Carpaccio di polpo posted by on 15 luglio 2013
Il carpaccio di polpo è un piatto che ci ha subito colpito per il sapore, per l’aspetto finale, ma sopratutto per la preparazione davvero originale. Pur chiamandolo carpaccio, il pesce è lessato, ma viene servito a fette come un salume, grazie ad un ingegnoso metodo di preparazione che pressando il polpo all’interno di una bottiglia di plastica permette di ottenere una specie di insaccato di pesce!!
21111111
Carpaccio di polpo

1 polpo fresco di circa 1,5 kg
1 carota
1 costa di sedano
1/2 cipolla bianca
2-3 foglie di alloro
1 spicchio d’aglio
sale grosso q.b.
olio q.b.
1 limone

Lavate con cura il polpo, asportate gli occhi e il rostro ed assicuratevi che i tentacoli siano privi di sabbia.
In una pentola alta mettete a bollire circa 3 litri di acqua, aggiungete la carota tagliata a metà, la cipolla, il sedano, le foglie di alloro, l’aglio e un pizzico di sale. Portate ad ebollizione il tutto, quindi immergete i tentacoli del polpo, estraendolo un paio di volte per far arricciare i tentacoli. A questo punto lasciate il polpo nell’acqua e fate cuocere per circa 1 ora, finchè sarà ben cotto. Scolatelo dall’acqua di cottura e lasciatelo intiepidire per circa 15 minuti, non dovrà raffreddarsi completamente.
Nel frattempo preparate la bottiglia di plastica che fungerà da stampo. Tagliate il collo della bottiglia per ottenere un cilindro di circa 20 cm di altezza e praticate sul fondo dei fori con una forbice in modo che possa fuoriuscire il liquido del polpo.
carpacciopolpo11jm
Tagliate il polpo in pezzi abbastanza grossi, mantenendo i tentacoli interi. Adagiate con cura i pezzi di polpo all’interno della bottiglia cercando di formare delle spirali o comunque un disegno esteticamente gradevole. Pressate il polpo il più possibile con le mani oppure aiutandovi con un batticarne. Coprite la superficie del polpo con della pellicola e adagiate sopra un peso che possa pressare il pesce e allo stesso tempo far fuoriuscire il liquido in eccesso.
Riponete il polpo in frigo per almeno 1 giorno in modo che si possa compattare bene.
Il giorno successivo tagliate la bottiglia di plastica e avrete ottenuto un cilindro di polpo, una specie di insaccato che potrete affettare sottilissimo come se fosse un salame.
Adagiate le fette di carpaccio su un piatto e condite con olio e succo di limone.
Consigli: per questo tipo di cottura scegliete un polpo di grosse dimensioni sarà più tenero e più saporito.

Buon Appetito!

Vitello tonnato posted by on 4 luglio 2013

 

Il vitello tonnato è una tipica ricetta piemontese particolarmente adatta per un antipasto ma ottima anche per un buffet.

Ingredienti

 6 filetti di Acciughe (alici)

Aceto balsamico secondo i vostri gusti
Acqua o brodo q.b.
2 spicchi d’aglio

5 foglie d’Alloro

15 Capperi

600 gr di Carne bovina (tondino, magatello, girello)
1 Carota

4 Chiodi di garofano

1 Cipolla

4 cucchiai di Olio di oliva

Pepe secondo i vostri gusti
1 rametto di Rosmarino

1 gambo di Sedano

100 gr di Tonno  all’olio di oliva sgocciolato
3 Uova sode

1/5 l di Vino bianco

Per prima cosa mettete la carne (tondino, girello o magatello) in un tegame con la carota, il sedano, la cipolla, il rosmarino, l’alloro, i chiodi di garofano, due cucchiai di olio e un pizzico di sale in modo che si arricchisca di aromi e spezie. Bagnate la carne col vino bianco per farle aquistare maggiore sapore, quindi aggiungete a filo dell’acqua (o se preferite brodo).

Lasciate cuocere la carne a fuoco dolce per circa 1 ora e mezza o due; a cottura avvenuta spegnete il fuoco e lasciatela raffreddare insieme al suo fondo.

Preparate la salsa tonnata mettendo in una ciotola il tonno sbriciolato e le uova sode tritate, i capperi, le acciughe diluendo il tutto con un po’ d’olio (operazione che potete eseguire con l’aiuto di un frullatore) e un po’ di brodo di cottura della carne; in questo modo otterrete una salsa cremosa e morbida.

Una volta cotta la carne, tagliatela a fettine non troppo spesse e disponetele sul piatto da portata. Prima di stendere la salsa sulla carne ricordate (se vi piace) di aggiungere un goccio di aceto balsamico che darà sicuramente un tocco in più a livello di impatto gustativo. Guarnite il vitello tonnato con qualche cappero e servite.

Involtini di bresaola e formaggio cremoso posted by on 2 luglio 2013

 

 Un piatto fresco per quest’estate calda…

Ingredienti

300 grammi di bresaola tagliata sottile
400 grammi di formaggio cremoso spalmabile
Pepe nero
1 mazzetto di prezzemolo
Sale
Olio extravergine di oliva

 

Lava e asciuga il prezzemolo, quindi taglialo molto finemente.
Incorpora il prezzemolo tritato nel formaggio e mescola bene.
Diponi le fette di bresaola su un piano di lavoro pulito.
Farcisci ogni fetta con un poco di formaggio e poi avvolgi le fette a involtino e posizionale su un bel piatto di portata.
Condisci il tutto con un filo di olio extravergine di oliva e una spolverata di pepe nero

Servi il piatto in tavola insieme a dei crostini di buon pane