Dolci di San Martino posted by on 9 novembre 2013

cakeydivider

Dolce veneziano di San Martino

dolce veneziano di san martino

Il dolce veneziano di San Martino come dice il nome è un dolce diffusissimo nella provincia di Venezia per festeggiare l’11 novembre. Si riproduce con la pasta frolla la forma di un cavaliere a cavallo e si decora con cioccolato, glassa colorata, frutta secca, confetti e cioccolatini incartati nella loro stagnola “incollati” sul cavallo. Nel veneziano ogni pasticceria e panificio mette in bella mostra questo dolce semplice ma ottimo.

Ingredienti:

farina 250 gr
burro 125 gr
tuorli 2
zucchero a velo 100 gr
limone 1
sale q.b.

Per decorare, a piacere:

confetti
pinoli
mandorle
cioccolato bianco
cioccolato fondente
glassa reale (ghiaccia)

Procedimento:

Per la frolla: amalgamare burro, zucchero, tuorli, limone e sale. Impastare velocemente amalgamando tutti gli ingredienti. Lasciare riposare la pasta per un’ora in frigo coperta da un panno di cotone. Poi stenderla alta 1 cm sulla carta forno e intagliare un cavallo e un cavaliere. Si può utilizzare uno stampo in metallo oppure una sagoma disegnata su carta forno ritagliata e pressata un po’ sulla frolla, seguendone poi i contorni con un coltellino a lama liscia. Cuocere in forno già caldo a 180° coprendo la superficie con carta forno e legumi secchi (poi non più utilizzabili). 20′ di cottura dovrebbero bastare. Far raffreddare il cavallo-cavaliere e decorarlo a piacere, spennellando le superfici con i cioccolati fusi a bagnomaria o con della glassa colorata. Potreste fare il mantello e l’elmo di cioccolato fondente, il cavallo di cioccolato bianco, definendo i dettagli con la frutta secca: gli zoccoli di pinoli, la spada di mandorle (secondo quello che vi suggerisce la fantasia). Usate un po’ di cioccolato fuso come collante per attaccare i confettini a vostro piacere. Servitelo intero e spezzettatelo a tavola.

Per la glassa reale (ghiaccia):

30 gr di albume d’uovo montato
150 gr di zucchero al velo
poche gocce di limone (facoltativo)

Procedere a montare l’albume, versarvi lentamente lo zucchero al velo fino a farlo incorporare bene all’albume montato con qualche goccia di limone che conferisce lucidità alla glassa. Quando avrà la consistenza di una crema ben soda, dividetela in tante parti quanti sono i colori che vorrete darle. Potete usare i coloranti in polvere oppure quelli in pasta, evitate i coloranti liquidi che diluiscono troppo la glassa.

cakeydivider

Biscotti di San Martino siciliani

biscotti-di-san-martino

I biscotti di San Martino sono dolci tipici della tradizione siciliana ed in particolare di Palermo, sono biscotti speziati, molto particolari che è usanza preparare per il giorno di San Martino, in memoria del Santo. Il gusto di questi biscotti, duri e friabili allo stesso tempo, aromatizzati di anice e cannella, con il profumo e la fragranza mediterranea del moscato (prodotto a Pantelleria da un’uva dolce e profumatissima) raffigurano un connubio irripetibile.
Anticamente si sosteneva che c’era il San Martino dei ricchi e quello dei poveri perché i primi, non avendo problemi economici lo festeggiavano l’11 Novembre, mentre i meno fortunati lo celebravano la domenica successiva alla ricorrenza, cioè il giorno dopo la riscossione della “simanata” (la paga settimanale) così da potersi permettere i biscotti di San Martino inzuppati nel moscato.
Grazie sempre alla creatività dei maestri pasticceri, se ne confezionano diverse varietà: da quelli di dimensioni normali (il classico biscotto di San Martino) ai Sanmartinelli più piccoli ma della stessa consistenza e sapore, o a quelli più morbidi adoperati per essere guarniti con crema di ricotta o decorati con forme e colori baroccheggianti.

