CinemaDays: al cinema a soli 3 euro dal 12 al 15 ottobre posted by on 13 ottobre 2015

Festa del cinema 2015

Arriva CinemaDays la nuova festa del cinema che per quattro giorni, dal 12 al 15 ottobre, apre le porte di oltre 2500 sale cinematografiche di tutta Italia con il prezzo del biglietto di soli 3 euro (ad esclusione di eventi speciali e film in 3D). Per la prima volta Cinemadays si svolge in autunno, in un periodo ricco di film e di nuove uscite. Diverse pellicole di nuova uscita o alcune che persistono nei cinema italiani a suon di incassi potranno essere viste al prezzo scontato.
Per vedere in dettaglio le sale aderenti a Cinemadays 2015 basta consultare il sito della manifestazione: www.cinemadays.it sempre sul sito potrete vedere quali sono i film che si possono vedere a prezzo scontato.
L’iniziativa è organizzata dalle associazioni dell’industria cinematografica ANEC, ANEM, ANICA, con il sostegno della Direzione Generale Cinema del MiBACT e con il supporto di UniCredit. “L’obiettivo – si legge nel comunicato dell’evento –  è quello di favorire, attraverso una riduzione del prezzo del biglietto, l’aumento dell’afflusso di pubblico nelle sale cinematografiche per far apprezzare la bellezza e il fascino del grande schermo”. Un’occasione unica per vedere pubblico in massa nelle sale anche qualche mese prima del boom natalizio.

Aggiornamento gratuito a Windows 10 posted by on 9 agosto 2015

win10

Microsoft ha dichiarato che l’aggiornamento a Windows 10 Home e Pro sui sistemi Windows 7, 8 e Windows Phone 8.1 non piratati sarà gratuito se effettuato entro un anno dall’uscita. Passati i 12 mesi dal lancio (avvenuto il 29 luglio 2015) si dovrà pagare per l’aggiornamento, che dovrebbe essere sui 135 euro per la versione base. Nelle versioni per schermi touch, inoltre, sarà installato gratuitamente Office.

Per installare il sistema operativo su PC, notebook e tablet occorrono almeno un display da 8 pollici con risoluzione di 800×600 pixel, 1 o 2 GB di RAM (32 o 64 bit), 16 o 32 GB di storage (32 o 64 bit), scheda video DirectX 9.0 e, solo per i tablet, pulsanti di accensione e volume.
I dispositivi devono essere connessi a Internet con Windows Update abilitato.

Alcune edizioni sono escluse: Windows 7 Enterprise, Windows 8/8.1 Enterprise e Windows RT/RT 8.1. I clienti con contratti multilicenza e copertura Software Assurance attiva hanno la possibilità di effettuare l’aggiornamento a Windows 10 con offerte aziendali distinte da questa offerta.

Windows 10 è intuitivo e facile da usare. Include un menu Start migliorato e ha tempi di avvio e di ripresa rapidi. In più, è ricco di innovazioni, come Microsoft Edge, un browser completamente nuovo. I file personali e le app installate saranno subito a tua disposizione. L’aggiornamento è stato appositamente studiato per essere semplice e compatibile con l’hardware e il software che già usi.

Ottenere l’aggiornamento gratuito è semplicissimo. Ecco come procedere:

Per prenotare l’aggiornamento gratuito utilizza l’icona di Windows 10 all’estremità destra della barra delle applicazioni.

win 10GetStartedApp_Image_1x

Se non è visibile utilizzare Windows Update per installare gli aggiornamenti obbligatori e consigliati per la tua versione di Windows 7 o Windows 8.

Per ulteriori informazioni si consiglia di visitare il sito Microsoft.

Dormire poco fa male: aumenta il rischio di cancro posted by on 22 maggio 2014

Cattive notizie per chi dorme poco o male.
Qualunque siano le cause dei disturbi del sonno, trend comune nella società moderna soprattutto tra i lavoratori a tempo pieno, e in continuo aumento anche a causa della crisi economica, il risultato è lo stesso: riposare meno di otto ore a notte aumenta il rischio di sviluppare malattie cardiache, diabete e cancro.
Una serie di ricerche approfondite hanno dimostrato che la carenza delle ore di sonno potrebbe favorire lo sviluppo di malattie molto gravi come per esempio il cancro, o la nascita di altre patologie come per esempio malattie cardiovascolari, infezioni e obesità.
Dormire male sembra abbia anche conseguenze sulla pelle, determinandone un invecchiamento precoce e sul tessuto cerebrale. I danni di una scarsa qualità e quantità di sonno si fanno sentire soprattutto sul cervello: le ricerche hanno evidenziato che dormire 4 o 5 ore riduce del 15 per cento le capacità di memorizzazione. Il sonno fa bene al cervello  e rinforza la memoria, migliorando le capacità di apprendimento. Ecco perché dormire bene aiuta anche a prevenire le malattie degenerative del cervello, come l’Alzheimer.
I ricercatori affermato che dormire in modo giusto, almeno otto ore al giorno, può avere molti effetti positivi per la nostra salute, ad esempio aiuta il nostro organismo a sopportare le cure che facciamo per guarire da una determinata patologia.
Oggi si dorme in media 2 ore meno rispetto a 60 anni fa. Questo perché la società contemporanea, spiegano gli esperti, è sempre più arrogante nel minimizzare i bisogni primari quali il dormire, ignorando le conseguenze anche gravi che questa carenza può comportare sulla salute di migliaia di persone.

 

La vita è un male a cui il sonno dà sollievo per otto ore al giorno.
(Nicolas Chamfort)