L’abbiamo fatta grossa posted by on 27 gennaio 2016

dal 28 gennaio 2016 al cinema

L’abbiamo fatta grossa

Commedia


TITOLO ORIGINALE: L’abbiamo fatta grossa
ANNO: 201
PAESE: Italia
DURATA: 112 min.
FORMATO: colore
USCITA ORIGINALE: 28 gennaio 2016 (Italia)
PRODUZIONE: Aurelio De Laurentiis e Luigi De Laurentiis
DISTRIBUZIONE: Filmauro
REGIA: Carlo Verdone
SCENEGGIATURA: Carlo Verdone, Pasquale Plastino, Massimo Gaudioso
CAST: Carlo Verdone, Antonio Albanese, Anna Kasyan, Francesca Fiume, Clotilde Sabatino, Federico Ceci

L’abbiamo fatta grossa è un film del 2016 diretto e sceneggiato da Carlo Verdone che interpreta con Antonio Albanese.

Antonio Albanese è Yuri Pelagatti, un attore di teatro che, traumatizzato dalla separazione, non riesce più a ricordare le battute in scena. Carlo Verdone è Arturo Merlino, un investigatore squattrinato che vive a casa della vecchia zia vedova. Yuri vuole le prove dell’infedeltà della ex moglie ed assume Arturo credendolo un super investigatore. Ma Arturo non ne fa una giusta! Per errore entrano in possesso di una misteriosa valigetta che contiene… 1 milione di euro! Una serie di guai divertentissimi e di rocambolesche avventure, fino a un finale imprevedibile…

Complessivamente la nuova commedia di e con Verdone suscita parecchia ilarità ma purtroppo non riesce mai ad essere pungente. Il lato migliore dell’operazione probabilmente è il riuscito sodalizio con Albanese: i due “palleggiano” si dividono la scena con impeccabili naturalezza, equilibrio e rispetto.

Doraemon il film: Nobita e gli eroi dello spazio posted by on 27 gennaio 2016

dal 28 gennaio 2016 al cinema

Doraemon il film: Nobita e gli eroi dello spazio

Animazione


TITOLO ORIGINALE: Doraemon: Nobita and the Space Heroes
ANNO: 2015
PAESE: Giappone
DURATA: 101 min.
FORMATO: colore
USCITA ORIGINALE: 7 marzo 2015 (Giappone)
PRODUZIONE: Asatsu DK, Fujiko Pro, Shin-Ei Animation, Shogakukan, TV Asahi
DISTRIBUZIONE: Lucky Red
REGIA: Yoshihiro Osugi.
SCENEGGIATURA: Higashi Shimzu
CAST: Wasabi Mizuta, Megumi Ohara, Yumi Kakazu, Tomokazu Seki, Subaru Kimura, Inoue Marina, Noto Mamiko, Yuji Tanaka, Mizuki Arisa, Masachika Ichimura, Nobuaki Sekine, Soga Natsumi, Yuji Tanaka, Furuta Uta,

Dopo gli ultimi successi al cinema di Doraemon il film e Doraemon il film – Le avventure di Nobita e dei cinque esploratori, il gatto più amato da intere generazioni di bambini torna nelle sale per una nuova straordinaria avventura. È il trentaseiesimo film d’animazione tratto dalla serie Doraemon di Fujiko F. Fujio

Nobita, Shizuka, Gian e Suneo impazziscono letteralmente per una nuova serie televisiva: Gli Eroi dello Spazio. Nobita, in particolare, sogna ad occhi aperti davanti al televisore di diventare un grande supereroe proprio come i suoi beniamini in tv. Decide così di girare un film di supereroi! Peccato che Gian, Suneo e Shizuka, lo abbiano anticipato escludendolo dal progetto. Nobita, disperato, si rivolge a Doraemon che, grazie a un Chiusky Robot capace di creare degli straordinari scenari virtuali, riesce a convincere i ragazzi a includere lui e Nobita nel progetto. Diretti dal Registamburger, iniziano a filmare le prime scene, ma ben presto si ritrovano catapultati in una realtà che va ben oltre la loro immaginazione. Un abitante di un pianeta lontano, Aron, chiede loro aiuto per salvare il proprio popolo da un gruppo di malvagi pirati spaziali. Camuffati dalla rispettabile compagnia Space Partner, i temibili Icarus, Haido, Meba e Ogon si sono insediati sul suo pianeta e hanno conquistato la fiducia degli abitanti promettendo la costruzione di Pokkul Land, un enorme area piena di infrastrutture e attrazioni. Il loro vero obiettivo, però, sono i diamanti che ricoprono la superficie di Almas, il sole che illumina Pokkul, indispensabile alla vita sul pianeta. I ragazzi, convinti che Aron faccia parte della sceneggiatura del film, accettano la missione senza esitare. Anche se ben presto si accorgeranno di non essere su un set cinematografico, dimostreranno ugualmente di essere degli eroi anche nella realtà.

