Justice League posted by on 12 novembre 2017

dal 16 novembre 2017 al cinema

Justice League

Azione, avventura, fantasy


TITOLO ORIGINALE: Justice League
ANNO: 2017
PAESE: USA
DURATA: 121 min.
FORMATO: colore, 3D, IMAX e IMAX 3D.
USCITA ORIGINALE: 17 novembre 2017 (USA)
PRODUZIONE: Circle 4 Entertainment, DC Comics, DC Entertainment
DISTRIBUZIONE: Warner Bros.
REGIA: Joss Whedon, Zack Snyder
SCENEGGIATURA: Chris Terrio, Joss Whedon
CAST: Ben Affleck, Henry Cavill, Gal Gadot, Amber Heard, Amy Adams, Jason Momoa, Ezra Miller, Ray Fisher, Connie Nielsen, Diane Lane, Kiersey Clemons, Billy Crudup, J.K. Simmons, Ciarán Hinds, Jeremy Irons, Jesse Eisenberg

Ispirato all’omonimo gruppo di supereroi dei fumetti DC Comics creato da Gardner Fox, il film è la quinta pellicola del DC Extended Universe (DCEU). In Justice League, Batman e Wonder Woman reclutano Flash, Aquaman e Cyborg per fronteggiare la minaccia dell’alieno Steppenwolf e del suo esercito di Parademoni.

Di fronte alla nuova minaccia in agguato, il miliardario Bruce Wayne (Ben Affleck) rivaluta la scelta di lottare in solitaria e decide di fare squadra con un composito gruppo di supereroi, provenienti dai diversi angoli del pianeta. Entrato in possesso dei filmati che ritraggono alcuni metaumani mentre fanno uso di abilità sovrannaturali, il severo Batman, irruvidito dall’età che avanza ma ispirato dal recente sacrificio di Superman (Henry Cavill), si allea con la principessa delle amazzoni Wonder Woman (Gal Gadot) nella perigliosa ricerca per scovarli e reclutarli tutti. Grazie ai costosi mezzi a disposizione, riesce a intrufolarsi nel covo segreto del giovane Barry Allen (Ezra Miller), il talentuoso perito forense di Central City, capace di muoversi a una velocità superiore a quella della luce. Ma se convincere l’amichevole Flash a unirsi alla causa non si rivela così complicato, reclutare il ritroso sovrano di Atlantide non è impresa da poco, nemmeno per il vigilante mascherato. Nel reagire alle pretese di Wayne, lo straniero di nome Arthur Curry, conosciuto come Aquaman (Jason Momoa), sfodera un temperamento impulsivo e autoritario degno del suo rango, e simile a quello di un’altra new entry, Victor Stone, l’ex atleta rivestito di componenti meccaniche che si è guadagnato per questo il soprannome di Cyborg (Ray Fisher). Con la squadra così al completo, guidata da Batman, le forze della Justice League sono pronte a difendere il pianeta da un attacco di proporzioni catastrofiche.

Le riprese sono cominciate l’11 aprile 2016 e si sono concluse il 14 ottobre e si sono svolte agli Studi Leavesden della Warner Bros, nell’Hertfordshire, subito dopo la fine delle riprese di Wonder Woman, così da permettere a Gadot di partecipare Altre riprese si sono tenute a Londra, in Scozia, a Los Angeles e a Djúpavík, nella regione islandese di Vestfirðir. Nel luglio del 2017, la Warner Bros. ha annunciato due mesi di riprese aggiuntive a Londra e a Los Angeles, per un aumento del budget di circa 25 milioni di dollari.

Nel maggio del 2017, Snyder e sua moglie Deborah, produttrice del film, hanno annunciato di non poter completare il processo di lavorazione della pellicola a causa della prematura scomparsa di una delle loro figlie, avvenuta nel marzo precedente: Joss Whedon, che era stato chiamato in precedenza da Snyder per scrivere alcune scene aggiuntive, è subentrato a quest’ultimo per supervisionare la post-produzione del film e dirigere la sessione di riprese aggiuntive.

