Un fantasma per amico (The Little Ghost) posted by on 26 ottobre 2014

Dal 30 ottobre al cinema

Un fantasma per amico

Fantasy, Family


TITOLO ORIGINALE: Das kleine Gespenst –

TITOLO INTERNAZIONALE: The Little Ghost
ANNO: 2013
PAESE: Germania, Svizzera
DURATA: 92 min.
FORMATO: colore
ANTEPRIMA: 26 settembre 2013 (Svizzera) 7 novembre 2013 (Germania)
PRODUZIONE: Claussen Wöbke Putz Filmproduktion, Zodiac Pictures International, Universum Film (UFA)
DISTRIBUZIONE: Notorious Pictures
REGIA: Alain Gsponer
SCENEGGIATURA: Martin Ritzenhoff
CAST: Jonas Holdenrieder, Emily Kusche, Nico Hartung, Herbert Knaup, Bettina Stucky, Uwe Ochsenknecht

Il regista Alain Gsponer ha deciso di portare nelle sale, proprio in concomitanza con Halloween, una storia per grandi e piccoli che avrà sicuramente un grandissimo seguito. Basato su un best seller internazionale di un libro per bambini classico di Ottfried Preussler (“Krabat”).

Un piccolo fantasma vive nel vecchio castello di di Eulenstein ed esce dalla sua cassapanca soltanto per un’ora, dalla mezzanotte all’una, e gironzola per il castello dotato di un mazzo di chiavi magico che apre ogni porta e serratura. Ed è in grado di far “vivere” i quadri. Ha un unico desiderio: vedere com’è il mondo alla luce del giorno. E anche se il suo amico Gufo Ciufo fa di tutto per metterlo in guardia sul fatto che il giorno non è un posto da fantasmi, non riesce a levarsi questo pensiero dalla testa. Una notte si imbatte in tre ragazzini in gita la castello con la scuola. Karl, che ha una vera passione per i fantasmi, è l’unico a vederlo, ma nessuno gli crede. Il giorno seguente, per il malfunzionamento dell’orologio del municipio, che detta il ritmo del sonno al fantasma, il fantasma si sveglia in pieno giorno, ma scopre a malincuore che gli abitanti della città invece di accoglierlo a braccia aperte hanno paura di lui. Inoltre la luce del sole lo indebolisce. Insomma, Gufo Ciufo aveva ragione. E per di più Karl finisce nei guai per un orologio antico di grande valore sparito per “colpa” del fantasma, proprio quando si sta organizzando una grande parata storica che vede coinvolta tutta la città. Riuscirà il nostro fantasmino a ritornare uno spettro notturno? E Karl riuscirà a ristabilire la verità?

Un fantasma per amico è una favola piacevole, adatta a tutta la famiglia, condita dalla giusta dose di avventura, che insegna ai bambini quanto sia importante l’amicizia e la tolleranza (saranno proprio i bambini ad unire le forze per aiutare il fantasmino) e soprattutto fa capire a noi adulti il valore dell’immaginazione e della fantasia. Perché i grandi del film ripetono in continuazione che “i fantasmi non esistono”, mentre Karl e i suoi amici sanno bene che non solo esistono ma possono diventare anche grandi amici. Il film è quindi un invito ad andare oltre le apparenze e a fidarsi dei propri sogni. La storia si dipana con leggerezza e anche molto umorismo (spesso sono gli adulti a essere presi in giro, come il poliziotto imbranato e il sindaco sciocco e autoritario) e il fantasma è così carino che è praticamente impossibile che faccia paura o desti timore. Insomma il film è un’avventura a misura di bambino dove i bambini sono protagonisti.

Il protagonista del film, che mescola attori in carne e ossa e animazione in Computer Grafica, è un piccolo fantasmino curioso, candido come la neve e dai grandi occhi blu, un po’ irriverente ma molto simpatico.

Le riprese si sono svolte in Sassonia, realizzate nell’estate 2012 nella cittadina tedesca di Quedlinburg e il castello di Wernigerode.

Il gufo Ciufo è doppiato dalla voce italiana di Dario Penne, doppiatore di Anthony Hopkins.

