoglia rettangolare. Ritagliate i quadratini, e con l’aiuto di una tasca da pasticcere disponete il ripieno. Chiudete per bene i salatini sigillando i bordi.

Bucate leggermente la superficie con una forchetta. Spennellate i salatini con un tuorlo d’uovo sbattuto, a piacere spolverateli di granelli di sale grosso. Disponeteli su una placca da forno rivestita di carta apposita. Infornate ora a 180 gradi in forno preriscaldato per circa 10-12 minuti. Lasciate raffreddare e servite.

nastri-rossi-e-bow

Scampi alla catalana

scampi-alla-catalana-anteprima-600x399-985422

Ingredienti per 6-8 persone

1 chilo di scampi freschissimi

1 cespo di rucola o d’insalata di stagione

16 pomodorini

2 coste di di sedano

1 limone

olio extravergine d’oliva

200 g di olive taggiasche

sale e pepe nero

Preparate una casseruola capiente e mettete a bollire abbondante acqua salata. Lessate gli scampi già puliti per 7-8 minuti. Passateli poi in una padella a rosolare dove avrete precedentemente versato l’olio e uno spicchio d’aglio.

Spegnete, lasciate intiepidire, aprite gli scampi e disponeteli su un vassoio da portata. Lavate tutta la verdura, tagliate a cubetti pomodorini e sedano. Disponete insalata e verdure sugli scampi, aggiungete le olive. Condite con limone, sale, pepe, olio d’oliva, spolverate a piacere di prezzemolo e servite gli scampi alla catalana.

nastri-rossi-e-bow

Ciotoline di lenticchie e salmone affumicato

Ciotoline di lenticchie e salmone affumicato

 Perfette per la cena di Capodanno, queste ciotoline sono composte da un’insalata di lenticchie insaporita da una salsa alla senape e qualche fetta di salmone.

Ingredienti per 4 persone:

200g di lenticchie

1 bouquet garni (mazzetto composto da erbe aromatiche) timo, prezzemolo e alloro

2 o 3 fette di salmone affumicato tagliato a striscioline

Per la salsa

1 cucchiaino di senape

2 cucchiai di aceto di vino rosso

3 cucchiai di olio extra vergine di oliva

sale e pepe q.b.

il succo di 1/2 limone

1 mazzetto di aneto fresco

 

Versare le lenticchie in una pentola capiente, coprire con acqua e aggiungere il bouquet garni. Portare a bollore, abbassare leggermente la fiamma e cuocere per 20 minuti. Eliminare il bouquet garni, scolare le lenticchie e passarle sotto l’acqua fredda corrente. Tenere da parte.

Preparare la salsa: mescolare senape, aceto, olio, sale e pepe. Versare la salsa sulle lenticchie fredde e mescolare bene.

Distribuire 1 cucchiaio di insalata di lenticchie in ciascun bicchierino o ciotolina monoporzione. Adagiare il salmone sulle lenticchie, condire con il succo di limone e una spolverata di aneto. Riporre in frigo fino al momento di servire.

nastri-rossi-e-bow

Insalata di mare

insalata-di-mare-ricetta-originale-anteprima-600x398-985430

Ingredienti:

2 polpi piccoli

 400 g di seppioline

 1 calamaro

 40 gamberi freschi

 200 g di gamberetti

10 pomodorini

 rucola fresca q.b.

 prezzemolo fresco tritato q.b.

 mezzo limone

 mezza testa d’aglio

 sale e pepe nero

Lavate tutto il pesce per bene sotto l’acqua corrente. Prendete una casseruola piena d’acqua, salatela e portate ad ebollizione. Versatevi i polpi e le seppioline. Lasciate lessare per dieci minuti senza coperchio, aggiungete il calamaro. Incorporate i gamberi e i gamberetti puliti dopo cinque minuti, continuate la cottura per altri dieci minuti.

