Ricette di Natale posted by on 9 dicembre 2015

40458223

2w6avq0.jpg

Alberello-di-formaggi-e-pomodori

alberello di formaggi e pomodori

Questa non è una ricetta è un’idea divertente e creativa per portare in tavola un antipasto che accompagni un bicchiere di bollicine, in occasione delle prossime feste di Natale.
Niente dosi e cotture, soltanto fantasia e cura nel disporre gli ingredienti.ingredienti

– 1 tagliere abbastanza grande
– 1 cartoncino, righello e matita
– formaggi di colori diversi a pasta dura per agevolare il taglio

Per la nostra composizione abbiamo scelto:
– gruviera, quartirolo, roquefort, caciotta al peperoncino
– pomodorini
– timo
– una guarnizione da disporre in cima all’albero, una stella di pasta sfoglia o qualunque cosa ricordi una decorazione natalizia.

Cominciate disegnando un triangolo sul foglio di carta e ritagliandolo in modo che resti la sagoma dell’alberello da riempire con formaggi e pomodori.

Tagliate i formaggi a quadratini abbastanza regolari in modo che l’alberello nell’insieme risulti armonioso.

Cominciate dal basso alternando una fila di formaggio e una di pomodorini. Proseguite fino a raggiungere la cima del triangolo. Inserite fra una striscia e l’altra dei rametti di timo (se non l’avete potete usare anche un’altra erba come l’origano o la maggiorana).

Per il tronco usate un parallelepipedo di formaggio a scelta, in ultimo ponete in cima la stella.

Non sarà il risultato di laboriosi procedimenti ma i vostri ospiti lo troveranno incredibilmente ingegnoso. Potete servire con delle marmellate o del miele, in funzione dei formaggi scelti.

5Hb8dpP

Capesante-al-prosciutto-crudo

Capesante al prosciutto crudo

ingredienti

18 capesante
30 g di burro ammorbidito
1 limone
2 spicchi d’aglio
1 mazzetto di prezzemolo
sale
pepe nero macinato fresco
3 fette di prosciutto crudo

Posizionate le capesante ognuna al centro di una conchiglia.
Preriscaldate il grill del forno.
Frullate insieme il burro, l’aglio, il succo di limone e il prezzemolo.
Mettete un cucchiaio di composto sopra ogni capasanta, condite con sale e pepe e distribuitevi il prosciutto tagliato a listarelle sottili.
Cuocete al grill per 5 minuti e servite con fette di limone.

10

Alberelli-di-pancarrè-farciti

alberi-pan-carrè

ingredienti

fette di pane bianco
gorgonzola
mascarpone
noci
maionese
tonno
insalata russa
burro morbido
salame a fette
foglie di lattuga
qualche pomodoro ciliegino
formaggio tipo emmenthal
tonno
maionese
olive verdi

cosa vi serve:

tagliabiscotti a forma di stella, 4 misure
stecchi di legno

Per ciascun alberello dovrete ricavare tre coppie di stelle utilizzando tre tagliabiscotti di misura diversa, dal più grande al più piccolo. Il più piccolo di tutti servirà per la stellina in cima.

Farcite i tramezzini a forma di stella con farce diverse.

Mescolate pari quantità di mascarpone e gorgonzola e spalmatelo. Aggiungete un po’ di granella di noci, e guarnite con un pezzetto di lattuga. Ricoprite con l’altra stella della stessa misura.

Continuate con il resto delle stelle: burro, salame e lattuga – insalata russa e lattuga – tonno maionese e lattuga. Fate in modo che il verde della lattuga sia visibile in modo da dare l’idea dell’alberello verde

Assemblate i tramezzini di stelle dal più grande al più piccolo inserendo tra uno e l’altro una rondella di olive verdi di circa mezzo cm di spessore. Infilzate infine con uno stecco di legno. Tagliate lo stecco eccedente lasciando fuoriuscire qualche centimetro per infilzare la stellina di formaggio.

Tagliate il formaggio a fette spesse un centimetro e con la stellina più piccola ricavate la cima degli alberelli che andrete ad infilzare.

Decorate il piatto di portata con pezzetti di foglia di lattuga e tre pomodorini che ricordino l’agrifoglio.

Con quel che resta dalle fette di pane ricavate altre stelline e spalmatele con gli ingredienti rimanenti. Sistemate anche questi sul piatto di portata.

 

800434rxp02y55co

Rotolini-di-frittata

Rotolini di frittata con aringa e caviale

 

ingredienti (per 8-10 rotolini)

4 uova
burro
uova di lompo rosse e nere
200 g di aringa o altro pesce affumicato in filetti tagliati a fette sottili
2 asparagi al vapore

Preparate due frittate sottili e fatele raffreddare.
Stendete sulle frittate un sottile strato di burro e ricopritele con l’aringa affumicata posizionando un asparago nel centro.
Arrotolate le frittate aiutandovi con un foglio di alluminio e mettetele in frigorifero.
Prima di servire estraete dal frigo e tagliate i rotoli a rondelle, su ogni rondella mettete un cucchiaino di uova di lompo rosse e uno di nere.

 

noel

tagliolini-con-gamberoni-e-lime

tagliolini con gamberoni e lime

ingredienti per 2 persone:

200 grammi di pasta fresca,
200 grammi di gamberoni freschi,
2 lime, prezzemolo tritato,
1 spicchio d’aglio,
mezzo bicchiere di vino bianco,
olio extravergine d’oliva,
sale e pepe.

In una padella mettete a soffriggere qualche cucchiaio d’olio e lo spicchio d’aglio schiacciato. Poi aggiungete il succo di uno dei due lime e metà dell’altro tagliato a fettine.

Aggiungete i gambero lavati e fate cuocere per qualche minuto a fiamma viva. Poi aggiungete il vino, fate evaporare leggermente e coprite, tenendo la fiamma più bassa, per una decina di minuti.

Togliete l’aglio, salate e pepate e condite la pasta con il sughetto, prezzemolo tritato ed altre fettine di lime.

2nlwcb6

Gnocchetti-con-ragù-di-agnello

Gnocchetti con ragù di agnello

ingredienti

320 gr. Gnocchetti Sardi,
Agnello,
cipolla,
pomodoro,
vino rosso,
olio,
sale,
pepe

Tagliate la polpa d’agnello in piccoli cubetti.
Tagliate la cipolla in fettine sottili, cuocetela lentamente con un po’ di olio, quindi aggiungete la carne e brasate per 5 minuti.
Bagnate con il vino rosso, fate evaporare ed aggiungete la polpa di pomodoro.
Salate e pepate a piacere.
Cuocete gli Gnocchetti Sardi in abbondante acqua salata e scolateli al dente.
Versateli nella padella con il sugo, aggiungete il rimanente olio e mantecate il tutto.
Disponete nei piatti di portata e guarnite con scaglie di pecorino.