Ingredienti:

1 kg di farina
50 gr lievito di birra
300 gr di zucchero semolato
200 gr di strutto
30 gr di semi di anice
un pizzico di cannella
40 gr di burro
sale

Procedimento:

Sciogliere il lievito di birra in poca acqua tiepida. Setacciare la farina in una grande ciotola e versarvi il lievito sciolto nell’acqua. Lavorare con un cucchiaio di legno e, continuando ad impastare, amalgamarvi lo zucchero, lo strutto, i semi di anice, la cannella e tanta acqua per ottenere un impasto morbido ed elastico. Lavorare l’impasto fin quando si formeranno le bolle di lievitazione, quindi ricavare dei bastoncini della lunghezza di circa dieci centimetri e avvolgerli a spirale in modo da ottenere delle ciambelline. Adagiarle, distanziate tra loro, in una teglia imburrata e metterle da parte a lievitare, in luogo tiepido, per qualche ora. Quando saranno ben gonfie mettere in forno preriscaldato a 200° per dieci minuti, quindi sfornarle e portare il forno alla temperatura di 160° e infornare di nuovo per altri 20 – 25 minuti avendo cura che non scuriscano troppo.
Una volta cotti lasciare i biscotti a riposare nel forno spento per qualche ora, così raggiungeranno quella particolare croccantezza e friabilità caratteristica.

Questi biscotti si manterranno  croccanti per molti giorni se si avrà l’accortezza di riporli in una scatola chiusa, possibilmente di metallo.
Per apprezzare appieno questo particolare biscotto occorre inzupparlo rigorosamente in un buon moscato di Pantelleria.

biscotti di san martinoQuesti biscotti si possono anche confezionare farciti con crema di ricotta. Per questa versione, seguire il procedimento fino alla prima cottura, soltanto che si faranno cuocere a fuoco più basso e si sforneranno un po’ di tempo prima (saranno più morbidi).  A questo punto, metterli a raffreddare, quindi tagliare la parte superiore del biscotto e scavare un po’al centro per fare spazio al  ripieno.

Per la crema di ricotta:

300 gr di ricotta fresca di pecora

200 gr di zucchero

 50 gr di cioccolato a scaglie

 la scorza di 1 limone

1 dl di vino marsala

 scorzette di arancia candite

 zucchero a velo

 sale

 Mescolate la ricotta con 200 gr di zucchero, la scorza del limone grattugiata e le scaglie di cioccolato. Fate riposare. Bagnate velocemente i biscotti nel vino marsala, riempiteli di crema e copriteli con la calotta superiore. Spolverizzate con zucchero a velo e decorate con le scorzette di arancia.

cakeydivider

Crispelle siciliane di San Martino

crispelle di san martino

Conosciute anche come zeppole, le crispelle (crispeddi o cruspeddi in dialetto) erano, e lo sono ancora, un dolce tipico siciliano, tradizionalmente preparato in occasione della festa di San Martino, l’11 novembre. Accompagnamento ideale per assaggiare il vino novello. Esistono numerose versioni, ora dolci, ora salate, addirittura miste, a seconda della farcitura. Qui vi proponiamo la ricetta base, e, naturalmente, vi suggeriremo anche qualche gustosa variante.

Ingredienti (dose per 6 persone):

½ cubetto di lievito di birra
acqua q.b.
 500 g di farina di grano duro
zucchero q.b.
olio per friggere q.b.
 1 pizzico di sale

Procedimento:

Munitevi di un contenitore piuttosto capiente in cui versare un po’ di farina, un pizzico di sale e un altro di zucchero. Unite il lievito di birra, dopo averlo sciolto in poca acqua tiepida.
Iniziate a impastare, aggiungendo, poco alla volta, acqua (sempre tiepida) e farina. Lavorate il tutto fino a ottenere un impasto morbido. Una delle tecniche preferite dalle donne siciliane per lavorare meglio l’impasto è quella di raccogliere con una mano il composto e girarlo, con movimento ritmico e deciso, dal basso verso l’alto, mentre l’altra mano ruota il contenitore. Inoltre, prima della lievitazione, è buona norma ungere i bordi del contenitore con poco olio, così da non fare attaccare la pasta.
Lasciate lievitare per almeno 2 ore, coprendo il contenitore con un canovaccio.
Trascorso il tempo di lievitazione, sistemate sul fuoco una pentola contenente abbondante olio per friggere. Per ogni crispella, raccogliete un po’ di impasto con un cucchiaio e, aiutandovi con un dito, fatelo scivolare nell’olio: otterrete così una forma più o meno tondeggiante.
Le crispelle vanno tolte dal fuoco e scolate non appena risulteranno dorate. Passatele quindi sulla carta assorbente.
Servite le crispelle di San Martino cospargendole di zucchero (a piacere).

Varianti dolci:
Sono tante le idee per farcire le crispelle di San Martino. Se vogliamo restare sul gusto dolce, un’ottima soluzione è quella di aggiungere dell’uva passa o delle gocce di cioccolato. Un’altra versione, invece, prevede l’aggiunta di ricotta (amalgamata con un po’ di zucchero) che andrete a inserire dentro le crispelle prima di friggerle.
Per tradizione le crispelle di San Martino vanno leggermente bagnate con il vino cotto. Noi vi suggeriamo anche il miele e, per i più sfiziosi, la Nutella.

