Pane e burlesque posted by on 26 maggio 2014
Dal 29 maggio al cinema   

   Commedia   

TITOLO ORIGINALE:    Pane e burlesque
ANNO:    2014
PAESE:    Italia
DURATA:    n.d.
FORMATO:    Colore
PRIMA VISIONE:   29 maggio 2014 (Italia)
PRODUZIONE:   Italian International Film
DISTRIBUZIONE:     01 Distirbution
REGIA:    Manuela Tempesta
SCENEGGIATURA:    Manuela Tempesta, Michela Andreozzi, Massimiliano Bruno
CAST   Laura Chiatti, Sabrina Impacciatore, Edoardo Leo, Michela Andreozzi, Giovanna Rei, Caterina Guzzanti, Marco Bonini

   Commedia al femminile che segna il debutto alla regia di Manuela Tempesta.   

Un paese del Sud Italia naviga in cattive acque: da quando la fabbrica di ceramiche Bontempi ha chiuso, i suoi ex operai giocano al fantacalcio nella storica sezione del centro gestita da Frida, una rappresentante sindacale impegnata nelle giuste cause, mentre la piccola merceria di Vincenzo e di sua moglie Matilde, dove lavora anche la sarta Teresa, non riesce piu` ad andare avanti. Tutto sembra andare a rotoli quando, all’improvviso, un ciclone vero e proprio investe la vita del paese: Mimi` La Petite, ovvero Giuliana, figlia della “buonanima” del Cavalier Bontempi, torna in paese dopo piu` di vent’anni insieme alle Dyvettes, il suo gruppo di Burlesque, per vendere le proprietà di famiglia. Ma Le Dyvettes ordiscono una truffa contro di lei e Giuliana, con il conto in rosso, decide di mettere su un nuovo gruppo di Burlesque, reclutando tre paesane: Matilde, Teresa e Viola, giovane e sexy cameriera del paese, che sogna di andarsene in America…

 

[tube]https://www.youtube.com/watch?v=f4IrlKLtssU[/tube]
 Il film segue l’iter “comico” di un paio di brillanti pellicole britanniche come Full Monty e Calendar Girls,  in particolare le protagoniste del film (Laura Chiatti, Sabrina Impacciatore, Michela Andreozzi e Giovanna Rei) si ispirano al film di Peter Cattaneo e in tempi di magra e all’ombra di una crisi che premia chi osa, s’ingegnano mettendo su un gruppo di Burlesque portando scompiglio e divertimento in un paese del Sud Italia.      Racconta di donne vere, forse goffe ma senza dubbio coraggiose, che si rimboccano le maniche e scommettono sulle loro capacità, superando ostacoli e difficoltà, prendendo in mano le redini della propria vita. Sono donne che affrontano le sfide senza tirarsi mai indietro, compiendo scelte controcorrente ma credendoci sempre, fino in fondo. E proprio grazie al Burlesque, ognuna di loro riuscirà a riscoprire se stessa, trasformando i punti deboli in punti di forza, e riuscendo a riscattare il proprio destino in un paese del Sud Italia che fa i conti con la crisi e la chiusura delle fabbriche.   

   Interamente girato in Puglia, tra Bari e Monopoli, per un totale di cinque settimane di riprese, cominciate il 28 ottobre 2013.   

   La Dinamo film ha curato il casting a Bari ed ha selezionato le controfigure di Giovanna Rei e della stessa Laura Chiatti. Tra le attrici baresi sul set anche Mariolina De Fano. Molte le comparse monopolitanei, tra cui l’architetto Nicola Napoletano, già assessore comunale.    

   Michela Andreozzi, attrice e autrice, in quest’occasione è anche una delle protagoniste e co-sceneggiatrice (insieme alla regista Manuela Tempesta) della divertentissima commedia. L’istrionica attrice è reduce dal gran successo teatrale che ha visto il tutto esaurito, “Maledetto Peter Pan”, l’esilarante spettacolo sulle difficoltà della vita di coppia, sui tradimenti e le crisi di mezza età che colpiscono frequentemente gli over quaranta. Per il cinema Michela ha appena finito di girare “Io e mio fratello” con Luca Argentero e Raoul Bova e inizierà a breve le riprese sul set del nuovo film dei fratelli Vanzina.    

   Laura Chiatti e’ in questi giorni al centro del gossip e della cronaca di spettacolo per il suo imminente matrimonio (a luglio) con l’attore Marco Bocci.   


