Capitan mutanda: il film posted by on 27 ottobre 2017

dal 1 novembre 2017 al cinema

Capitan mutanda: il film

Animazione, azione, commedia, family


TITOLO ORIGINALE: Captain Underpants: The First Epic Movie
ANNO: 2017
PAESE: USA
DURATA: 89 min.
FORMATO: colore, 2D, 3D
USCITA ORIGINALE: 2 giugno 2017 (USA)
PRODUZIONE: DreamWorks Animation, Scholastic Entertainment, Mikros Image
DISTRIBUZIONE: 20th Century Fox
REGIA: David Soren
SCENEGGIATURA: Nicholas Stoller
CAST: VOCI ORIGINALI: Ed Helms, Kevin Hart e Thomas Middleditch – VOCI ITALIANE: Massimiliano Manfredi

Il film si basa sull’omonima serie di libri per bambini dello scrittore statunitense Dav Pilkey.

George Beard (Kevin Hart) e Harold Hutchins, età 10 anni, vengono convocati nell’ufficio del preside con l’accusa di “amicizia a delinquere”. Agli occhi dei due piccoli scavezzacollo, il direttore dell’istituto appare come un adulto isterico e noioso che, ossessionato dal dovere di applicare il rigido regolamento scolastico, ha dichiarato guerra alle risate e al divertimento. Ed è un problema visto che George e Harold, mini furfanti, hanno invece sposato la missione di ravvivare l’ambiente scolastico combinando uno scherzo dietro l’altro, dalle classiche bombe di vernice alle inedite tigri in corridoio. I due nemici naturali si scontrano in presidenza in una battaglia all’ultima nota di demerito, dalla quale, grazie a uno stratagemma ben congegnato, escono vittoriosi i due ragazzini: George usa il suo anello 3D per ipnotizzare l’insegnante e trasformarlo nell’eroe dei fumetti inventati da loro. Capitan Mutanda si sbarazza dell’inutile parrucchino, si avvolge nella tenda rossa e si fionda in strada verso incredibili, deliranti avventure.

Basato sullo scalmanato personaggio ideato da Dav Pilkey negli anni novanta, Capitan Mutanda è il supereroe del quotidiano che mancava nel vasto panorama animato e non. Grassoccio, inetto, irrimediabilmente tonto, non perde mai l’esuberanza e il portamento snodato e disinvolto con cui affronta le sfide e i nemici immaginari. Ma il Signor Grugno (Ed Helms nella versione originale), l’alter ego del paladino in mutandoni bianchi, non è sempre stato così…

Il film è stato presentato il 21 maggio 2017 al Regency Village Theatre di Los Angeles ed è stato rilasciato negli Stati Uniti il ​​2 giugno 2017 in 3D e 2D.

Il film ha ricevuto generalmente recensioni positive dai critici e ha incassato 110 milioni di dollari in tutto il mondo contro un budget di 38 milioni di dollari

Questa è stata l’ultima pellicola di DreamWorks Animation distribuita dalla 20th Century Fox, in quanto i futuri film DreamWorks verranno distribuiti dalla Universal Pictures.

It posted by on 14 ottobre 2017

dal 19 ottobre 2017 al cinema

It

Horror, thriller, drammatico


TITOLO ORIGINALE: It
ANNO: 2017
PAESE: USA
DURATA: 135 min.
FORMATO: colore
USCITA ORIGINALE: 8 settembre 2017 (USA)
PRODUZIONE: Warner Bros. Pictures, New Line Cinema, Vertigo Entertainment, KatzSmith Productions, Lin Pictures
DISTRIBUZIONE: Warner Bros. Pictures
REGIA: Andrés Muschietti
SCENEGGIATURA: Chase Palmer, Cary Fukunaga, Gary Dauberman
CAST: Bill Skarsgård, Finn Wolfhard, Jaeden Lieberher, Nicholas Hamilton, Owen Teague, Sophia Lillis, Megan Charpentier, Steven Williams, Wyatt Oleff, Jeremy Ray Taylor, Jack Grazer

Adattamento dell’omonimo romanzo di Stephen King. Il film si concentra sugli avvenimenti narrati nelle parti del romanzo ambientate tra il 1957 e il 1958 (fine anni 1980 nella trasposizione cinematografica), mentre un sequel sarà dedicato alle restanti vicende che saranno ambientate ai giorni nostri.

Il palloncino rosso che galleggia a mezz’aria è il biglietto da visita di una misteriosa entità demoniaca che tormenta i ragazzini di Derry, attirandoli in una trappola mortale senza vie di scampo. Nell’immaginaria cittadina del Maine dove la gente scompare senza motivo, l’ennesima vittima è un bambino di sette anni di nome George, risucchiato in un tombino durante un temporale. Un gruppo di ragazzini perseguitati dai bulli per diverse ragioni, si riunisce sotto la denominazione di Club dei Perdenti per indagare sul mistero della morte di George e degli altri ragazzi scomparsi. Leader dei Perdenti è il giovane Bill Denbrough (Jaeden Lieberher), fratello maggiore dell’ultima vittima, attanagliato dai sensi di colpa per non aver impedito il brutale assassinio. Al suo fianco, bersagli naturali dei prepotenti per indole, aspetto o condizioni economiche, ci sono il grassoccio Ben (Jeremy Ray Taylor), l’impulsivo Richie (Finn Wolfhard), il pragamatico Stan (Wyatt Oleff), l’appassionato di storia Mike (Chosen Jacobs), l’ipocondriaco Eddie (Jack Dylan Grazer) e l’unica ragazza della banda Beverly (Sophia Lillis). Quando la ricerca li conduce a un clown sadico e maligno chiamato Pennywise (Bill Skarsgård), ciascuno dei coraggiosi componenti del neonato Club si rende conto di averlo già incontrato prima. 