Scolate il tutto, lasciate intiepidire, tagliate il calamaro e il polpo (togliete la pelle). Versate tutto il pesce in un vassoio da portata grande. Sparpagliare rucola e pomodorini tagliati, condite con limone, sale, prezzemolo tritato, pepe nero, l’aglio tritato. Lasciate riposare in frigo il vassoio coperto da un foglio di pellicola per almeno due ore. Servite.

nastri-rossi-e-bow

Aragosta in salsa di dragoncello

Aragosta in salsa di dragoncello

Ingredienti per 4 persone:

2 piccole aragoste da 800 g lessate
1 cipolla
1 carota
1 sedano
dragoncello
1 bicchierino di brandy
vino bianco secco
100 g di burro
senape aromatica
1/2 limone
sale
pepe

Tagliate a pezzetti la polpa delle aragoste e tenete da parte le interiora. Scaldate 50 grammi di burro, lasciatevi colorire cipolla, sedano e carota ben tritati.
Unite la polpa delle aragoste. Quando è rosolata, salate, pepate e spruzzate con mezzo bicchierino di brandy. Fate evaporare, unite un cucchiaino di senape e le foglie sminuzzatedi dragoncello.
Bagnate con un bicchiere di vino e cuocete a fuoco basso, coperto, per 10 minuti. Ritirate e tenete al caldo.
Preparate la salsa: passate il sugo di cottura,unite le interiora tritate, i restanti burro e brandy, il succo di mezzo limone. Ponete sul fuoco, fate ridurre, regolate il sale e pepe. Adagiate le aragoste su un piatto da portata, ricopritele di salsa e servite.

 – Primi Piatti –

div_capodanno3

Bucatini al ragù di pesce spada

 bucatinispada

Ingredienti pe 2 persone:

100 g di pesce spada in trancio

4 olive verdi

4 olive nere

4 filetti di acciuga sott’olio

2 cucchiai di olio extravergine di oliva

2 spicchi di aglio

150 g di pomodorini in scatola

Sale

Origano

160 g di bucatini

Pepe nero macinato al momento

 

Sciacquare il trancio di pesce spada sotto acqua corrente, togliere la pelle e, se presente, la lisca. Tagliarlo a piccoli cubetti di 1 cm di lato.

Snocciolare le olive e spezzettarle grossolanamente.

Scolare le acciughe dall’olio e tamponarle con carta da cucina per togliere il liquido in eccesso.

In una capace padella mettere l’olio, gli spicchi d’aglio spellati e le acciughe. Accendere il fuoco e far soffriggere a fiamma vivace fintanto che l’aglio non si sarà ben dorato.

Unire il pesce spada, mescolare e farlo dorare uniformemente.

Aggiungere le olive e far cuocere per un paio di minuti mescolando di frequente, quindi unire i pomodorini con il loro succo di conservazione, un pizzico abbondante di sale, una manciata di origano, amalgamare bene gli ingredienti, lasciar riprendere il bollore, coprire e cuocere per 5 minuti a fiamma media.

Lessare la pasta in abbondante acqua salata, scolarla, e saltarla nella padella del condimento per qualche minuto, girando di frequente.

Servire immediatamente con una generosa macinata di pepe.

augurigif1

Lasagne all’astice

Lasagne all’astice

Ingredienti

 500 g di lasagne fresche

1 kg di spinaci freschi

20 g di burro

500 g di funghi champignon

200 ml di panna

1 cucchiaino di maizena, sciolta in un po’ di acqua fredda

500 ml di besciamella

200 ml di panna

500 g di polpa di astice o aragosta

1 noce di burro

1/2 bicchiere di vino bianco secco

150 g di parmigiano

sale e pepe q.b.

Prendete una teglia, riempitela a 3/4 di acqua leggermente salata, mettetela sul fuoco e quando l’acqua comincia a bollire, fate bollire le lasagne per circa 1 minuto per parte. Scolatele, e fatele asciugare su uno strofinaccio da cucina senza però sovrapporle altrimenti si incollano.

Lavate bene gli spinaci e lessateli con la sola acqua rimasta loro aderente dal lavaggio, salandoli leggermente e mescolandoli continuamente in modo che non si attacchino al fondo della casseruola. Dopo circa dieci minuti, versateli in uno scolapasta, fateli intiepidire, strizzateli molto bene e tritateli abbastanza grossolanamente. Per ultimo fateli saltare con un po’ di burro e teneteli da parte.

Pulite bene gli champignon, tagliateli a piccoli dadini e fateli cuocere per circa 5 minuti in una padella dove avete fatto sciogliere il burro. Aggiungete poi la panna, salateli, pepateli e fate ridurre la crema che ispessirete aggiungendo la maizena.

Preparate la besciamella e accendete il forno a 190 gradi.

