Sully posted by on 30 novembre 2016

dal 1 dicembre 2016 al cinema

Sully

Drammatico, biografico


TITOLO ORIGINALE: Sully
ANNO: 2016
PAESE: USA
DURATA: 96 min.
FORMATO: colore
USCITA ORIGINALE: 9 settembre 2016 (USA)
PRODUZIONE: BBC Films, FilmNation Entertainment, Flashlight Films
DISTRIBUZIONE: Warner Bros.
REGIA: Clint Eastwood
SCENEGGIATURA: Todd Komarnicki
CAST: Tom Hanks, Aaron Eckhart, Laura Linney, Anna Gunn, Mike O’Malley, Ann Cusack, Sam Huntington, Jamey Sheridan, Autumn Reeser, Jerry Ferrara, Jeff Kober, Holt McCallany, Molly Hagan, Chris Bauer, Michael Rapaport

La pellicola narra l’ammaraggio del volo US Airways 1549 avvenuto il 15 gennaio 2009 nel fiume Hudson, basandosi sull’autobiografia Highest Duty: My Search for What Really Matters dello stesso Chesley Sullenberger scritta insieme all’autore e giornalista Jeffrey Zaslow.

Il 15 gennaio 2009 un aereo di linea decolla dall’aeroporto La Guardia di New York. Poco dopo si ritrova con entrambi i motori fuori uso a causa dell’impatto con uno stormo di uccelli: il pilota Chesley Sullenberger, detto Sully, decide che l’unica opzione possibile è utilizzare il fiume Hudson come “pista” per un atterraggio di emergenza. La manovra riesce, tutti i passeggeri ne escono illesi, ma la compagnia aerea lo indaga per negligenza.

Il film si mantiene molto fedele ai fatti accaduti nel 2009 e nei mesi successivi. Ha potuto farlo anche perché il vero Chesley Sullenberger ha pubblicato nel 2009 il proprio memoir, intitolato ‘Highest Duty: My Search for What Really Matters’. Partendo da quelle pagine, Todd Komarnicki (‘Perfect Stranger’) ha scritto la sceneggiatura poi girata da Clint Eastwood. Chesley Sullenberger ha anche partecipato alla realizzazione della pellicola, fornendo indicazioni e suggerimenti in modo che la ricostruzione fosse la più fedele possibile.

Il film è stato presentato in anteprima al Telluride Film Festival il 2 settembre 2016, ricevendo delle ottime recensioni.

Il film si posiziona primo in classifica al suo primo weekend di programmazione negli Stati Uniti con un incasso di 35,5 milioni di dollari.

Nella scena che segue l’atterraggio d’emergenza sul fiume Hudson, il primo traghetto che si avvicina per prestare soccorso è comandato da Vincent Lombardi: non si tratta di un attore, bensì del vero capitano che per primo portò il suo traghetto nelle vicinanze dell’aereo.

Le riprese del film sono iniziata il 28 settembre 2015 a New York per proseguire ad Atlanta, dove un edificio nel centro di Atlanta è stato trasformato in un albergo di New York. Le riprese si sono svolte anche in North Carolina , Los Angeles , Holloman AFB, Nuovo Messico e Kearny, New Jersey e si sono concluse il 29 aprile 2016.

Primo film ad essere girato interamente in formato IMAX.

Un Natale al Sud posted by on 30 novembre 2016

dal 1 dicembre 2016 al cinema

Un Natale al Sud

Commedia


TITOLO ORIGINALE: Un Natale al Sud
ANNO: 2016
PAESE: Italia
DURATA: 90 min.
FORMATO: colore
USCITA ORIGINALE: 1 dicembre 2016 (Italia)
PRODUZIONE: Ideacinema, Mari Film
DISTRIBUZIONE: Medusa Film
REGIA: Federico Marsicano
SCENEGGIATURA: Gianluca Bomprezzi, Paolo Costella
CAST: Massimo Boldi, Biagio Izzo, Anna Tatangelo, Paolo Conticini, Debora Villa, Barbara Tabita, Enzo Salvi, Loredana De Nardis, Simone Paciello, Riccardo Dose, Giulia Penna, Ludovica Bizzaglia, Paola Caruso, Giuseppe Giacobazzi

Un Natale al Sud, la nuova divertente commedia di Natale. Relazioni segrete, battute sopra le righe, scenari complicati e dinamiche amorose convolgeranno tutti i personaggi della storia.