Varianti salate:
Se siete invece fan del salato, allora vi suggeriamo la variante con filetti di acciughe o salame cacciatorino che andranno tagliati a pezzettini e incorporati all’interno di ogni crispella: operazione da fare con le mani e le dita leggermente unte.

cakeydivider

 

Dolci di Halloween posted by on 24 ottobre 2013

I dolcetti di Halloween vi faranno tremare dalla paura, ma al primo morso vi scioglierete per la loro dolcezza!

Dolci-tombe-di-Halloween

Dolci tombe di Halloween

Le dolci tombe di Halloween sono dei simpatici e originali dessert al cucchiaio monoporzione, ispirati alla notte delle streghe.

Ingredienti per le tombe

Codette di cioccolato 8 cucchiai

Budino di cioccolato 500 ml

per le lapidi

Zucchero al velo 2 cucchiai

Acqua bollente 2 cucchiaini circa

Cioccolato fondente 25 gr

Biscotti secchi (tipo Oro Saiwa) 8

per decorare

caramelline tonde colorate q.b.

Origano fresco o menta q.b.

Per realizzare le dolci tombe di Halloween, iniziate a preparare il budino al cioccolato: mettete in una casseruola il burro tagliato a pezzetti, fate sciogliere a fuoco lento, e unite lo zucchero . Aggiungete il cioccolato fondente tritato in precedenza  e mescolate con una frusta. Quando il cioccolato sarà sciolto, unite un po’ alla volta, la farina setacciata e mescolate sempre, facendo amalgamare bene il tutto. 

Versate il latte, che avrete riscaldato, tutto in una volta nel composto di cioccolato e fate cuocere il composto a fuoco basso, sempre mescolando, fino a quando si sarà addensato. Lasciate quindi sobbollire per 5 minuti, spegnete e versate il budino in 8 stampini monoporzione rettangolari della capacità di 90 ml circa. Fate raffreddare e ponete gli stampini in frigorifero per almeno un paio d’ore, affinché il budino si compatti bene.

Intanto preparate le lapidi: eliminate gli angoli dell’estremità supeiore a tutti i biscotti, quindi fate una glassa all’acqua sciogliendo in una ciotola lo zucchero a velo con 2 cucchiaini circa di acqua bollente e mescolando fino ad ottenere una glassa omogenea e densa. Ricoprite i biscotti con la glassa, facendoli sgocciolare su di una gratella e fateli asciugare per bene. Sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria (o in microonde), trasferitelo in una sac-à-poche e decorate ogni biscotto con la sigla RIP (riposa in pace).

 A questo punto potrete completare le dolci tombe: infilate un biscotto-lapide all’estremità di ogni budino-tomba e ricoprite la superficie con un cucchiaio di codette al cioccolato. Disponete le caramelline al centro su due file, alternando i colori e infine decorate con le foglioline di origano fresco o di menta: le dolci tombe di Halloween sono pronte!

Conservate le dolci tombe in frigorifero, coperte da un foglio di pellicola, per almeno due giorni.

Decorate le dolci tombe come meglio credete: fiori di zucchero, cioccolatini colorati, scaglie di cioccolato o frutta fresca!

 07

Dita-della-strega

 dita-strega

Le dita della strega sono dei semplici biscotti al burro dalla forma spiritosa e burlesca, da preparare per festeggiare la notte di Halloween.

Ingredienti: (per circa 22 dita)

 Burro 100 gr

 Zucchero a velo 100 gr

 1 Uovo medio

 Vanillina 1 bustina

 Sale 1 pizzico

 Lievito chimico in polvere 1 cucchiaino raso

 Farina 280 gr

 

Ingredienti per guarnire:

 Mandorle intere pelate 22

 Marmellata chiara (pesche, albicocche, arance, ecc….) q.b.

 

Per preparare le dita della strega procedete in questo modo : in una ciotola capiente ponete la farina, il burro freddo tagliato a pezzetti, l’uovo, lo zucchero al velo, la vanillina il sale e il lievito ; impastate gli ingredienti nella ciotola fino ad ottenere una palla, poi continuate ad impastare su di una spianatoia fino a che l’impasto non risulti liscio e omogeneo.

Ottenuto l’impasto per i biscotti, formate un salsicciotto, dividetelo in pezzetti del peso di circa 25 gr l’uno, fino ad ottenere circa 20 pezzetti .

Lavorate ogni pezzetto con il palmo delle mani trasformandolo in un bastoncino della lunghezza di circa 10-12 cm.