Ventisette anni dopo la miniserie ABC tratta dal capolavoro horror di Stephen King, che per molti, moltissimi giovani spettatori è stata un vero e proprio cult, è in arrivo un adattamento cinematografico ad opera di Andres Muschietti verso il quale si può nutrire qualche legittima speranza…

Questo primo film, totalmente ambientato durante l’infanzia dei protagonisti (quello che nel romanzo erano gli anni ’50 e che ne film saranno gli anni ’80), non ci risparmierà nulla: dalla barchetta di carta di giornale che, cadendo nel tombino, dà inizio ad un terrore lungo decenni, le torture fisiche e psicologiche che subiranno i sette protagonisti, il “nuovo” Pennywise non sarà carismatico come quello di Curry e non si limiterà ad essere solo inquietante e morboso, ma sarà feroce e spaventoso. Sarà davvero la personificazione non solo delle paure recondite di ognuno di noi, ma dell’orrore vero. Il film promette di essere davvero terrificante, non solo per i bambini, ma anche per gli spettatori adulti.

Le riprese del film si sono svolte da fine giugno a fine settembre 2016 e sono state condotte principalmente a Toronto e New York. La produzione si è recata a Bangor, nel Maine, città in cui si trovano i luoghi di ispirazione del romanzo di King al fine di riprodurli fedelmente per le riprese.

Negli Stati Uniti il film è stato vietato ai minori di 17 anni non accompagnati da un adulto.

Il film è stato accolto molto positivamente dalla critica, lodando le prestazioni, la direzione, la cinematografia e la colonna sonora. Molti lo definiscono uno dei migliori adattamenti di Stephen King.

Il 25 settembre 2017, New Line Cinema, annuncia che uscirà un sequel, previsto per il 6 settembre 2019

il film ha incassato più di 604 milioni di dollari in tutto il mondo contro un budget di produzione di $ 35 milioni.

L’uomo di neve posted by on 10 ottobre 2017

dal 12 ottobre 2017 al cinema

L’uomo di neve

Thriller


TITOLO ORIGINALE: The Snowman
ANNO: 2017
PAESE: Regno Unito
DURATA: 125 min.
FORMATO: colore
USCITA ORIGINALE: 13 ottobre 2017 (UK)
PRODUZIONE: Perfect World Pictures, Universal Pictures, Working Title Films
DISTRIBUZIONE: Universal Pictures
REGIA: Tomas Alfredson
SCENEGGIATURA: Hossein Amini, Peter Straughan
CAST: Michael Fassbender, Rebecca Ferguson, Charlotte Gainsbourg, Val Kilmer, J.K. Simmons, Chloë Sevigny, Toby Jones, James D’Arcy, Jamie Clayton, Jakob Oftebro, Sofia Helin, Ronan Vibert

Film tratto da uno dei romanzi della popolarissima serie di Harry Hole scritta dal norvegese Jo Nesbø. L’uomo di neve, vede Harry Hole alle prese con un serial killer che se la prende con madri single e i loro figli.

Nella città di Oslo quando i primi fiocchi cadono, alcune donne spariscono nel nulla e misteriosi pupazzi di neve compaiono a sorvegliare le strade. L’uomo di neve segue le indagini del detective Harry Hole (Michael Fassbender), a capo di una squadra speciale della polizia di Oslo incaricata di investigare su una serie di omicidi locali. Dopo l’ennesima sparizione, avvenuta durante la prima nevicata dell’anno, Hole scopre interessanti collegamenti con alcuni casi irrisolti vecchi di vent’anni: la cornice invernale, la vittima designata, il pupazzo di neve sulla scena del crimine, tutti elementi che richiamano i metodi di un elusivo serial killer. Con l’aiuto di una giovane e brillante recluta, il poliziotto dovrà unire i puntini per svelare il disegno nascosto dietro le frequenti sparizioni, prima che la neve torni a imbiancare le strade e cancelli ogni traccia dell’assassino.

Quarta indagine del detective Harry Hole, L’uomo di neve, nato dalla penna di Jo Nesbø nel 2007, segna la prima apparizione cinematografica del poliziotto di Oslo e gli attribuisce le fattezze di Michael Fassbender, irlandese di origine tedesca. Il romanzo, pur trovandosi al centro di una serie di libri, è perfettamente autonomo e lo stesso varrà, a maggior ragione, per il film.

Le riprese del film sono iniziate a gennaio 2016 in Norvegia, nelle città di Drammen, Oslo e Bergen e nell’area di Rjukan.