La voce italiana del narratore (Carlo Valli, celebre da decenni come doppiatore di Robin Williams) apre e chiude il film dando subito il tono all’opera, avvertendo che si tratta di “un piccolo fantasma, che non fa male a nessuno” (doppiato da Valentina Pallavicino).

Le musiche sono di Niki Reiser che accompagna la storia in un modo incantevole.

Dracula Untold posted by on 25 ottobre 2014

Dal 30 ottobre al cinema

Dracula Untold

Azione, Drammatico, Horror, Fantasy


TITOLO ORIGINALE: Dracula Untold
ANNO: 2014
PAESE: USA
DURATA: 95 min.
FORMATO: colore, 2D, 3D
ANTEPRIMA: 10 ottobre 2014 (USA)
PRODUZIONE: Michael De Luca Productions
DISTRIBUZIONE: Universal Pictures
REGIA: Gary Shore
SCENEGGIATURA: Matt Sazama, Burk Sharpless
CAST: Luke Evans, Sarah Gadon, Dominic Cooper, Samantha Barks, Charlie Cox, Zach McGowan, William Houston, Noah Huntley, Ronan Vibert, Diarmaid Murtagh, Joseph Long

Il film narra il motivo per cui il conte Vlad è diventato il personaggio oscuro famoso nella letteratura mondiale

Transilvania, 1462: il principe Vlad III di Valacchia, dopo anni di conflitti e massacri, regna da sovrano giusto sul suo popolo, stanco delle violenze a cui la guerra lo ha costretto. Ciò che Vlad vuole, ora, è solo costruire un futuro di pace per sé, per la sua famiglia e il suo popolo, facendo dimenticare la sua sinistra fama, insieme a quel soprannome (l’Impalatore) che le imprese del passato gli hanno fatto guadagnare. Tuttavia, quando il sultano turco Mehmed decide di arruolare a forza mille soldati della Valacchia, e di prendere con se, in “ostaggio”, suo figlio Ingeras, Vlad non può restare a guardare: opporsi all’arroganza del sultano, e proteggere suo figlio, è un dovere per il principe, ma la guerra non sembra una strada percorribile. Così, Vlad decide di recarsi alla cima del Dente Rotto, dove in precedenza aveva già avuto un drammatico incontro col demone che la abita: qui, quest’ultimo accetta di fornirgli poteri sovrannaturali, in cambio della trasformazione del principe in un suo discepolo. Dopo aver bevuto il sangue del demone, Vlad acquisisce così la forza di mille eserciti, ma anche un’insaziabile brama di sangue umano; questa lo condannerà a diventare l’immortale creatura della notte, il “non spirato” Dracula.

I vampiri tornano al cinema con la figura del loro affascinante capostipite, dietro cui si nasconde il personaggio storico del Principe III di Valacchia, da cui trasse ispirazione anche Bram Stoker per il suo capolavoro senza tempo, il romanzo Dracula. Il film dell’esordiente Gary Shore prova a raccontare le origini del mito di Dracula, reimmaginando la vita del suo ispiratore storico e descrivendo la sua trasformazione in vampiro, frutto di un patto stipulato a difesa della sua famiglia.

Dracula Untold vuole essere avvio di un’operazione singolare: la riesumazione, da parte della Universal, di tutti i suoi mostri classici (il prossimo titolo sembra sarà un nuovo La mummia, ad opera di Alex Kurtzman) per arrivare infine a un episodio-crossover, un film collettivo che, sul modello degli Avengers, faccia incontrare (o scontrare) tutti i suoi personaggi.

Il progetto era inizialmente intitolato Dracula Year Zero

Il budget del film è stato di circa 100 milioni di dollari

Le riprese del film sono iniziate il 5 agosto 2013 e si sono svolte nell’Irlanda del Nord

Interprete del Principe delle Tenebre per antonomasia, un intenso Luke Evans, che recentemente (nel 2013) abbiamo visto in Fast & Furious 6 e Lo Hobbit – La desolazione di Smaug.