Sagomate le nocche delle dita assottigliando la pasta appena prima e dopo di esse; rigatele poi leggermente con un coltellino dalla lama liscia. Sull’estremità delle dita, adagiatevi una mandorla spellata, pressandola leggermente: fungerà da unghia; adagiate le dita delle streghe su di una teglia precedentemente foderata con carta da forno, lasciando uno spazio tra l’una e l’altra di circa 3 cm.

Infornate i biscotti a 180° C in forno già caldo, per circa 20 minuti, dopodiché estraete le dita della strega e lasciatele raffreddare.

Una volta raffreddate, sicuramente noterete che qualche mandorla si staccherà dalla sommità dei biscotti: per fissarle più saldamente, intingete la parte della mandorla che poggiava sul biscotto nella marmellata e quindi riposizionatela nel posto originario. Lasciate asciugare e le dita della strega saranno pronte per essere gustate!

Le dita della strega si conservano per 4-5 giorni, poste sotto una campana di vetro, o un contenitore di latta.

divid_24

Cupcakes-mostruosi-di-Halloween

cupcake-mostruosi_450

La notte stregata si avvicina e per far divertire i bambini, perché non preparare insieme questi bellissimi cupcakes mostruosi di Halloween?
La base per questi divertenti dolcetti sono i cupcake al cioccolato.

Per decorare i cupcake mostruosi di Halloween vi serviranno delle glasse colorate e pasta di zucchero: vi basterà seguire le nostre indicazioni per realizzare tanti cupcake diversi, colorati e unici!

Scatenate la vostra fantasia per realizzare nuovi soggetti a vostra scelta: i cupcake mostruosi di Halloween andranno a ruba!

Ingredienti per i cupcakes

Farina 00, 120 gr

Zucchero semolato 120 gr

Burro temp ambiente 120 gr

Uova medie 2

Cioccolato fondente 80 gr

Lievito chimico in polvere 4 gr

Cacao in polvere amaro 20 gr

 

per la glassa al cioccolato

Acqua bollente q.b.

Zucchero a velo 100 gr

Cacao in polvere amaro 30 gr

 

per la ghiaccia reale

Zucchero a velo 150 gr

Uova 1 albume

Limoni qualche goccia di succo

 

per la pasta di zucchero:

mezzo bicchiere di acqua

2 fogli di colla di pesce

due cucchiai di miele

zucchero a velo q. b.

 

per la decorazione

pasta di zucchero

Coni piccolo

mini Smarties

caramelle assortite anche a bastoncini

Liquirizia 2 rotelle e caramelle ripiene 

Codette di cioccolato

Coloranti alimentari: rosso

Zucchero: 2 caramelle rosse tonde

 

Per preparare i cupcake mostruosi di Halloween, per prima cosa realizzate i cupcake al cioccolato:

 Cupcake al cioccolato:

Mescolate in una ciotola capiente tutte le polveri: setacciate la farina, poi il cacao amaro in polvere e infine il lievito.

Fate sciogliere a bagnomaria, o in micronde, il cioccolato fondente e tenetelo da parte. Montate il burro, ammorbidito a temperatura ambiente, con lo zucchero, aiutandovi con uno sbattitore elettrico e poi incorporate le uova una alla volta, sempre con lo sbattitore: dovrete ottenere una massa spumosa e ferma.

Unite al composto di burro e zucchero, il cioccolato fondente, mescolate e per ultimo unite le polveri, poco alla volta, incorporandole all’impasto con una spatola, compiendo dei movimenti circolari dall’alto verso il basso. Quando il composto dei cupcake al cioccolato risulterà omogeneo, trasferitelo in una sac-à-poche.

Adagiate i pirottini di carta nello stampo da muffins e riempiteli tutti, spremendo l’impasto dalla sac-à-poche, per 3/4 della loro altezza.

Cuocete in forno caldo a 170° per 15-20 minuti, verificando la cottura con uno stuzzicadenti. Una volta sfornati, fateli raffreddare.

Quando i cupcakes si saranno raffreddati, ricoprirli di glassa e decorarli utilizzando i mini smarties per gli occhi ed il naso della strega e gli occhi del fantasmino. Tagliare a pezzi le strisce di liquirizia per i capelli e le sopracciglia della strega e del mostro e per le orecchie del mostro arancione. Tagliare a pezzi i bastoncini di caramella per la lingua e gli occhi degli altri mostri.

Cupcake-ragno

cupcake-ragno_1

Prima di tutto preparate la glassa al cacao.

Srotolate una rotellina di liquirizia, tagliate 4 strisce della lunghezza di 3-4 cm e apritele in due, ottenendone 8.