 

0_9dbec_5b6794f_XL.jpg

Code-di-aragosta code-aragoste-natalizie

ingredientiper 4 persone:

Olio d’oliva 4 cucchiai
Aragaosta 2-3 code (fresche o surgelate)
Prezzemolo 2 cucchiai, tritato finemente
Vino bianco 80 g, semisecco
Aceto 1 cucchiaio
Alloro 2 foglie
Sale
Pepe macinato fresco
Insalata qualche foglia per decorare

Fate disgelare le code di aragosta nel caso fossero surgelate.

Riscaldate l’olio in una padella e friggete le code d’aragosta (con tutta la corazza) nell’olio fino a quando saranno di un colore rosa.

Aggiungete il vino, l’aceto, le foglie di alloro, sale e pepe.

Coprite e fate cuocere a fuoco moderato per circa 25 minuti.

Tiratele fuori dalla padella, tagliatele a metà dalla parte della schiena e servitele su un letto di foglie d’insalata.

2947604f2t0eq1a2t

Cavolo-ripieno

cavolo-ripieno

ingredienti

Cavolo verza 1, da un kg. ca
Patate 500 g.
Latte q.b.
Uova 2
Parmigiano 3 cucchiai, grattugiato
Pecorino 2 cucchiai, grattugiato. In alternativa provolone piccante
Noce moscata un pizzico
Burro 50 g.
Cipolla 1
Carota 1
Brodo vegetale 1 l.
Alloro 2 foglie
Olio extravergine d’oliva q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.

Togliete al cavolo verza le prime foglie dure, scottatelo per pochi minuti in acqua bollente salata, sgocciolatelo e allargate delicatamente tutte le foglie.

Per il ripieno lessate le patate per il tempo necessario e schiacciatele ancora calde con una forchetta.

Unite le uova, il Parmigiano, il sale, il pepe e la noce moscata e amalgamate bene tutto.

Mettete un po’ di ripieno al centro del cavolo e chiudete le prime foglie interne, poi distribuite il resto del ripieno tra le foglie, riaccostandole man mano in modo da poter poi richiudere completamente il cavolo.

Legatelo con del filo da cucina.

Fate sciogliere il burro con l’olio in una pentola, unite la cipolla e la carota tritate, poi il cavolo, il sale e il pepe e infine aggiungete il brodo e l’ alloro, chiudete il coperchio e fate cuocere a fuoco dolce per circa 30 minuti.

Servite il cavolo tagliato a fette e bagnato con il fondo di cottura fatto restringere a fuoco lento.

babbo-con-slitta

Capitone-fritto

capitone-fritto

ingredienti

Capitone 2, da 600 g l’uno
Farina bianca 100 g
Farina gialla 50 g
Alloro 2 foglie
Aceto bianco 1 bicchiere
Olio di arachide per la frittura
Sale

Prendere i capitoni e, senza spellarli, suddividerli in pezzi di circa 6 cm. di lunghezza, scartando testa e coda.

Porre i pezzi in uno scolapasta e sciacquarli abbondantemente sotto un getto d’acqua fredda, fino a quando non abbiano perso ogni impurità.

Versare in una padella due bicchieri di olio per friggere e portarlo a temperatura; nel frattempo infarinare bene i pezzi di capitone lavati, unendo le due farine e friggerli lentamente, rivoltandoli spesso.

Perchè risultino ben cotti anche internamente ci vorranno 10 minuti circa: a quel punto adagiarli su carta assorbente da cucina, Spolverizzare di sale fino o doppio e servirli in tavola caldi con un contorno di insalata di rinforzo.

Se avanzasse qualche pezzo, si può sistemare ancora caldo in una pirofila, spolverizzarlo di sale e irrorarlo con tutto l’aceto e condito con le foglie d’alloro. Conservare questo carpione in luogo areato e asciutto e servire in tavola nel giorno dopo.

xmas lines regalos 01

Lonza-di-maiale-con-le-prugne

Lonza di maiale con le prugne

ingredienti

1 Kg. lonza di maiale
12 prugne secche denocciolate
1 cipolla
2 carote
2 coste di sedano
2 foglie di alloro
aromi per arrosto
1 dado per brodo
cognac

Ponete a macerare con il cognac le prugne denocciolate.

Forate al centro la lonza di maiale ed inserite all’interno le prugne sgocciolate, poi legatela con lo spago per alimenti.
Ponete in un recipiente la cipolla, le carote e il sedano affettati, e la lonza di maiale che cospargerete con un cucchiaio di aromi per arrosto. Irrorate il tutto con il cognac utilizzato per macerare le prugne, coprite con pellicola e fate macerare per diverse ore.
Finito il tempo di macerazione, sigillate la carne da tutti i lati utilizzando una padella antiaderente su fuoco moderato.
In un tegame versate le verdure, la lonza, 2 foglie di alloro e iniziate la cottura che si protrarrà per un’ora e mezzo aggiungendo poco alla volta del brodo preparato con un dado gusto classico.
Finita la cottura estraete dalla pentola la lonza di maiale e appena avrà perso un po’ di calore affettatela posizionandola su piatto di portata e contornandola con le sue verdure.

a17f5446

Melanzane-Impanate

Melanzane Impanate

ingredienti

2 melanzane tonde medie
2 uova
pan grattato q.b.
1 o 2 cucchiai di parmigiano reggiano/grana padano grattuggiato
olio extra vergine d’oliva
sale

Tagliate a fette, per il senso della circonferenza, le melanzane, non troppo spesse, altrimenti non si cuoceranno.
Preparate in una terrina le due uova sbattute e in un altra il pane grattato assieme a un cucchiao o due di parmigiano grattuggiato, aggiustando con un pizzico di sale e pepe se si gradisce.
Procedete con il passare le fettine di melanzana prima nell’uovo e poi nel pan grattato e il parmigiano.
Una volta impanate tutte le fette di melanzana, disponetele su una teglia da forno, ricoperta da carta da forno, irroratele con qualche filo di olio extra vergine e lasciate cuocere a 180°, in forno ventilato, per circa 15-18 min. girandole tutte a metà cottura.
Potete servirle su un bel letto di insalatina gentile.

divnatale6

carciofi-fritti-con-pastella

carciofi-fritti-in-pastella-586x483

ingredienti

carciofi freschi o congelati (cuori di carciofo),
pangrattato,
uova,
sale,
pepe,
prezzemolo,
formaggio grana grattuggiato,
un limone.

Per prima cosa se avete a disposizione i cuori di carciofo congelati (escono benissimo lo stesso) dovete farli cuocere in acqua bollente per il tempo scritto sulla confezione e poi lasciarli raffreddare. Se invece avete acquistato il prodotto fresco, procedete con la pulizia del carciofo, ovvero via le foglie dure.

Tagliateli a pezzetti e lasciateli a riposare per dieci minuti in acqua e limone.