Bologna 2 agosto… I giorni della collera posted by on 25 maggio 2014
Dal 29 maggio al cinema   
 

   Drammatico   

TITOLO ORIGINALE:    Bologna 2 agosto… I giorni della collera
ANNO:    2014
PAESE:    Italia
DURATA:    99 min.
FORMATO:    Colore
PRIMA VISIONE:   29 maggio 2014 (Italia)
PRODUZIONE:   Telecomp Planet Film Production
DISTRIBUZIONE:     Telecomp Planet Film Production
REGIA:    Daniele Santamaria Maurizio, Giorgio Molteni
SCENEGGIATURA:    Fernando Felli, Daniele Santamaria Maurizio, Rollo Martins
CAST   Giuseppe Maggio, Marika Frassino, Lorenzo De Angelis, Roberto Calabrese, Tatiana Luter, Lorenzo Flaherty, Martina Colombari, Luca Biagini, Enrico Mutti

   La pellicola è  la prima ricostruzione cinematografica delle terribili vicende che sconvolsero l’Italia negli anni ’70.    

Racconta la storia di un gruppo di ragazzi di destra che si dissociarono dall’Msi per fondare il gruppo armato Nar, i Nuclei armati rivoluzionari, e diventare, successivamente, protagonisti di una lunga serie di fatti efferati. “Le loro azioni delittuose, eseguite tutte a volto scoperto, vengono notate dai servizi segreti deviati che in seguito le utilizzeranno per destabilizzare lo Stato. Uccisioni, rapine, pestaggi saranno all’ordine del giorno. Queste azioni non hanno nessuna logica politica, tanto da essere identificate in seguito come ‘spontaneismo armato’, messo in atto da gruppi giovanili di estrema destra che intendevano passare alla storia come rivoluzionari contro uno Stato democratico e antifascista”.

[tube]https://www.youtube.com/watch?v=g40-lxW4YKk[/tube]
Un film per non dimenticare quella che il presidente della Repubblica Sandro Pertini definì “l’impresa più criminale che sia accaduta nella storia d’Italia”. La strage alla stazione ferroviaria di Bologna, 85 morti, 200 feriti, e una città intera che da 34 anni, ormai, aspetta che sia fatta giustizia.   

   La pellicola descrive con grande nitidezza il contesto in cui si inserì la bomba alla stazione di Bologna, fatta esplodere dopo dieci anni di storia, tra il 1970 e il 1980, costellati di attentati, uccisioni, massacri, rapimenti e rivendicazioni. Gli anni delle bombe a Milano, di Piazza Fontana, del sequestro del presidente della Democrazia Cristiana, Aldo Moro. Anni bui, spiega la produzione in una nota d’accompagnamento alla pellicola, “un’atmosfera di terrore e di follia generata dalla violenza, e sullo sfondo gruppi di estrema destra che incrociarono la strada della malavita romana, della Loggia massonica P2, dei servizi segreti deviati”. Dei cosiddetti anni di piombo, il 1980 fu quello con più vittime, e il motivo di tale primato fu proprio “la strage più efferata messa in atto in Italia dal dopoguerra”: l’ordigno che alle 10.25 di una mattina d’estate fece tremare Bologna, lasciando dietro di sé “una ferita tuttora aperta”.   

   Martina Colombari interpreta la parte di una giornalista che ha perso un’amica nell’attentato, e con l’aiuto di un uomo dei Servizi indaga sui responsabili, rovistando tra informazioni anche scomode. Perseguirà questo obiettivo ad ogni costo, fino a mettersi in guai anche molto seri e fare, purtroppo, una pessima fine   

   Sono in tutto 57 gli attori impiegati nel film, eccone alcuni: Valerio Fioravanti è interpretato da Gianluca Testa e Francesca Mambro dall’esordiente Marika Frassino. Nella parte di Licio Gelli, recita Lino Capolicchio.   

   Le riprese sono cominciate nell’autunno 2012. Il film è stato girato a Latina, Roma e a Bologna.    

   Diretto da Giorgio Molteni, già autore di diversi lungometraggi e serie televisive, era prima intitolato: L’Amore al Tempo della Collera.   