Il 1 ° ottobre 2014, è stato annunciato che nuove riprese hanno avuto luogo poco dopo la fine della produzione per legare il filmato nel previsto Universal Monsters franchising

Djawadi è stato scelto per lavorare sulla colonna sonora del film dopo il suo lavoro su Iron Man e Scontro tra Titani

Dracula Untold ha ricevuto recensioni contrastanti da parte della critica, molte criticando la caratterizzazione di Dracula e sottolineando molti buchi nella trama, ma lodando le prestazioni Luke Evans, così come la storia e le immagini.

Il 2 ottobre 2014, il produttore Alissa Phillips ha rivelato alla premiere britannica del film che ci potrebbe essere un sequel del film.

La spia – a most wanted man posted by on 24 ottobre 2014

Dal 30 ottobre al cinema

La spia – a most wanted man

Thriller


TITOLO ORIGINALE: A most wanted man
ANNO: 2014
PAESE: Germania, Gran Bretagna, USA
DURATA: 121 min.
FORMATO: colore
ANTEPRIMA: 25 luglio 2014 (USA)
PRODUZIONE: Amusement Park Films, Demarest Films, Film4, The Ink Factory, Potboiler Productions
DISTRIBUZIONE: Notorious Pictures
REGIA: Anton Corbijn
SCENEGGIATURA: Andrew Bovell
CAST: Rachel McAdams, Philip Seymour Hoffman, Robin Wright, Willem Dafoe, Daniel Bruehl, Nina Hoss, Martin Wuttke

Adattamento cinematografico del romanzo “A Most Wanted Man” ( Yssa il buono) del 2008 di John Le Carré (Il sarto di Panama, The Costant Gardener, La talpa).

Il boxer Melik Oktay e sua madre, entrambi residenti turchi-musulmani ad Amburgo, incontrano una persona per strada che si fa chiamare Issa. I due, senza saperlo, innescano una catena di eventi che coinvolgono le agenzie di intelligence di tre paesi. Issa, che afferma di essere uno studente musulmano di medicina, è, in realtà un terrorista ricercato e il figlio del colonnello dell’Armata Rossa Grigori Karpov, la cui notevole eredità è tenuta nascosta in una banca di Amburgo.

Ambientato e girato nella Germania contemporanea, tra Amburgo e Berlino, La spia vede coinvolti un misterioso uomo in fuga, un banchiere britannico, una giovane avvocatessa idealista e il capo di un’unità segreta di spionaggio tedesca. Mescola i toni concitati dell’action a quelli più intimi della storia d’amore e indaga il fenomeno del terrorismo internazionale.  

Sentimenti scolpiti alla perfezione sul volto di Philip Seymour Hoffman in una delle sue ultime apparizioni cinematografiche. Un ruolo sofferente e silenzioso: nei panni dell’agente della sicurezza nazionale Günther Bachmann, Hoffman se ne va in giro come un pugile stanco, arrivato all’ultimo round della sua carriera di spia. Siamo abituati a vedere i super-agenti alla Bourne totalmente mancanti di ogni emozione, puntualmente lontani dalla loro umanità. A Most Wanted Man illumina invece le vite di coloro che stanno dietro una scrivania e che allo stesso modo dei vari 007 hanno una vita altrettanto dura, forse più frustrante. Persone che tengono una bottiglia di whisky nascosta nel cassetto, per affrontare i momenti più critici. Lascia una dolce malinconia la presenza di Hoffman all’interno della pellicola. Per coloro che lo hanno amato nei suoi film, nelle sue grandi interpretazioni, quest’opera rappresenta l’ultima possibilità di vederlo ancora in scena, ancora in azione.

Ultimo film completato dall’attore Philip Seymour Hoffman prima della sua prematura scomparsa

Il film è stato presentato il 19 gennaio 2014 al Sundance Film Festival.

Le riprese del film si sono svolte nel periodo 19 Settembre 2012 – 23 Novembre 2012 in Germania.

Molti critici hanno elogiato la performance di Hoffman, che era il suo ultimo ruolo da protagonista prima della sua morte, avvenuta nel febbraio 2014.