Dopo questo tempo asciugateli e passateli prima nelle uova sbattute ( a seconda della quantità 2 o 3) e poi passateli nel pangrattato mescolato con il Parmigiano grattuggiato, il sale, il pepe e il prezzemolo.

In una padella o in una friggitrice fate scaldare per bene l’olio, che deve essere caldissimo e poi immergete uno a uno i carciofi. Quando sono dorati, estraeteli e adagiateli sulla carta assorbente.

Salate e serviteli ben caldi

KI5ns

Purè-di-patate-con-scalogno,-rosmarino-e-chips-croccanti

Purè di patate con scalogno, rosmarino e chips croccanti

ingredienti

PER IL PURÈ:
• 1 kg di patate gialle
• 250 ml circa di latte
• 80 g di burro
• 1 scalogno
• rosmarino
• sale
• 3 cucchiai di parmigiano reggiano
• pepe nero
PER LE CHIPS:
• 2 o 3 patate piccole
• olio di semi per friggere
• sale

Per preparare il purè: lavate bene le patate, pelatele e tagliatele a pezzetti.
Fatele cuocere in abbondante acqua salata per circa 30 minuti, o almeno fino a quando non risulteranno ben morbide.

In un pentolino fate scaldare il latte con il burro fino a quando non si sarà ben sciolto. Nel frattempo tritate finemente lo scalogno.

Scolate le patate. In una padella fate fondere una noce di burro, aggiungete lo scalogno e infine le patate con un rametto di rosmarino. Mescolate bene per far insaporire il tutto.

Ponete le patate in una ciotola e schiacciatele con una forchetta. In alternativa potete utilizzare uno schiacciapatate, se gradite una consistenza più morbida.

Unite il latte bollente e mescolate energicamente fino ad ottenere una morbida crema. Patate e latte dovranno essere ben caldi per ottenere un effetto cremoso. Per semplificare l’operazione potete lavorare il tutto in un pentolino cuocendo a fiamma bassa per pochi minuti. Tenete il purè al caldo.
Aggiungete sale e pepe a piacere e unite il parmigiano.

Preparate le chips pelando delle patate di piccole dimensioni.
Con una mandolina ricavate delle fette molto sottili. Lavatele con acqua fredda e asciugatele molto bene con un canovaccio. Questo le manterrà ben croccanti.

Fate friggere le chips in abbondante olio di semi ben caldo.
Scolatele bene e disponetele su carta forno. Cospargete con sale.

Versate il purè in un’ampia ciotola e completate distribuendo le chips sulla superficie.

Servite subito il vostro Purè di patate con scalogno, rosmarino e chips croccanti.

 

16

Chutney-di-mele-e-frutti-rossi

Chutney di mele e frutti rossi

ingredienti

 400 gr di mele
50 gr di frutti rossi disidratati
  50 gr di uvetta
1 dl di aceto bianco
  1 dl di succo d’arancia
100 gr di zucchero di canna
  1 cucchiaino di cannella in polvere
1 pizzico di zenzero fresco grattugiato

Un chutney in perfetto stile natalizio, con tante mele e tutto il profumo intenso della cannella. Un mix di frutti rossi disidratati completa questa speciale confettura.
Una preparazione molto diffusa nei paesi anglosassoni affonda le sue origini in India. Esistono numerose varianti di chutney, questa ricetta prevede l’uso dei frutti rossi disidratati e dell’uvetta per conferire ancora più gusto alla composta di mele. La scelta delle spezie è libera, anche se si consiglia sempre una buona quantità di cannella e zenzero, meglio se fresco.

Per una conservazione ottimale ricordatevi di sterilizzare i vasetti prima di riempirli con il vostro chutney.

Sbucciate le mele, eliminate il torsolo e tagliatele a piccoli pezzi. Nel frattempo lasciate ammorbidire i frutti rossi e l’uvetta in una ciotola con acqua tiepida. Ponete le mele, lo zucchero e le spezie in una pentola.

Unite la frutta reidratata, il succo d’arancia e l’aceto e portate a bollore. Mescolate e fate cuocere, a fuoco basso, per circa 20-30 minuti.

Quando il composto avrà raggiunto la consistenza di una confettura toglietelo dal fuoco e versatelo in un barattolo di vetro. Si conserva in frigorifero per diversi giorni.

x90o34csf1w

Biscotti-alla-cannella-e-arancia

Biscotti-alla-cannella-e-aranciafoto

ingredienti

PER I BISCOTTI
115 g di burro
175 g di zucchero di canna
  4 cucchiai di sciroppo d’acero
340 g di farina 00
  1 cucchiaio abbondante di cannella in polvere
scorza grattugiata di un’arancia
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
1 uovo
PER LA GHIACCIA REALE
  1 albume (potete utilizzare albumi già pastorizzati)
200 gr circa di zucchero a velo

L’impasto è diverso dai classici frollini, infatti questa ricetta prende spunto dai famosi “gingerbread”, sostituendo però lo zenzero con un’altra delle spezie più amate durante le feste di Natale: la cannella. Importantissimo l’uso dello sciroppo d’acero nell’impasto, poiché conferisce un sapore davvero caratteristico e lascia i biscotti piacevolmente morbidi per diversi giorni.

Per un tocco ancora più speciale decorateli con la glassa e tante brillanti perline di zucchero.

Preparate i biscotti alla cannella e arancia: in un pentolino fate sciogliere a fuoco basso lo zucchero, lo sciroppo d’acero e il burro fino a che non saranno ben sciolti e amalgamati. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.
Setacciate la farina, unite la cannella, la scorza di arancia grattugiata e il bicarbonato e ponete il tutto in una ciotola.

Aggiungete quindi un uovo sbattuto e il mix di burro, sciroppo e zucchero ormai freddo.

Amalgamate bene l’impasto fino a quando non otterrete un panetto morbido e omogeneo.
Formate quindi una palla, appiattitela leggermente e ponetela a riposare in frigorifero per almeno 3 ore, o ancora meglio per un’intera notte.

Preriscaldate il forno a 180°C e ricoprite delle teglie con carta forno. Iniziate a stendere l’impasto su un piano ben infarinato fino a ottenere 1/2 cm di spessore.
Ricavate con un tagliabiscotti le stelle e trasferitele delicatamente sulla teglia. Fate quindi cuocere per circa 8-10 minuti, o fino a completa doratura. I tempi di cottura possono variare in base alle dimensioni delle stelle.

Una volta sfornati, lasciate intiepidire i biscotti e poi fateli raffreddare su una griglia prima di procedere alla decorazione.