Nel marzo del 2016, Hans Zimmer, che aveva composto le colonne sonore dei film del DC Extended Universe L’uomo d’acciaio e Batman v Superman: Dawn of Justice, ha dichiarato che non avrebbe più lavorato a dei film di supereroi, venendo sostituito da Junkie XL, che aveva precedentemente curato la colonna sonora di Batman v Superman assieme a Zimmer. Nel giugno del 2017 è stato a sua volta sostituito da Danny Elfman, che si è occupato di comporre la colonna sonora delle scene aggiuntive e di riscrivere parzialmente le tracce scritte in precedenza da Junkie XL

La data di uscita di un sequel era fissata inizialmente per il 14 giugno 2019, ma nel dicembre del 2016 il film è stato rimandato in data da destinarsi, venendo sostituito dal nuovo film di Batman.

Con un costo di produzione stimato di 300 milioni di dollari, il film è uno dei più costosi mai realizzati .

Capitan mutanda: il film posted by on 27 ottobre 2017

dal 1 novembre 2017 al cinema

Capitan mutanda: il film

Animazione, azione, commedia, family


TITOLO ORIGINALE: Captain Underpants: The First Epic Movie
ANNO: 2017
PAESE: USA
DURATA: 89 min.
FORMATO: colore, 2D, 3D
USCITA ORIGINALE: 2 giugno 2017 (USA)
PRODUZIONE: DreamWorks Animation, Scholastic Entertainment, Mikros Image
DISTRIBUZIONE: 20th Century Fox
REGIA: David Soren
SCENEGGIATURA: Nicholas Stoller
CAST: VOCI ORIGINALI: Ed Helms, Kevin Hart e Thomas Middleditch – VOCI ITALIANE: Massimiliano Manfredi

Il film si basa sull’omonima serie di libri per bambini dello scrittore statunitense Dav Pilkey.

George Beard (Kevin Hart) e Harold Hutchins, età 10 anni, vengono convocati nell’ufficio del preside con l’accusa di “amicizia a delinquere”. Agli occhi dei due piccoli scavezzacollo, il direttore dell’istituto appare come un adulto isterico e noioso che, ossessionato dal dovere di applicare il rigido regolamento scolastico, ha dichiarato guerra alle risate e al divertimento. Ed è un problema visto che George e Harold, mini furfanti, hanno invece sposato la missione di ravvivare l’ambiente scolastico combinando uno scherzo dietro l’altro, dalle classiche bombe di vernice alle inedite tigri in corridoio. I due nemici naturali si scontrano in presidenza in una battaglia all’ultima nota di demerito, dalla quale, grazie a uno stratagemma ben congegnato, escono vittoriosi i due ragazzini: George usa il suo anello 3D per ipnotizzare l’insegnante e trasformarlo nell’eroe dei fumetti inventati da loro. Capitan Mutanda si sbarazza dell’inutile parrucchino, si avvolge nella tenda rossa e si fionda in strada verso incredibili, deliranti avventure.

Basato sullo scalmanato personaggio ideato da Dav Pilkey negli anni novanta, Capitan Mutanda è il supereroe del quotidiano che mancava nel vasto panorama animato e non. Grassoccio, inetto, irrimediabilmente tonto, non perde mai l’esuberanza e il portamento snodato e disinvolto con cui affronta le sfide e i nemici immaginari. Ma il Signor Grugno (Ed Helms nella versione originale), l’alter ego del paladino in mutandoni bianchi, non è sempre stato così…

Il film è stato presentato il 21 maggio 2017 al Regency Village Theatre di Los Angeles ed è stato rilasciato negli Stati Uniti il ​​2 giugno 2017 in 3D e 2D.

Il film ha ricevuto generalmente recensioni positive dai critici e ha incassato 110 milioni di dollari in tutto il mondo contro un budget di 38 milioni di dollari

Questa è stata l’ultima pellicola di DreamWorks Animation distribuita dalla 20th Century Fox, in quanto i futuri film DreamWorks verranno distribuiti dalla Universal Pictures.