Fate saltare in un po’ di burro la polpa di aragosta o di astice, insaporitela col vino bianco che farete evaporare, salate e pepate. Tagliate poi la polpa in piccoli pezzetti che mescolerete assieme ad altri 200 ml di panna alla besciamella che prende per questo il nome di “homardine

Imburrate una pirofila di circa 25×35 cm e ricoprite la base con della besciamella e adagiatevi sopra uno strato di lasagne, poi spalmatevi ancora un po’ di salsa homardine poi un po’ di spinaci, un po’ di champignon e del parmigiano grattugiato. Formate altri strati seguendo quest’ordine e finendo con un ultimo strato di lasagne ricoperte con la salsa homardine, dei fiocchetti di burro qua e là e abbondante parmigiano grattugiato. Infornate per circa venti minuti e prima di servire, fate riposare le vostre lasagne per almeno dieci minuti.

Questo piatto potete prepararlo con anche 2 giorni di anticipo prima della sua cottura. In questo caso lo conserverete, ricoperto con la pellicola trasparente in frigorifero fino al momento della cottura, che sarà più lunga di circa 10 minuti.

augurigif1

Riso e gamberi all’imperiale

Riso e gamberi all’imperiale

Ingredienti per 4 persone:

500 gr gamberoni o code di scampi

1 cipolla media

vino bianco secco

curry

6 cl panna

250 gr riso

burro

sale

pepe

Fate bollire dell’acqua in una pentola; immergeteci i gamberoni, spegnete il gas e coprite con il coperchio.

Pulite e tritate finemente la cipolla, poi fatela soffriggere in una padella con una noce di burro; la cipolla deve diventare trasparente ma non colorirsi, quindi durante la cottura bagnate con un po’ di acqua.

Scolate i gamberoni, sgusciateli e uniteli al soffritto di cipolla. Fateli insaporire, dopodiché sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco secco mescolando delicatamente; a questo punto aggiungete 3 cucchiai di curry e mezza tazza di acqua. Fate insaporire mescolando delicatamente, quindi aggiungete la panna, sempre mescolando. Salate e pepate.

A parte fate cuocere il riso in abbondante acqua salata; una volto cotto scolatelo e sciacquatelo, poi mettetelo in una teglia da forno larga unta di olio. Passate in forno tiepido finchè i chicchi di riso si staccheranno gli uni dagli altri.

Servite il riso caldo in un piatto da portata largo mettendo al centro gli scampi/gamberoni con la salsa di curry ed intorno il riso.

 

– Secondi Piatti –

div_capodanno3

Pesce spada di Capodanno

Pesce spada di Capodanno

Ingredienti per 4 persone:

800 g Pesce spada

100 g Olive

40 g Capperi

8 Filetti di acciuga sott’olio

20 Pomodorini

Pangrattato

2 cucchiai Olio extravergine

q.b. Sale

100 g Rucola

Ungete una teglia da forno con un po’ d’olio ed adagiate sopra le fette di pesce spada tagliate in trancetti.

A parte preparate un battuto con le olive sminuzzate, i capperi e le acciughe, mescolate il tutto ed aggiungete un paio di cucchiai di pane grattuggiato e un filo d’olio.

Tagliate i pomodorini in quattro ed aggiungetele al composto di olive, quindi spolverate con un pizzico di sale. Ricoprite i trancetti di pesce con il composto ottenuto ed infornate nel forno preriscaldato a 180° per circa 15 minuti.

A fine cottura ricoprite il tutto con la rucola e un filo d’olio.

nastri-rossi-e-bow

Merluzzo all’arancia in padella

merluzzo-all'arancia-ricetta-anteprima-600x336-984588

Il merluzzo all’arancia in padella, un secondo piatto delizioso. Una preparazione leggera, dal gusto delicato; una portata profumata per stupire gli ospiti.

Ingredienti per 4 persone

4 filetti di merluzzo già puliti e pronti alla cottura

 2 grosse arance rosse

2 spicchietti d’aglio

 alloro, rosmarino

 olio d’oliva extavergine

 una nota di paprika

 sale e pepe rosa

Infarinate i filetti di merluzzo già lavati e pronti alla cottura. In un padellino sbollentate la scorzetta d’arancia. Prendete una padella antiaderente ben capiente, versatevi un cucchiaio d’olio d’oliva. Lasciate caramellare gli spicchietti d’aglio, e quando iniziano a dorarsi aggiungete il merluzzo.