Per preparare la ghiaccia reale: montate gli albumi con una frusta, o uno sbattitore elettrico, e aggiungete lentamente lo zucchero a velo (meglio se setacciato). Continuate a sbattere fino ad ottenere la consistenza desiderata, qualora fosse troppo liquida aggiungete altro zucchero.
Decorate i biscotti, ormai ben freddi, con l’aiuto di una sacca da pasticcere munita di bocchetta con foro piccolo. Decorate a piacere con perline di zucchero. Lasciate riposare per una intera notte affinchè la ghiaccia si solidifichi alla perfezione. Si conservano in un contenitore ermetico per diversi giorni.

im_divnat_032

tortini-al-cioccolato

tortino al cioccolato

ingredientiper 4 tortini:

200 g di cioccolato fondente
100 g di burro
110 g di zucchero
3 uova
1 bustina di vanillina
2 cucchiai di farina
2 cucchiai di cacao amaro in polvere

Sbattete con uno sbattitore elettrico le uova con lo zucchero e la vanillina fino ad ottenere un composto denso e omogeneo. Fate sciogliere in un pentolino il cioccolato fondente e il burro. Unite il cioccolato disciolto al composto di uova e mescolate energicamente. Imburrate e spolverate con il cacao gli stampini.

Riempite gli stampini fino ai ¾ del loro volume con l’impasto ottenuto e infornate per 10 minuti in forno preriscaldato a 180°C. Togliete i tortini dal forno e lasciateli intiepidire. Capovolgeteli quindi su un piattino, spolverate con lo zucchero a velo e servite.

lights2

Tronchetto-di-Natale

tronchetto-di-Natale-2

ingredienti

Uova: 4
zucchero: 125 gr
farina: 125 gr
vanillina: 2 bustine
burro: 15 gr
lievito: 1 cucchiaino
marmellata: qb
zucchero a velo: qb
glassa bianca: qb

Prendete una ciotola e sbattete insieme i tuorli con lo zucchero, aggiungete la farina e la vanillina e poi mettete anche il lievito. Incorporate quindi gli albumi montati a neve e mescolate dal basso verso l’alto
Prendete una pirofila da forno e copritela con la carta da forno, imburratela e versate sopra il composto, stendetelo con una spatola e poi cuocete il dolce in forno preriscaldato a 210 gradi per 10 minuti.

Arrotolate subito la pasta lasciando la carta da forno e ponendo sopra un panno umido. Fate raffreddare in questa posizione per dare la forma
Stendete la marmellata nel rotolo e poi arrotolatelo mantenendo la forma che gli avete fatto prendere. Spolverizzate con lo zucchero a velo
Coprite il tronchetto di Natale con la glassa bianca, poi tagliatele una bella fetta e mettetela di lato. Decorate con zuccherini e glasse colorate e servite

Potete decorare il tronchetto in diversi modi.

 

letterina-a-babbo-natale1

Ricette Natale 2014 posted by on 8 dicembre 2014

Per i giorni delle feste è bello preparare nuove ricette di Natale che nei giorni normali non abbiamo tempo di realizzare.
Basta un po’ di fantasia e qualche ingrediente abbinato in modo originale per creare un menu di Natale

 

Free place at the Christmas table

 0_9dbec_5b6794f_XL.jpg

antipasti

Sformatini-di-polenta-con-provola-e-salsiccia

sformatini-polenta_aa243fc1c327cb548326cd08889980f6

INGREDIENTI

Dosi per 6 persone

250 gr di farina di mais
120 gr di provola affumicata
50 gr di burro
sale e pepe q.b.
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
3 salsicce

Imburrate bene 6 stampini (a forma di tronco di cono, come quelli per i babà) del diametro di 4 cm e alti circa 6 . Preparate la polenta : in 1 litro di acqua salata, fate scendere a pioggia la farina di mais precotta mescolando in continuazione per evitare la formazione di grumi, continuate la cottura per 10 minuti circa oppure seguite le indicazioni della confezione della farina.

Unite a fuoco spento 30 gr di burro, il parmigiano grattugiato, mescolate bene e iniziate a riempire gli stampini stendendo la polenta sui bordi e sul fondo lasciando una piccolo incavo al centro.


Dentro la cavità di ogni stampino ponete una spolverata di pepe, pezzi di salsiccia (privata della pelle) e cubetti di provola.


Riempite ogni stampino con altra polenta poi infornate per 8/10 minuti a 180 gradi . Togliete dal forno gli sformati, sformateli sui piatti da portata, servite subito e… buon appetito.

 

a17f5446

Insalata-di-prosciutto-con-cialde-di-grana

insalata-prosciutto-grana2_068bf44736ed0a8476b9aeb830007b62

L’insalata di prosciutto con cialde di grana è un antipasto sfizioso e semplice da realizzare che unisce il sapore dolce ed intenso della melagrana a quello saporito del prosciutto.

INGREDIENTI

Dosi per 8 persone

400 gr di lattuga
400 gr di radicchio rosso di Verona
1 melagrana
150 gr di prosciutto crudo a fette
250 gr di parmigiano grattugiato
20 gr di burro
4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
1 cucchiaino di di aceto
sale q.b.

  Lavate le foglie del radicchio e della lattuga, asciugatele e spezzate quelle della lattuga. Aprite la melagrana, ricavate i chicchi e schiacciatene 2 cucchiai circa con uno spremiagrumi.

  In un ciotola mettete il succo di melagrana, l’aceto, l’olio, il sale e mescolate per circa 2 minuti fino ad ottenere una salsa densa.

Scaldate bene una padella, ungetela con il burro e versate 20 gr di grana formando uno strato uniforme circolare, fate fondere il formaggio e cuocete per circa 2 minuto (la cialda dovrà staccarsi dal bordo)

Con l’aiuto di una spatola voltate la preparazione e cuocete ancora per 1 minuto fino a che risulterà ben dorata e croccante da entrambe le parti. Appena cotta appoggiate la cialda su carta assorbente da cucina e preparate le altre 15 cialde (ne serviranno 2 per persona)


Sistemate le foglie di insalata in 8 piccole ciotole, cospargetele con i chicchi di melagrana e le fettine di prosciutto e condite con la salsa preparata in precedenza. Sistemate verticalmente in ogni contenitore 2 cialde di grana e servite in tavola.

01

Mousse-al-prosciutto

Mousse al prosciutto

La Mousse di prosciutto cotto è una ricetta pronta in soli 5 minuti ma di grande impatto, porterete in tavola un antipasto dal sapore delicato e visivamente sorprendente

INGREDIENTI

dosi per 4 persone:

400 g di prosciutto cotto
100 g di panna montata
50 g di burro
2 cucchiaiate di besciamella
sale
pepe

 

Tritate il prosciutto insieme al burro ed incorporate la besciamella, la panna montata, il sale e il pepe.

In uno stampo rettangolare, ricoperto con un foglio di carta oleata, adagiate la mousse e mettete in frigo per almeno 3 ore.

Al momento di portare in tavola, mettete lo stampo in acqua calda per qualche istante poi rovesciate il composto su un piatto e affettate.

187

Capesante-saltate-in-padella-con-crema-di-zafferano

capesante-saltate

Le capesante sono un classico tra le portate per le grandi occasioni, sono un antipasto raffinato e semplice.