Peppino, un carabiniere milanese, e Ambrogio, un fioraio napoletano, insieme alle amate mogli Bianca e Celeste, festeggiano il Natale nella stessa località turistica. È durante queste feste che le coppie di genitori scoprono che i rispettivi figli, Riccardo e Simone, sono fidanzati con due coetanee: Giulia e Ludovica. Tutto molto bello se non fosse che i quattro innamorati non si sono mai incontrati dal vivo! Decisi a mettere fine a questa pratica di “amore virtuale”, che proprio non riescono a capire, Peppino e Ambrogio riescono a far partecipare i ragazzi all’evento annuale di ritrovo degli utenti di “Cupido 2.0” l’app per incontri che ha visto sbocciare l’amore tra i giovani. Ma per far funzionare il piano dovranno partecipare anche i genitori! L’evento si rivela però una bolgia infernale dove tra utenti ex virtuali a caccia di amori reali, una fashion blogger infatuata e un web influencer complessato, le due coppie perdono la bussola mettendo in crisi i loro matrimoni e le storie dei figli. Ma siamo così sicuri che le storie d’amore di una volta fossero più vere di quelle 2.0 di oggi?

Al centro due famiglie, quella nordica di Peppino e Bianca e quella meridionale di Ambrogio e Celeste, accomunate dallo stesso dilemma: la preoccupazione nei confronti dei rispettivi figli, incapaci di avere relazioni vere con ragazze della loro età e rintanati dietro le chat, sinonimo di protezione e sicurezza. Per spronarli a vivere le loro avventure, le due mamme del film inviteranno i figli a partecipare a una vacanza in Puglia e, con la scusa di controllare le loro vite, parteciperanno anche loro a questo particolare soggiorno dove protagonisti sono un gruppo di personaggi ironici e sfaccettati in cerca dell’anima gemella.

Il film uscirà in 350 copie.

Le riprese sono iniziate ad Ostia il 26 agosto 2016

Debutto di Anna Tatangelo nelle vesti di attrice .

Free State of Jones posted by on 29 novembre 2016

dal 1 dicembre 2016 al cinema

Free State of Jones

Drammatico, storico, azione


TITOLO ORIGINALE: Free State of Jones
ANNO: 2016
PAESE: USA
DURATA: 139 min.
FORMATO: colore
USCITA ORIGINALE: 24 giugno 2016 (USA)
PRODUZIONE: Larger Than Life Productions, Route One Films, Vendian Entertainment.
DISTRIBUZIONE: 01 Distribution
REGIA: Gary Ross
SCENEGGIATURA: Gary Ross
CAST: Matthew McConaughey, Gugu Mbatha-Raw, Mahershala Ali, Keri Russell, Brian Lee Franklin, Donald Watkins, Christopher Berry, Sean Bridgers, Bill Tangradi, Thomas Francis Murphy, Joe Chrest, Jacob Lofland, Jessica Collins, Gary Grubbs

Il film è un dramma storico ambientato durante la guerra di secessione americana e racconta la storia vera del contadino ribelle Newton Knight, interpretato da Matthew McConaughey, e della sua ribellione armata contro l’esercito confederato.

un coraggioso contadino del Mississipi, figura guida di un’improbabile banda di contadini bianchi poveri e schiavi fuggiaschi che danno vita a una storica rivolta armata contro la Confederazione nel periodo culmine della Guerra Civile. Affianca e completa la narrazione, attraverso l’uso di flash-forwards intermittenti, il processo del 1948 dello Stato del Mississipi contro Davis Knight, imputato chiave in un processo, unico per l’epoca, sul matrimonio misto, e pronipote di Newt Knight e della sua compagna di vita, una contadina schiava di nome Rachel. I coraggiosi seguaci di Knight presero le armi contro la Confederazione formando un indomito reggimento ribelle tra le paludi impenetrabili del profondo Mississipi, riuscendo a strappare numerosi vantaggi tattici nonostante l’esercito fosse più numeroso e meglio armato. Knight ne fu il visionario leader, strenue oppositore dello sfruttamento e del pregiudizio e fondatore della prima comunità mista della regione; una figura influente molto a lungo dopo la guerra, alternativamente celebrata o vilipesa.

È un film drammatico ispirato a fatti realmente accaduti nel corso della guerra di secessione americana, all’interno dei territori Confederati. È pensato per essere un’accorata denuncia degli orrori della guerra e un inno alla necessità di riconoscere un valore agli ultimi della società, siano essi poveri bianchi oppure schiavi neri.

La Contea di Jones non fu l’unica a opporsi agli Stati Confederati: ribellioni scoppiarono anche in Alabama, Tennessee, Arkansas. L’unica area che riuscì effettivamente a separarsi dalla Confederazione fu quella che oggi è conosciuta come West Virginia.

La pellicola costata 50 milioni di dollari non è rientrata nelle spese, fermandosi a un incasso di 23,2 milioni.

Le riprese hanno avuto luogo in Louisiana e Mississippi dal 23 febbraio al 20 maggio 2015.