   Il presidente dell’Associazione delle Vittime della strage del 2 agosto, Paolo Bolognesi, aveva dichiarato a “La Repubblica”: “Ci hanno fatto leggere il copione parecchio tempo fa. C’erano delle correzioni e delle modifiche che chiedemmo di fare, ma il risultato alla fine non fu soddisfacente, secondo noi”. L’associazione non ha assolutamente promosso il film che è una produzione indipendente sia come sceneggiatura che come produzione   


Maleficent posted by on 25 maggio 2014
Dal 28 maggio al cinema   
  

    Fantasy   

TITOLO ORIGINALE:    Maleficent
ANNO:    2014
PAESE:    USA
DURATA:    97 min.
FORMATO:    Colore, 3D
PRIMA VISIONE:   28 maggio 2014 (Italia)
PRODUZIONE:   Roth Films
DISTRIBUZIONE:     Walt Disney Pictures
REGIA:    Robert Stromberg
SCENEGGIATURA:    Linda Woolverton, Paul Dini
CAST   Angelina Jolie, Elle Fanning, Juno Temple, India Eisley, Sharlto Copley, Sam Riley, Imelda Staunton, Lesley Manville, Kenneth Cranham

   Il film è un remake del classico Disney La bella addormentata nel bosco, narrando le vicende della giovane strega e la storia successiva già narrata nel film del 1959.   

Malefica (Angelina Jolie) è una bellissima e giovane donna, che vive in un regno boscoso e pacifico, in compagnia di creature fantastiche che vivono in simbiosi con la natura. Purtroppo, la vita idilliaca di Malefica viene interrotta dall’attacco di un esercito guidato da un sovrano spietato e avido di potere; Malefica, così, diventa la protettrice del suo reame, ma in seguito ad un tradimento, il suo cuore si indurisce. Nel frattempo, il successore del conquistatore del regno e sua moglie hanno una figlia: Aurora (Elle Fanning). Crescendo sotto la protezione di tre buone fate, la giovane diventa bella e dolce: però, la principessa ha un segreto inconfessabile. Si sente osservata e vegliata da un’ombra oscura: quest’ombra non è altro che Malefica, diventata una strega affascinante ma perfida e vendicativa, il cui piano riguarda proprio Aurora.


[tube]https://www.youtube.com/watch?v=2XI4ybpu2k0[/tube]
   Per ogni favola che si rispetti c’è una strega, una fata cattiva o una fattucchiera da temere. Quando nacque la principessina Aurora, per esempio, Malefica le fece dono della morte proprio durante la festa di battesimo. “Ascoltate tutti quanti!” disse. “La principessa, in vero, crescerà in grazia e bellezza, amata da tutti coloro che la circondano. Ma prima che il sole tramonti sul suo sedicesimo compleanno, ella si pungerà il dito con il fuso di un arcolaio, e morrà!”. La storia è nota, ma ora la Disney ha preparato il reboot di La bella addormentata narrato attraverso il punto di vista di Malefica.   

   Malefica, la malvagia ed iconica strega della fiaba La bella addormentata nel bosco, che la Disney nel 1959 caratterizzò nell’omonimo classico, imprimendo a fuoco nell’immaginario cinematografico le sembianze che ora ritroviamo, copricapo incluso, in questa versione live-action che segue l’esempio di recenti riletture dark di fiabe come Biancaneve e il cacciatore, Alice in Wonderland e Hansel & Gretel: Cacciatori di streghe.   

   La parte iniziale del film è stata completamente riscritta, con l’aggiunta di scene rigirate dal regista John Lee Hancock   

   Il film è introdotto dalle musiche della cantante Lana Del Rey.   

   Robert Stromberg è alla sua prima esperienza come regista. Stromberg ha collezionato due Premi Oscar per le scenografie di Avatar e Alice in Wonderland.   

   Il budget del film è stato di circa 200 milioni di dollari   

   Le riprese sono iniziate il 13 giugno e sono terminate il 9 ottobre 2012 e si sono svolte nel Regno Unito, tra cui nei Pinewood Studios.   

   La pellicola verrà distribuita nelle sale cinematografiche italiane dal 28 maggio del 2014, mentre negli USA dal 30 maggio.   

   Al Disney D23 Expo, ad Anaheim, Angelina Jolie (qui anche produttrice esecutiva) ha ammesso di aver spaventato quasi tutti i bambini presenti sul set di Malefica, mentre era in costume per la parte.   

   La Principessa Aurora bambina è interpretata da Vivienne Jolie-Pitt, figlia di Angiolina Jolie