INGREDIENTI:

dosi per 4 persone

8 capesante
1 porro
2 cucchiai di panna liquida
1 bustina di zafferano
40 g di burro
timo fresco q.b.
1 cucchiaio di olio di oliva
latte q.b.
sale e pepe

 

Prendete le capesante ed apritele facendo attenzione a lasciarle intatti: privatele quindi della parte rossa e mantenete solo la parte bianca.

Lavate e pulite il porro: tagliatelo a fettine sottilissime e fatelo saltare per pochi minuti con un cucchiaio di olio in una padella.

In un pentolino fate invece sciogliere la noce di burro, aggiungeteci la panna e allungate con un filo di latte: fate scaldare la salsa e mescolate con un cucchiaio di legno. Aggiungete lo zafferano e lasciate la salsa sul fuoco fino a quando non avrà una consistenza cremosa e soffice.

Prendete quindi una padella con il fondo antiaderente e scaldatela bene sul fuoco: fatevi quindi saltare le capesante, lasciandole pochi minuti per parte. Salate le capesante e quando tutti e due i lati saranno dorati, toglietele dal fuoco e servitele.

Adagiate al centro del piatto un cucchiaio di porri salati, adagiatevi sopra o a lato le capesante ancora calde e terminate con un cucchiaio di salsa allo zafferano. Decorate il piatto con un rametto di timo fresco.

1827842h0h3r9ulhn

Cozze-allo-zafferano

cozze-zafferano

Un piatto di cozze può essere servito come antipasto per aprire un pranzo a base di pesce oppure anche come secondo piatto davvero saporito!

INGREDIENTI

500 gr di cozze
2 bustine di zafferano
1 cucchiaio di burro

1 bicchiere di vino bianco
1 scalogno
2 rametti di timo

Tritate finemente lo scalogno: in una pentola molto ampia in grado di contenere tutte le cozze fate quindi rosolare lo scalogno in una noce di burro.

Aggiungete le cozze ben lavate e scolate e, mantenendo alta la fiamma, fatele rosolare per qualche minuto. Aggiungete quindi il vino bianco in cui avrete sciolto le due bustine di zafferano.

Togliete le cozze e servitele con a parte la salsa da aggiungere alle cozze. Servite anche con dei crostini di pane abbrustoliti da immergere nel sugo alla fine di cottura.

 

noel

primi-piatti

Cannoncini-di-crepes

Cannoncini di crepes

INGREDIENTI

Dosi per: 4 persone

4 uova
½ bicchiere di latte
2 cucchiai di farina
1 cucchiaio di parmigiano
4 zucchine medie
½ cipolla
4 fette di mozzarella
olio extravergine d’oliva
qualche foglia di menta
sale e pepe

Sbattere le uova, aggiungere il latte, la farina setacciata e il parmigiano.

Quando si sarà ottenuto un composto omogeneo versarne la quantità necessaria per un cannoncino in una padella antiaderente.

Quando la crêpe si sarà cotta da un lato, girarla e ultimare la cottura.

Togliere dal fuoco e procedere con la cottura del resto dell’impasto.

In una padella ampia e con il bordo alto, cuocere a fuoco medio le zucchine tagliate a funghetto con poco olio extravergine d’oliva e poca cipolla, aggiungere sale e pepe.

In una ciotola mescolare le zucchine appena tolte dal fuoco con le fette di mozzarella in modo che queste fondano e aggiungere la menta.

Comporre i cannoncini arrotolando le crêpes ed inserire all’interno di ciascuna di esse un cucchiaio di farcia di zucchina.

Prima di servire ripassare in forno a 180° per 2 minuti.

separatori

Piatto-di-Venere

piatto-di-venere

Il piatto di Venere è una raffinata ricetta di pesce per Natale, perfetta per sia per il Pranzo che per il Cenone della vigilia, ma anche per ogni altra occasione di festa. Il particolare nome di questo piatto viene dall’uso del riso Venere, o riso nero

INGREDIENTI

Dosi per 8 persone

16 capesante
1 trancio di pescatrice o coda di rospo che permetta di ricavare 16 bocconcini
150 g. circa di riso Venere
carota, cipolla e un gambo di sedano
100 g. circa di lardo di Colonnata (o altro lardo di ottima qualità) affettato sottilmente
curry mediamente piccante e molto profumato q.b.
olio d’oliva extra vergine q.b.
sale q.b.

Lessate il riso Venere in acqua salata aromatizzata con carota, sedano e cipolla.

Aprite e pulite le capesante, eliminando le frange ed il sacchetto pieno di sabbia, mettetele da parte e tenete da parte anche le migliori 8 conchiglie.

Eliminate la lisca centrale delle pescatrice ottenendo 2 filetti.

Tagliate i filetti a bocconcini cercando di farli tutti della stessa grandezza.

Avvolgete ogni bocconcino di pescatrice nelle fettine di lardo e infilzateli a due a due su degli spiedini.

Al momento di servire preparate 8 piatti, mettendo su ciascuno un conchiglia di capesanta, poi distribuite un po’ di riso Venere in ogni conchiglia e distribuitene altro accanto ad essa sul piatto.

Cuocete gli spiedini con la pescatrice nel forno caldo a 200 gradi ventilato per circa 8/10 minuti (ma sorvegliate la cottura perché dipende molto dal tipo di forno), disponendo gli spiedini in una teglia a bordi alti in modo che la pescatrice non tocchi il fondo della teglia medesima.

Fate saltare le capesante in un wok con un po’ d’olio d’oliva extra vergine, un pizzico di sale e abbondante curry.

Distribuite 2 capesante con un po’ del loro sughetto al curry in ciascuna conchiglia, e deponete uno spiedino di pescatrice accanto sopra l’altro riso (il grasso del lardo provvederà a condirlo). Se il lardo non era molto saporito, salate leggermente con sale a grani grossi lo spiedino.

Le capesante o i bocconcini di pescatrice possono essere sostituiti da gamberi grandi sgusciati

xlgzxk5u

Lasagne-ai-frutti-di-mare

lasagne-frutti-mare_fa76b86f5d75359297d491c8215d9e05

Le Lasagne ai frutti di mare sono un primo piatto gustoso formato da strati di pasta, ragù di pesce e besciamella “speciale” alle zucchine.

INGREDIENTI

Dosi per: 4 persone

400 gr di sfoglia di pasta all’uovo per lasagne
250 gr di seppie (o totani)
400 gr di gamberi (o code di gamberi)
600 gr di cozze e vongole
½ bicchiere di vino bianco
½ cipolla
2 spicchi di aglio
sale e pep q.b.
1 cucchiaio di prezzemolo
5 cucchiai di olio extravergine di oliva
4 zucchine

per la besciamella:

500 gr di latte
40 gr di farina
40 gr di burro

1 pizzico di noce moscata grattugiata

Per preparare la besciamella: prendete una casseruola, scaldate il latte fino ad ebollizione. In un altra pentola sciogliete il burro, versatevi dentro la farina e fatela tostare, a questo punto aggiungete (lontano dal fuoco) il latte, mescolate bene per far sciogliere tutta la farina nel latte, controllate che non ci siano grumi nel composto, aggiungete la noce moscata grattugiata, il sale e cuocete per 10 minuti. Indicativamente la besciamella sarà pronta dopo 8 minuti da quando riprenderà il bollore.