A questo punto prendete un cupcake e praticate con uno stuzzicadente 4 fori su di un lato e altri 4 sull’altro lato: infilateci dentro le striscette di liquirizia e ricoprite la superficie del cupcake con un cucchiaio di glassa al cacao . Distribuite sopra un cucchiaio di codette di cioccolato e infine decorate con due mini smarties rossi, disposti vicini a mo’ di occhi per il vostro cupcake mostruoso a forma di ragno.

glassa al cacao

Setacciate in una ciotola il cacao e lo zucchero a velo . Riscaldate l’acqua e aggiungetela poco alla volta alle polveri mescolando con una spatola fino a che non avrà raggiunto una consistenza liscia e omogenea.

Cupcake-vermetti

cupcake vermetti

Colorate la pasta di zucchero con un colorante rosa/rosso in polvere (attenzione: usate sempre dei guanti usa e getta) , lavorandolo con le mani. Ricavate dei bastoncini di pasta e con un coltello praticate dei segnetti sulla superficie . Infine divideteli ad una lunghezza di 5-6 cm: ecco i vostri vermetti.

Ora prendete ora un cupcake e ricoprite la superficie con un cucchiaio di glassa al cacao e con una spolverata di codette al cioccolato . Con uno spiedino di legno praticate due fori al centro del cupcake e inseritevi dentro due vermetti, attorcigliandoli su sè stessi come se si stessero muovendo : ecco pronto in vostro cupcake mostruoso con i vermetti!

 pasta di zucchero

Per prima cosa mettete a mollo in mezzo bicchiere di acqua fredda due fogli di colla di pesce e lasciateli in immersione per una decina di minuti.

In un pentolino fate invece scaldare due cucchiai di miele con mezzo bicchiere di acqua, ma fate attenzione a non portare ad ebollizione il composto.

Aggiungete quindi i fogli di gelatina e fatela sciogliere, mescolando con cura. Setacciate lo zucchero a velo, per essere certi che non si formino fastidiosi grumi, e unitevi il composto liquido: lavorate il tutto con le mani e impastate fino a quando non otterrete un composto omogeneo e lavorabile.

Nel caso in cui vi sembri che sia ancora troppo morbido, aggiungete zucchero a velo fino a quando non sarà di un consistenza morbida ma lavorabile. Avrete quindi a questo punto la base per poter procedere con le vostre decorazioni: usate i coloranti alimentari per dare il colore che preferite

Cupcake-rock

Cupcake rock

Modellate un pezzo di pasta di zucchero rimasta ottenedo un ovale piatto, poi schiacciatelo al centro e allungatelo sui lati , come se fosse una bocca . Dividetela a metà e tenetela da parte. Prendete un altro pezzo di pasta, scuritelo con dell’altro colorante e modellatelo come se fosse una lingua: per renderla più realistica segnatela al centro con un coltellino e passatela su una grattugia, per ricreare la superficie porosa di una lingua vera .

Prendete un cupcake e ricopritelo di glassa al cacao; disponetevi sopra la bocca , scavate con un coltello il centro della bocca e infilate la lingua in questo foro . Il vostro cupcake mostruoso rock è pronto!!

Cupcake-gatto

Cupcake- gatto mostruosi_Seq3

Prendete un cupcake al cioccolato e ricoprite la superficie con la glassa al cacao. Preparate la ghiaccia reale e trasferitela in una sac-à-poche. Tagliate dei rettangolini di liquirizia, spuntate gli angoli di un lato e infilateli nella parte laterale del cupcake, come se fossero due orecchie. Poi modellate due caramelline di liquirizia ripiene, schiacciandole ai lati e disponetele appena sotto le orecchie di liquirizia. Operate con la glassa al cacao una striscia al centro per le pupille. Infine con la ghiaccia reale formate il naso e i baffi del gatto : ecco pronto il cupcake mostruoso a forma di gatto!

ghiaccia reale

Setacciate con un colino lo zucchero a velo e unitelo all’albume di uovo e mescolate bene e aggiungete poche gocce di limone e amalgamate bene.

Dovrà a avere una consistenza abbastanza robusta e non dovrà staccarsi facilmente dal cucchiaio.

Quando avrete preparato la vostra ghiaccia reale dovrete procurarvi una tasca con un beccuccio molto sottile, a seconda della decorazione che volete creare.

Cupcake-ragnatela

Cupcake- ragnatela_Seq3

Prendete un cupcake e ricoprite la superficie con la glassa al cacao. Con la ghiaccia reale formate una spirale partendo dal centro fino all’esterno. Ora con uno stuzzicadenti o spiedino di legno tirate dall’interno verso l’esterno delle righe equidistanti che serviranno per creare l’effetto ragnatela.