It posted by on 14 ottobre 2017

dal 19 ottobre 2017 al cinema

It

Horror, thriller, drammatico


TITOLO ORIGINALE: It
ANNO: 2017
PAESE: USA
DURATA: 135 min.
FORMATO: colore
USCITA ORIGINALE: 8 settembre 2017 (USA)
PRODUZIONE: Warner Bros. Pictures, New Line Cinema, Vertigo Entertainment, KatzSmith Productions, Lin Pictures
DISTRIBUZIONE: Warner Bros. Pictures
REGIA: Andrés Muschietti
SCENEGGIATURA: Chase Palmer, Cary Fukunaga, Gary Dauberman
CAST: Bill Skarsgård, Finn Wolfhard, Jaeden Lieberher, Nicholas Hamilton, Owen Teague, Sophia Lillis, Megan Charpentier, Steven Williams, Wyatt Oleff, Jeremy Ray Taylor, Jack Grazer

Adattamento dell’omonimo romanzo di Stephen King. Il film si concentra sugli avvenimenti narrati nelle parti del romanzo ambientate tra il 1957 e il 1958 (fine anni 1980 nella trasposizione cinematografica), mentre un sequel sarà dedicato alle restanti vicende che saranno ambientate ai giorni nostri.

Il palloncino rosso che galleggia a mezz’aria è il biglietto da visita di una misteriosa entità demoniaca che tormenta i ragazzini di Derry, attirandoli in una trappola mortale senza vie di scampo. Nell’immaginaria cittadina del Maine dove la gente scompare senza motivo, l’ennesima vittima è un bambino di sette anni di nome George, risucchiato in un tombino durante un temporale. Un gruppo di ragazzini perseguitati dai bulli per diverse ragioni, si riunisce sotto la denominazione di Club dei Perdenti per indagare sul mistero della morte di George e degli altri ragazzi scomparsi. Leader dei Perdenti è il giovane Bill Denbrough (Jaeden Lieberher), fratello maggiore dell’ultima vittima, attanagliato dai sensi di colpa per non aver impedito il brutale assassinio. Al suo fianco, bersagli naturali dei prepotenti per indole, aspetto o condizioni economiche, ci sono il grassoccio Ben (Jeremy Ray Taylor), l’impulsivo Richie (Finn Wolfhard), il pragamatico Stan (Wyatt Oleff), l’appassionato di storia Mike (Chosen Jacobs), l’ipocondriaco Eddie (Jack Dylan Grazer) e l’unica ragazza della banda Beverly (Sophia Lillis). Quando la ricerca li conduce a un clown sadico e maligno chiamato Pennywise (Bill Skarsgård), ciascuno dei coraggiosi componenti del neonato Club si rende conto di averlo già incontrato prima. 

Ventisette anni dopo la miniserie ABC tratta dal capolavoro horror di Stephen King, che per molti, moltissimi giovani spettatori è stata un vero e proprio cult, è in arrivo un adattamento cinematografico ad opera di Andres Muschietti verso il quale si può nutrire qualche legittima speranza…

Questo primo film, totalmente ambientato durante l’infanzia dei protagonisti (quello che nel romanzo erano gli anni ’50 e che ne film saranno gli anni ’80), non ci risparmierà nulla: dalla barchetta di carta di giornale che, cadendo nel tombino, dà inizio ad un terrore lungo decenni, le torture fisiche e psicologiche che subiranno i sette protagonisti, il “nuovo” Pennywise non sarà carismatico come quello di Curry e non si limiterà ad essere solo inquietante e morboso, ma sarà feroce e spaventoso. Sarà davvero la personificazione non solo delle paure recondite di ognuno di noi, ma dell’orrore vero. Il film promette di essere davvero terrificante, non solo per i bambini, ma anche per gli spettatori adulti.

Le riprese del film si sono svolte da fine giugno a fine settembre 2016 e sono state condotte principalmente a Toronto e New York. La produzione si è recata a Bangor, nel Maine, città in cui si trovano i luoghi di ispirazione del romanzo di King al fine di riprodurli fedelmente per le riprese.

Negli Stati Uniti il film è stato vietato ai minori di 17 anni non accompagnati da un adulto.

Il film è stato accolto molto positivamente dalla critica, lodando le prestazioni, la direzione, la cinematografia e la colonna sonora. Molti lo definiscono uno dei migliori adattamenti di Stephen King.

Il 25 settembre 2017, New Line Cinema, annuncia che uscirà un sequel, previsto per il 6 settembre 2019

il film ha incassato più di 604 milioni di dollari in tutto il mondo contro un budget di produzione di $ 35 milioni.