 Cuocete le lasagne in acqua bollente salata per 3 o 4 minuti, toglietele dall’acqua e stendetele su un telo asciutto.

In una casseruola con 1 cucchiai di olio e 1 spicchio di aglio schiacciato fate aprire le cozze e vongole. Sgusciatele,  filtrate il liquido di cottura e tenete da parte. Sgusciate i gamberi, privateli del filo nero intestinale, pulite le seppie, tagliatele a strisce sottile e fate rosolare il tutto in una padella con 2 cucchiai di olio ed uno spicchio di aglio. Quando saranno rosolate bagnate con il vino bianco, fatelo evaporare, salate e pepate cuocendo ancora per 15 minuti a fuoco dolce.

Lavate le zucchine, tagliatele a rondelle sottili e fatele rosolare in una padella con 2 cucchiai di olio e un trito finissimo di cipolla. Appena saranno rosolate aggiungete l’acqua di cottura delle cozze e vongole (precedentemente filtrata) , salate e pepate, aggiungete il prezzemolo tritato e continuate a cuocere fino a che le verdure saranno ben stufate. Con l’aiuto di un frullatore ad immersione (minipimer) riducete le zucchine a purea che unirete alla besciamella formando un ottima salsa verde.

In una pirofila imburrata ponete sul fondo un pò di besciamella alle zucchine, ricoprite con la pasta delle lasagne,sopra mettere uno strato di besciamella, 2 cucchiai circa di frutti di mare (gamberetti, seppioline cozze e vongole). Continuate con gli stati di pasta e condimento fino ad esaurimento degli ingredienti, terminate con la besciamella.

Cuocete in forno preriscaldato per 20 minuti circa a 180 gradi fino a quando sulla superficie della pasta si formerà un gustoso strato croccante e ben dorato. Sfornate le lasagne e servitele ben calde.

 

810a3bc6

secondi-piatti

Torta-di-patate,-provola-e-zucchine

torta-patate-provola-zucchine_17afd9519749299758ff708a6601f4ee

Semplici ingredienti rendono questa torta di patate, provola e zucchine un piatto saporito e ricco adatto ad essere gustato come antipasto per un pranzo importante come quello di Natale

INGREDIENTI

Dosi per 6 persone

1 kg e 500 gr di patate lesse
500 gr di zucchine
100 gr di parmigiano grattugiato
1 cipolla
sale e pepe q.b.
Pangrattato q.b.
3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
1 uovo + 1 tuorlo
150 gr di prosciutto cotto a fette
200 gr di provola affumicata a fette
1 cucchiaino di noce moscata grattugiata

Lavate le zucchine, eliminate le estremità, tagliatele a rondelle non troppo spesse e fatele cuocere in padella con la cipolla (tagliata a rondelle sottili), sale, pepe e olio. Lessate in abbondante acqua salata le patate, quando saranno cotte (dopo circa 20 minuti) scolatele, pelatele e ancora da calde schiacciatele con un uno schiacciapatate riunendo tutto il purè in una ciotola capiente.

Unite alle patate schiacciate il formaggio grattugiato, le uova, sale, pepe, noce moscata grattugiata mescolate bene.

Rivestite una teglia con chiusura mobile (anello che si apre) di 24 cm di diametro e con parte del composto di patate rivestite il fondo e i lati della teglia aiutandovi con un cucchiaio.

Sul fondo della torta formate il primo strato di zucchine e cipolla, coprite con uno strato di provola tagliata a fette e terminate con uno strato di prosciutto cotto.

Coprite l’ultimo strato con il resto delle patate schiacciate rimaste livellando la superficie con un cucchiaio, spolveratelo con pangrattato e alcuni fiocchetti di burro e infornate la vostra torta di patate per 35-40 minuti a 180 gradi.

Sfornate la vostra Torta di patate, provola e zucchine quando la superficie sarà dorata. Servitela calda o tiepida tagliata a fette.

babbo-con-slitta

Stinco-di-maiale-in-forno-alla-birra

stinco di maiale alla birra

 

Ingredienti

2 spicchi d’aglio
1/2 l birra chiara
noce moscata q.b.
3 cucchiai di Olio di Oliva
Rosmarino q.b.
Sale q.b.
Stinchi di Maiale
Timo q. b.
 Cannella q. b.
  Pepe q.b.

Fissate con spago da cucina i rametti di rosmarino e timo ai 2 stinchi. Insaporiteli con pepe, noce moscata, poca cannella e 2 spicchi d’aglio, irrorateli con 1/2 l di birra e lasciateli marinare per 2-3 ore.

Sgocciolate gli stinchi dalla marinata ed eliminate l’aglio.

Rosolate gli stinchi a fuoco vivo con 2-3 cucchiai di olio in una casseruola che possa andare in forno. Bagnate con 1/3 della marinata e lasciatela quasi del tutto evaporare. Chiudete con il coperchio e cuocete in forno a 180° per 2 ore.

Di tanto in tanto irrorate gli stinchi con la marinata e girateli. Scoperchiate, regolate di sale, proseguite la cottura ancora per 1 ora e servite.

Potete insaporirli anche con bacche di ginepro sbriciolate

elaka 2

Baccalà-alla-piemontese

baccalà alla piemontese

INGREDIENTI

800 g di baccala ammollato,
4-5 pomodori tagliati a spicchi,  
300 g di patate tagliate a pezzi,
3 peperoni (rosso, giallo, verde),
1 cipolla già affettata,
1 manciata di olive nere,
2 foglie d’alloro,
1 ciuffo di timo,
1 ciuffo di prezzemolo,
1 dl d’olio extravergine d’oliva,
1 bicchiere di vino bianco,
pepe.

 

Taglia a pezzetti il baccala e privalo della pelle e delle lische.

Versa l’olio in una  padella e  scaldala. Quando l’olio e bollente, friggi il baccalà per qualche minuto, poi scolalo e tienilo in caldo; nello stesso olio friggi le verdure e scolale.

Disponi in un tegame di coccio il baccala e le verdure, profuma con l’alloro, il timo e una macinata di pepe, bagna col vino bianco e lascia cuocere su fuoco dolce per 30 minuti. Aggiungi le olive e prosegui la cottura per altri 15 minuti.  

Cospargi di prezzemolo tritato prima di servire in tavola ancora caldo.

ch0107

contorni

 

Insalata-natalizia-con-chicchi-di-melograno-e-spinacini

insalata-natalizia

INGREDIENTI

spinacini baby freschi
1 melograno maturo
50 gr di noci sgusciate
1 pera
1 finocchio
rucola

Lavate bene le foglie di spinaci e di rucola e mettetele in una ciotola da portata.