Cupcake-mummia

cupcake- mummia halloween-intro03

Prendete un cupcake al cioccolato e ricoprite la superficie con la glassa al cacao. Disponete due caramelline tonde gialle (o rosse) nella prima metà del cupcake, al centro. Inserite un beccuccio a striscia alla fine della sac-à-poche e con la ghiaccia reale create delle strisce che andranno a ricoprire l’intero cupcake, come se fossero delle bende, lasciando scoperti solo gli occhi. Ecco il vostro cupcake mostruoso a forma di mummia!

cupcake-gufetti

gufetti-cupcakes-410x225

Tagliate dei piccoli dischetti da collocare vicini uno all’altro nel centro delle cupcakes; tagliate dei piccoli triangoli rettangoli che saranno le sopracciglia dei gufetti e collocateli appunto sopra gli occhi; con la pasta di zucchero gialla formate un piccolo becco che collocherete tra i due occhi.

 Scheletro_con_Amaca

Biscotti-teschio

biscotti-teschio-450ingrx

I biscotti teschio sono degli originali biscotti di pasta frolla alla farina di nocciole.
Per la loro forma sono ideali da realizzare in occasione delle festicciole di Halloween dei bambini.

Ingredienti per 30 biscotti

Farina tipo 00, 500 gr

 Burro a temperatura ambiente 380 gr

 Farina di nocciole 240 gr

 Sale 1 pizzico

 Zucchero semolato 240 gr

 Pinoli circa 30 gr

 Uova 1 medio circa 50 gr

 Vaniglia 1 bacca (o 1 bustina di vanillina)

 

Per preparare i biscotti teschio iniziate ponendo in una ciotola la farina 00, la farina di nocciole e lo zucchero . Mescolate con una frusta, aggiungete il burro tagliato a pezzetti e iniziate ad impastare con le mani . In una ciotolina sbattete l’uovo con il sale, aggiungendo i semi della bacca di vaniglia (o la vanillina).

Versate il tutto nella terrina continuando ad impastare. Trasferite ora il composto granuloso su una spianatoia leggermente infarinata e impastate con le mani, fino ad ottenere un panetto morbido e compatto.

Schiacciate leggermente il panetto con le mani, copritelo con la pellicola e lasciatelo riposare in frigorifero almeno per un’ora. Trascorso il tempo necessario, infarinate nuovamente la spianatoia e stendete l’impasto con il mattarello, fino ad ottenere uno spessore di circa 1 cm.

Con una coppa pasta formate dei dischi del diametro di 6 cm e con le dita andate a premere su due lati del disco per creare la forma del teschio. Con il manico di un cucchiaio di legno formate l’incavo degli occhi e con uno stecchino (o un coltello) tracciate due linee che formeranno le fosse nasali.

Con i pinoli, infine, create i denti. Ponete ora i biscotti su una leccarda ricoperta da carta da forno e infornateli in forno preriscaldato a 180° per 20 minuti. Una volta cotti, lasciateli raffreddare su una gratella: i vostri biscotti teschio saranno pronti da gustare in breve tempo!

Conservate i vostri biscotti in una scatola di latta, ben chiusa, per 4-5 giorni.

Se lo desiderate, potete sostituire la farina di nocciole con la stessa quantità di farina di mandorle.

 

hw01d

Dessert-di-cervello

Dessert di cervello

La panna cotta con la salsa di melograno non è mai stata così terrificante, una ricetta di Halloween ideale per i bambini ma anche per gli adulti che amano i dolci al cucchiaio.

 

 Ingredienti:

250 ml di latte

2 fogli di colla di pesce

1 litro di panna liquida

200 grammi di zucchero

1 pizzico di sale

1 fialetta di aroma vaniglia

250 grammi di succo di melograno (o melagrane)

2 cucchiai di zucchero

60 grammi di maizena

 

Lascia i fogli di colla di pesce in un piatto con il latte freddo in modo che si ammorbidiscano per almeno 5 minuti.

In un pentolino unisci la panna e 200 grammi di zucchero e porta a ebollizione.

Dopo 2 minuti togli dal fuoco e aggiungi l’aroma vaniglia e il sale.

Unisci pure la gelatina con il latte, mescola bene e versa tutto in uno stampo a forma di cervello inumidito con dell’acqua.

Fai un po’ raffreddare a temperatura ambiente, poi copri con della pellicola trasparente e lascia in frigo per almeno quattro ore (meglio se tutta la notte).

Per la salsa al melograno:

aggiungi al succo di melograno un paio di cucchiai rasi di zucchero e la maizena, mescola molto bene e metti tutto in un pentolino. Porta a ebollizione e leva dal fuoco.