Lasciatelo rosolare da entrambi i lati, sfumate con il succo di mezz’arancia, regolate di sale e pepe. Aggiungete anche le spezie e la scorzetta d’arancia. Lasciatele cuocere fino a quando i filetti saranno ben dorati; a questo punto aggiungete le fettine d’arancia. Lasciate insaporire per qualche minuto e servite in tavola. Ottima anche l’aggiunta di una manciata di olive taggiasche.

nastri-rossi-e-bow

Baccalà alla napoletana

baccala-alla-napoletana-con-pomodoro-e-olive

Ingredienti (dosi per 4 persone)

1 kg di baccalà

700 ml di salsa di pomodoro

200 grammi di olive nere di Gaeta

60 grammi di pinoli

1 cucchiaio di capperi

2 spicchi di aglio

Farina

3 cucchiai di olio extravergine di oliva

Sale

Pepe

Metti della farina in un piatto, lava il baccalà e fallo a pezzi, poi passalo nella farina.

In una padella versa dell’olio di semi di girasole e friggi i pezzetti di baccalà, ritirali e lasciali riposare su della carta da cucina.

In una casseruola versa 3 cucchiai di olio, l’aglio spellato, le olive nere, i capperi, i pinoli e insaporisci tutto.

Unisci la salsa di pomodoro dopo qualche minuto e prosegui la cottura per circa 20 minuti a fuoco lento e dopo aver coperto la casseruola.

Unisici a questo punto i pezzi di baccalà e fai insaporire per bene prima di servire.

 – Dolci o Dessert –

div_capodanno3

Torta Sacher

sacher

Ingredienti

per la pasta:

120 Grammi di Farina

8 Uova + 2 albumi

140 Grammi di Burro

160 Grammi di Zucchero

180 Grammi di Cioccolato fondente

Per il ripieno:

 Marmellata di albicocche q.b.

Per la glassa:

200 Grammi di Cioccolato fondente di qualità

200 Grammi di Zucchero

2 Decilitri di Acqua

Scaldare in una piccola casseruola il cioccolato in modo di ammorbidirlo.

Lavorare in una ciotola il burro insieme con 100 g di zucchero, quindi unirvi i tuorli.

Aggiungere con delicatezza il cioccolato, la farina e gli albumi montati a neve con lo zucchero rimanente.

Versare il composto in una teglia imburrata e portare a cottura a 170 gradi per 50 minuti. 

Togliere la torta dal forno e lasciarla raffreddare anche una notte.

Adagiarla sopra un piatto, tagliarla a metà in modo da poterla farcire con la marmellata.

Farcitura con marmellata:

Riunire in una piccola casseruola gli ingredienti della glassa e fonderli a bagno maria.

Lasciare intiepidire quindi, servendosi di una spatola, spalmare la glassa di cioccolato sopra la torta.

augurigif1

 Bavarese champagne e uva

bavaresechampagneuva-622x933-622x616

Ingredienti 4 persone

Latte 1/2 l

Tuorli 5

Zucchero 150 g

Champagne q.b.

Vaniglia 1/2

gelatina 5 fogli

Panna fresca 1/2 l

Savoiardi 50 g

Uva mista bianca e nera 150 g

Zucchero 150 g

 

Con una frusta a mano lavorate i tuorli con lo zucchero, fino a ottenere un composto chiaro e spumoso.

Nel frattempo portate a bollore il latte con la stecca di vaniglia, filtratelo e versatelo ancora bollente sul composto di tuorli e zucchero. Mescolate accuratamente, unite i fogli di gelatina, sciolti in un bicchiere di champagne, leggermente tiepido (non superate i 50 °C), e lasciate raffreddare.

Sciacquate accuratamente l’uva e asciugatela con carta assorbente da cucina. In un pentolino fate caramellare lo zucchero, lasciatelo raffreddare leggermente e poi intingete i chicchi di uva

Lasciateli asciugare, ben separati, su una teglia, rivestita con un foglio di carta forno. Sempre sulla carta forno colate il caramello rimanente e fate rapprendere.

Montate la panna e unitela delicatamente al composto ormai freddo. Tagliate a fettine i savoiardi, bagnateli leggermente con lo champagne e poi rivestite 4 bicchieri (o coppette). Versate la bavarese e mettete in frigorifero.

Al momento di servire, disponete sopra qualche chicco di uva caramellato e una cialda di caramello, e portate in tavola.

 2014-Happy-New-Year-Wallpaper-3