Aprite il melograno e sgranatelo togliendo tutte le pellicine bianche: per velocizzare questo procedimento mettete i chicchi in una ciotola e copriteli di acqua fresca. Le pellicine bianche verranno a galla e potrete toglierle facilmente.

Togliete quindi la buccia alla pera e tagliatela a dadini. Tagliate il finocchio a fettine sottilissime.

Unite quindi alle foglie di spinaci e rucola nella ciotola le pere e il finocchio.

Condite con olio e aceto balsamico e aggiungete per ultimi i chicchi di melograno.

 

 gif-animata-decorazioni-natalizie_1545Fantasia-di-verdure-speziate

Fantasia di verdure

 Ortaggi semplici e colorati, ecco un mix insaporito da maggiorana e prezzemolo per un contorno sano, saporito e veloce.

INGREDIENTI

dosi per 4 persone

2 peperoni medi, giallo e rosso
4 zucchine medie
1 melanzana media
un mazzo di prezzemolo
un mazzo di maggiorana fresca (oppure mezzo cucchiaio di quella essiccata)
mezzo dado vegetale
2 cucchiai d’olio extra vergine

 

Pulite e tagliate i peperoni a pezzi medi e metteteli a cuocere in una pentola con 2 cucchiai d’olio.
Intanto che cuociono i peperoni, pulite e tagliate le zucchine a pezzi (tagliatele in due e poi fate delle mezze lune  e aggiungetele ai peperoni.
Mescolate e se serve aggiungete mezzo bicchiere d’acqua. Ora la melanzana, tagliatela a rondelle spesse mezzo centimetro e ricavatene dei cubetti.
Aggiungete la melanzana, mescolate per bene, aggiungete il mezzo dado e mezzo bicchiere d’acqua e proseguite la cottura.

Prendete le foglie di maggiorana, pulitele per bene. Aggiungete al mix di verdure.

Pulite il prezzemolo, tagliatelo grossolanamente con il coltello e aggiungete anche questo alle verdure.

Completate la cottura e servite in accompagnamento a carne arrosto o pesce.

CdvutmO

dolci

 

Budino-al-forno-con-croccante-di-caramello

budini-croccante-caramello2_9dc7f8ae64b24d4deddc6fd768f3db67

Un’occasione per sperimentare la delicatezza e la bontà di un dolce fatto in casa..un’idea originale e d’effetto per questo dolce che è una semplice golosità…

INGREDIENTI

Dosi per 6 persone

Per i budini :

400 gr di panna fresca
100 gr di latte
120 gr di albumi
80 gr di zucchero
1 baccello di vaniglia

Per guarnire:

250 gr di zucchero
½ bicchiere d’acqua
100 gr di mandorle tritate

 

Per realizzare i budini: in una casseruola riscaldate per 5 minuti, senza far bollire, la panna mescolata con il latte e aromatizzata dal baccello di vaniglia aperto a metà (con l’aiuto di un coltello).

Nel frattempo, montate gli albumi con lo zucchero, unite la panna e il latte caldo (filtrando il composto e privandolo del baccello di vaniglia).

Mescolate il composto e distribuitelo in 6 stampini da crème caramel, metteteli in un contenitore che dovrete riempire per ¾ con acqua calda ed infornare a 150 gradi per 40 minuti.

Passati i 40 minuti, togliete dal forno, fateli raffreddare per 2 ore in frigorifero.

Nel frattempo preparate il caramello che servirà per decorare e completare il dolce: In una casseruola (possibilmente antiaderente) mettete lo zucchero e mezzo bicchiere d’acqua e fatelo cuocere a fuoco moderato finchè diventerà caramello. Quando il caramello avrà ottenuto un bel color bruno e non presenterà grumi, con l’aiuto di un cucchiaio versatelo su un foglio di carta da forno muovendovi avanti e indietro formando, con il filo di caramello, delle grigliette (oppure il disegno che più vi piace.

Sformate i budini sul piatto da portata, spolverate con zucchero a velo, unite le mandorle tritate e guarnite con il croccante di caramello…

 

sor_127

Charlotte-di-pandoro-e-ricotta

charlotte-pandoro 2_52f86b5769a06df66d663661e5d5a456

La charlotte è un dolce di origine francese..l’elemento fondamentale per la preparazione di questo dolce sono i biscotti savoiardi o il pan di spagna con cui si riveste uno stampo a bordi alti come a preparare una “cassetta” che dovrà contenere il ripieno. Il ripieno è generalmente a base di panna montata o crema in questo caso vi propongo una ricetta facile e veloce perfetta per le prossime festività natalizie.

INGREDIENTI

Dosi per 6 persone

250 gr di pandoro
100 gr di ricotta
50 gr di zucchero a velo
50 gr di cioccolato fondente
2 tuorli
50 gr di torrone
5 cucchiai di cognac (o marsala)

 

  In una ciotola con i bordi alti mettete lo zucchero ed i tuorli e sbatteteli con l’aiuto di una frusta elettrica fino a quando non saranno ben gonfi e spumosi. Unite 3 cucchiai di cognac, la ricotta e continuate a lavorare il composto.

Tritate fine il cioccolato e il torrone. Dividete in 2 parti la crema ottenuta, in una mettete il cioccolato, all’altra unite il torrone.

Tagliate il pandoro a fettine, bagnatele con il cognac rimasto diluito con 2 cucchiai di acqua e con queste fette foderate il fondo e le pareti di uno stampo da soufflé di circa 22 cm di diametro.

Versate sulla base uno strato di crema di ricotta al cioccolato, coprite con altre fette di pandoro e fate uno strato di crema al torrone, continuate con gli strati terminando con la ricotta al cioccolato.

Fate riposare per almeno 1 ora in frigorifero.

Per servire questo dolce capovolgetelo prima su un piatto da dessert e dividetelo a fette.

Consiglio: se siete alle prime armi, foderate lo stampo per la charlotte con della pellicola prima di riempirlo come indicato nella ricetta, quando dovrete sformarla basterà rovesciare lo stampo sul piatto da portata ed eliminare la pellicola.

 

6cf547png

Ricette di Natale (pesce) posted by on 20 dicembre 2013

Il Natale è alle porte e per chi deve preparare il cenone della Vigilia o il pranzo di Natale servono idee per il menù…

Qui vi propongo alcune ricette (prese da internet) per aiutarvi con le idee:

divisori1bvulcanochimico

– Antipasti –

01

Tartine al salmone e salsa di avocado

tartine-salmone-Natale

La salsa di avocado è facile da realizzare, delicata, perfetta per esaltare il sapore di un buon salmone affumicato.