Sforma il cervello di panna cotta (aiutati immergendo lo stampo per qualche secondo in acqua calda), guarnisci con questa salsa “disgustosa” fatta un poco raffreddare e servi in tavola.

 hallowdiv46

biscotti-ragnatela

 Biscotti-halloween-ragnatela

I biscotti ragnatela sono dei biscotti delizioni e molto ad effetto, da presentare in tavola o come merenda.  Potete anche presentare questi particolari biscotti come ulteriore decorazione per una torta di Halloween davvero golosa e speciale, basterà applicare questi dolcetti sulla superficie glassata della vostra torta.

Ingredienti:

130 grammi di farina

2 uova

50 ml di latte

100 grammi di zucchero

50 grammi di olio

Mezza fialetta di aroma vaniglia

20 grammi di zucchero a velo o cacao per spolverare

 

Per prima cosa preparare il composto, sgusciando le uova in una terrina a cui si aggiungerà lo zucchero. Dopo aver mescolato unire anche l’olio e incorporare lentamente la farina setacciata.

Mano a mano che si procede a far assorbire la farina, aggiungere anche il latte, sempre mescolando il composto per evitare che si formino grumi. Per ultimo versare l’aroma di vaniglia.

Mettere tutto il composto in una tasca da pasticcere, o in una siringa per i dolci e portare a calore una padella unta d’olio.

Spremere la pastella fino a formare 4 linee rette che si intersecano al centro, come una stella. Poi collegare ogni linea retta con altra pastella, dandogli una forma un poco piegata, in modo da ottenere l’effetto ragnatela.

Cuocere i biscotti da entrambi i lati fino a dorarli, per un minuto circa. Porre a raffreddare i biscottini su di una gratella e poi disporli in una teglia. Mettere la teglia nel forno già caldo a 180 gradi per 5 minuti.

Sfornare i biscotti che diventeranno croccanti appena raffreddati e terminare spolverandoli con dello zucchero a velo o del cacao, quando saranno completamente freddi.

 

Halloween_Images_4

dita-mozzate

le-dita-del-morto

Le dita mozzate sono dei biscotti al limone che grondano sangue e fanno un effetto davvero raccapricciante!

 

Ingredienti: (dosi per circa 20 biscotti)

600 grammi di farina 00

1 uovo grande

200 grammi di burro

280 grammi di zucchero

50 ml di latte intero

1 cucchiaino scarso di sale

1 fialetta di aroma vaniglia

1 scorza di limone

2 cucchiai di marmellata di lamponi

1 bustina di lievito in polvere

10 mandorle intere

 

Lavora il burro a crema sbattendolo con lo zucchero e il sale fino a ottenere un composto leggero e spumoso.

Aggiungi l’uovo, il latte, l’aroma di vaniglia e la scorza di limone grattuggiata molto finemente. Mescola molto bene.

Aggiungi la farina e il lievito al composto precedente facendolo passare attraverso un setaccio. Mescola affinchè tutto diventi omogeneo.

Fai riposare l’impasto avvolgendolo in un pezzo di pellicola trasparente e riponi nel frigo per 30 minuti.

Prendi dei pezzi di pasta, compattala ed arrotolala cominciando a formare le dita. Fai anche dei segni trasversali con un coltellino, come a disegnare le nocche.

Ad una delle due estremità fai una fossetta, riempila di marmellata di lamponi e aggiungi una mezza mandorla come a formare un’unghia.

Cuoci i frollini per 8/10 minuti nel forno già caldo a 180 gradi.

Se vuoi un look più splatter per i tuoi biscottini, decora con dell’altra marmellata di lamponi dopo che si saranno raffreddati.

 

pumpbar12

Ossa-di-mostro

ossa-e-sangue-di-vampiro-L-2aqVsi

Le ossa di mostro sono delle meringhe, disegnate a forma di osso con una sacca per pasticcere.

 

Ingredienti:

2 albumi di uovo

1 pizzico di sale fno

125 g di zucchero a velo

1 bustina di vanillina

 

Versare gli albumi in una ciotola insieme a un pizzico di sale fno

Montare il composto a neve ben ferma

Aggiungere la vanillina e lo zucchero a velo a poco a poco continuando a montare

Mescolare il composto in modo che tutti gli ingredienti si siano ben amalgamati tra loro

Foderare la placca da forno con un foglio di carta da forno e, con l’aiuto di una sacca da pasticciere, disegnare delle ossa con la meringa.

Infornare a 110 °C per 40 minuti, poi a 80 °C per un’ora, infine spegnere e lasciare raffreddare nel forno

halloween_divider_003

Torta-Jack-O’-Lantern

torta-di-jack-o-lantern

La torta di Jack’o’Lantern è sicuramente il simbolo della festa di Halloween. Non solo i bambini, ma anche gli adulti rimarranno piacevolmente sorpresi dal gusto della torta, ottima alternativa alla semplicissima torta di zucca.