0

 

Joy posted by on 27 gennaio 2016

dal 28 gennaio 2016 al cinema

Joy

Drammatico


TITOLO ORIGINALE: Joy
ANNO: 2015
PAESE: USA
DURATA: 124 min.
FORMATO: colore
USCITA ORIGINALE: 25 dicembre 2015 (USA)
PRODUZIONE: Davis Entertainment
DISTRIBUZIONE: 20th Century Fox
REGIA: David O. Russell
SCENEGGIATURA: David O. Russell, Annie Mumolo
CAST: Jennifer Lawrence, Bradley Cooper, Robert De Niro, Elisabeth Rohm, Edgar Ramirez, Virginia Madsen, Diane Ladd, Jimmy Jean-Louis, Isabella Rossellini, Dascha Polanco, Susan Lucci, Ken Howard, Laura Wright, Maurice Benard, Donna Mills, Drena De Niro, Marianne Leone, Erica McDermott

Biopic dedicato a Joy Mangano, colei che inventò la scopa per pulire i pavimenti “Miracle Mop”, trasformandosi da madre single di Long Island a star del canale di televendite QVC.

Joy è la storia turbolenta di una donna e della sua famiglia attraverso quattro generazioni: dall’adolescenza alla maturità, fino alla costruzione di un impero imprenditoriale che sopravvive da decenni. Joy ci trasporta nel mondo dell’umile ma travagliata famiglia Mangano e della figlia ribelle che è partita dal nulla per creare un impero. Animata da un forte istinto creativo, ma anche dal desiderio di aiutare le persone intorno a sé, Joy dovrà affrontare il tradimento, l’inganno, la perdita dell’innocenza e le ferite dell’amore prima di trovare la forza ed il coraggio di inseguire i propri sogni. Il risultato è una commedia umana e toccante su una donna alle prese con lo spietato mondo del commercio, col caos della sua famiglia e con i misteri dell’ispirazione creativa. E sulla sua capacità di trovare, in mezzo a tutto ciò, la felicità.

Nata nel 1956 a New York, Joy Mangano (Jennifer Lawrence) deve far i conti con la propria solitudine nel ruolo di madre. Deve infatti crescere i suoi tre figli da sola, affrontando tutte le difficoltà che la situazione comporta. Laureata in Economia Aziendale, la donna è costantemente spinta dalla voglia di rivalsa, non tanto per se stessa, quanto per le persone che la circondano e a cui lei vuole bene. Affascinata dal mondo delle invenzioni, si metterà all’opera nel tentativo di partorire un’idea che possa in qualche modo sconvolgere in positivo la sua vita e la situazione precaria della sua numerosa famiglia. Siamo nel 1990 e finalmente Joy riesce a creare qualcosa da poter presentare al mondo, il Miracle Mop. La classica scopa alla cui estremità vi è lo straccio per pulire i pavimenti, facile da strizzare grazie all’apposito secchio. In Italia è più comunemente conosciuto come mocio, un oggetto in dotazione nella maggior parte delle famiglie, ma che in quegli anni non esisteva e tanta fortuna ha portato alla sua inventrice. Alla sua prima presentazione, Joy Mangano vende circa ventimila pezzi e subito comprende di aver finalmente centrato il proprio obiettivo. Nel corso del film si assiste dunque alla scalata sociale di una donna che, partita dal nulla e con un alto tasso di ambizione, riesce a diventare ultramilionaria. Attualmente presidente della Ingenious Designs LLC e volto noto dell’emittente televisivo HSN, Joy ha dovuto però fare i conti con le perfidie e la slealtà di cui è pieno l’universo del business. Chi sembrava fedele alleato si è infatti rivelato come un approfittatore e chi risultava apparentemente un nemico, uscirà fuori come ottima spalla per la donna. Non mancano inoltre i sentimenti e, se nel film di David O. Russell Robert De Niro interpreta il padre di Joy, Bradley Cooper ricopre il ruolo di un amico “particolare” della Mangano, divenuta sempre più negli anni, vero leader dell’intera famiglia.

 

Al box office a stelle e strisce, il film ha raccolto ben 82.460.716 $, confermando l’alta aspettativa creatasi ancora una volta intorno alla figura di Jennifer Lawrence.

Joy è un film del 2015 scritto e diretto da David O. Russell, con protagonisti Jennifer Lawrence, Robert De Niro e Bradley Cooper; i quattro, regista e attori, sono alla loro terza collaborazione, dopo aver già lavorato insieme nei film Il lato positivo – Silver Linings Playbook e American Hustle – L’apparenza inganna.

Il film ha guadagnato recensioni contrastanti da parte della critica, che ha elogiato le prestazioni di Lawrence, ma ha criticato la scrittura e il ritmo del film

Le riprese del film sono iniziate a Boston il 16 febbraio 2015.