Ingredienti:

1 kg. di zucca
100 gr. di amaretti
50 gr. di zucchero
15 gr. di cacao
1 bicchiere di latte
1 bicchiere di rhum
1 scorza di limone
burro q.b.
pane grattugiato q.b.
sale q.b.

 

Tagliate la zucca a pezzi e cuocetela nel latte con la parte gialla della scorza di limone e un pò di sale. Scolatela bene, estraetene la polpa, passatela nel mixer o nel passaverdure e fate raffreddare.

Aggiungete gli altri ingredienti: le uova, lo zucchero, il cacao, il rhum, un pizzico di sale e gli amaretti. Versate l’impasto in una teglia ben imburrata e ricoperta di pane grattugiato.

Infornate per circa 60 minuti a 100-120°. Una volta pronta, potete liberamente decorare la vostra torta con della panna montata o delle scaglie di cioccolato, formando gli occhi, il naso e la bocca di Jack’o’Lantern.

happy_halloween

Anguriata posted by on 14 agosto 2013

Anguriata

anguriata

Cosa c’è di meglio d’estate, quando il caldo torrido ci assale, di della frutta fresca e dissetante? Ecco un modo originale e alternativo per presentare in tavola e gustare dell’ottima frutta! Una simpatica idea per stupire con gusto parenti e amici!

INGREDIENTI:

Cocomero  anguria 1 da circa 8 kg
Melone  polpa 250 gr
Pesche  2 medie
Ciliegie  200 gr
Ananas  polpa 300 gr
Limoni  fette 100 gr
Arance  fette 100 gr
Lamponi  100 gr
Mirtilli  100 gr
Fragole  250 gr

 

Per il mix di succhi:

Arance  succo di 2
Limoni  succo di 1
Zucchero  40 gr
Vino  moscato 1l

 

Preparazione:

1Per preparare l’anguriata procuratevi un’anguria tonda e regolare, che stia in piedi se appoggiata sull’estremità inferiore ed eliminate la calotta a circa ¾ della sua altezza (1). Se non dovesse stare in piedi, pareggiatela anche nella parte inferiore. Scavate l’anguria con l’aiuto di uno scavino a forma semisferica (2), fino a ricavare 500 gr di polpa a forma di pallina e mettetele da parte in una ciotola (3).

2

Ora procedete con la pulizia dell’altra frutta: tagliate il melone ricavando delle fettine spesse 1 cm (4) e con degli stampini, per esempio a forma di cuore o stella, ricavate circa 500 gr di polpa (5). Lavate e sbucciate le pesche, togliete il nocciolo e tagliate la polpa a cubetti (6).

3

Lavate le ciliegie, togliete loro il picciolo, tagliatele a metà ed eliminate il nocciolo (7). Passate all’ananas: tagliate via il ciuffo e poi la buccia tutta intorno, con un coltello a seghetto, in quanto molto dura e spessa (8). Dividetela a metà e tagliate la polpa a triangolini (9).

4

Lavate le fragole, eliminate il picciolo verde e tagliatele nel senso della lunghezza (10). Tagliate il limone e l’arancia a fette sottili, che dividerete in quattro parti (11-12).

5

A questo punto ricavate il succo da un limone e da due arance (13) che filtrerete e sposterete in una ciotola capiente (14). Versate nel succo ricavato tutto il vino moscato (15).

6

Unite lo zucchero (16) e mescolate bene. Versate il mix ottenuto nell’anguria scavata (17) e delicatamente tutta la frutta sbucciata in precedenza a cominciare dalle palline di anguria (18).

7

Aggiungete poi le formine di melone (19), l’ananas e le fragole (20), le ciliegie (21),

8

le pesche (22), e infine i lamponi e i mirtilli (23). Mescolate con un cucchiaio e coprite l’anguria con la calotta superiore tagliata all’inizio. Ponete l’anguriata in frigorifero almeno per due ore ed ecco pronta la vostra anguriata bella fresca da servire in delle coppette monoporzione e decoratele con gli spicchi di limone e arancia tagliati in precedenza!

Conservate l’anguriata per un massimo di due giorni in frigorifero.

Potete anche preparare un’anguriata analcolica mixando insieme al succo di arancia e di limone un litro di gassosa o di succo di frutta, al posto del vino. Oppure per una party tra amici, potete rendere l’anguriata più alcolica mixando un quarto di vodka o gin o di un altro liquore che vi piace insieme a tre quarti di succo di arancia o di frutta.
Ovviamente potete sostituire la frutta con quella che più preferite e quella reperibile al mercato.

ombrellone

Buon Ferragosto!