Ingredienti per 6 persone:

500 grammi salmone norvegese affumicato
6 fette pane nero di segale
3 avocado
1 cipolla rossa di Tropea
pepe
1 cucchiaio olio extravergine di oliva
aneto fresco
1 limone succo

Eliminate la crosta del pane e con uno stampo per i biscotti realizzate delle formine di pane.

Togliete la buccia dell’avocado, tagliatelo a pezzi e mettetelo nel frullatore.

Aggiungete mezza cipolla, il pepe, un cucchiaio di olio extra vergine e il succo di mezzo limone e frullate il tutto fino a formare una crema.

Spalmate la crema di avocado sulle tartine. Su ognuna adagiate una fettina di salmone affumicato e completate con dell’aneto fresco.

div-mio-3

Carpaccio di pesce spada e salmone con arancia

carpaccio-pesce-spada

Ingredienti per 4 persone:

500 grammi carpaccio di pesce spada
200 grammi carpaccio di salmone norvegese
2 arance
1 cespo radicchio rosso di Treviso
200 grammi rucola
sale
olio extravergine di oliva

Per preparare il carpaccio di pesce spada e salmone con arancia, iniziate lavando il radicchio e la rucola.

Sbucciate le arance e pelatele in modo da eliminare la parte bianca che è amara. Dividete gli spicchi e metteteli in una ciotola capiente.

Nella ciotola unite il pesce spada e il salmone, la rucola e il radicchio.

Condite con sale e olio extra vergine. Mescolate delicatamente e servite il carpaccio di pesce spada e salmone con arancia.

div-mio-3

 Soufflé con gamberi all’arancia e broccoletti

souffleconbroccoletti-622x497

Ingredienti

Code di gamberi 400 g

Burro q.b.

Sale q.b.

Arancia q.b.

Broccoletti o cime di rapa 300 g

Besciamella 500 g

Parmigiano reggiano 50 g

Uova 4

Sgusciate le code di gamberi e fateli saltare in padella con una noce di burro, regolate di sale, aromatizzateli con la scorza di metà arancia poi sfumate con la metà del succo.

Sgocciolateli e frullateli fino ad ottenere un composto sodo.

Lessate i broccoletti in abbondante acqua salata, scolateli e frullate li fino ad ottenere una purea poi passatela al setaccio.

Preparate la besciamella classica con le dosi di 50 gr di burro, 50 gr di farina 00 e 1/2 litro di latte, oppure acquistatela già pronta.

Aggiungete il frullato di broccoletti, i gamberi, 50 g di grana e con un cucchiaio di legno amalgamate per bene il tutto.

Unite i tuorli uno alla volta e gli albumi montati a neve.

Versate l’impasto in stampini individuali ben imburrati e passati nel pangrattato e cuocete in forno a 185° per 15-20 minuti fino a doratura. Servite immediatamente.

div-mio-3

 Conchiglie Saint Jacques allo champagne rosé

conchiglie saint-jacques-champagne-622x829

Ingredienti 6-8 persone

Olio extravergine d’oliva 5 cucchiai

Champagne rosé 300 ml

scalogno 1 piccolo

Timo fresco q.b.

Conchiglie Saint Jacques 30

sale q.b.

Pepe macinato fresco q.b.

Prepara innanzitutto la marinata allo champagne: Trita lo scalogno e mettilo in una ciotola di vetro con l’olio, lo champagne e qualche rametto di timo fresco. Pulisci le conchiglie aprendo le valve con un coltello e staccando il mollusco e il corallo arancio vivo. Per farlo recidi il muscolo che tiene attaccata la conchiglia al mollusco e prelevalo con un cucchiaio.

Sciacqua sotto l’acqua corrente, elimina le barbe beige e il sacco grigio scuro, poi metti tutto in una ciotola con acqua ben fredda, affinché si possa eliminare completamente la sabbia. Continua così sino a che avrai esaurito i molluschi.

Asciugali con della carta da cucina e mettili nella ciotola con la marinata. Pepali leggermente, poi copri bene e trasferisci in frigorifero per un paio d’ore.

Nel frattempo scegli tra le conchiglie 6 – 8 valve intatte. Lavale e asciugale bene, ti serviranno come contenitore per l’antipasto.

Al momento di andare in tavola, scalda una padella da salto e scola le cappesante con un colino a maglia fine. Salta i molluschi a fuoco vivo per circa 2-3 minuti, salando e pepando ancora un po’.

Trasferisci 4-5 molluschi in ciascuna conchiglia, spargi sulla superficie qualche fogliolina di timo fresco e servi tiepido.

divisori1bvulcanochimico

 – Primi Piatti –

16

Spaghetti al nero di seppia con gamberi e totani

 

spaghetti-al-nero

Ingredienti

– 400 gr di spaghetti al nero di seppia

– 1 bustina di nero di seppia

– 10 gemberoni rossi

– 15 pomodorini

– 150 gr di totani

1 bicchiere di vino bianco
peperonicino
prezzemolo
– 2 spicchi di aglio

 

Mettete a bollire la pasta.

In un’ampia padella mette un filo di olio, gli spicchi di aglio e il peperoncino fresco: appena l’olio sarà caldo aggiungete i pomodorini tagliati a metà. Lasciate rosolare per alcuni minuti e aggiungete quindi i totani lavati e tagliati a fettine.

Lasciate cuocere per circa 10 minuti e aggiungete quindi i gamberoni lavati e privati della testa.

Lasciate il sugo sul fuoco fino a quando anche i gamberi saranno ben cotti.

Scolate la pasta prelevando un bicchiere di acqua di cottura: mettete gli spaghetti in una pentola antiaderente e mantecateli con l’acqua di cottura e una bustina di nero di seppia che renderà il nero degli spaghetti più intenso e brillante.

Servite gli spaghetti nel piatto e versatevi sopra un cucchiaio abbondante di sugo, lasciando per ciascun piatto 2 gamberi.

Servirete gli spaghetti al nero di seppia con un forchettone prendete una porzione di spaghetti e usate un mestolo per arrotolare gli spaghetti: serviteli al centro del piatto e versatevi quindi sopra un cucchiaio di sugo: con le pinze prendete due gamberi e adagiateli in cima agli spaghetti e terminate con due foglie di basilico fresco.

div-mio-3
Ravioli ripieni di salmone ed erbette

ravioli-ripieni-salmone

Ingredienti

– 200 gr di salmone affumicato

– 50 gr di formaggio grattugiato

– 350 gr di ricotta

– 1 uovo

– un mazzetto di aneto

– un mazzetto di erba cipollina

– 1 limone

Mettete il salmone con la ricotta in un tritatutto: unite all’impasto il tuorlo dell’uovo e il formaggio grattugiato e amalgamate ulteriormente.

Tritate finemente le erbette e aggiungetele all’impasto con un pizzico di sale: grattugiate la scorzetta del limone e aggiungetela al ripieno.

Potete quindi usare il composto per creare i vostri ravioli ripieni. Conditeli con una noce di burro, una grattugiata di scorzetta di limone e due ciuffi di erba cipollina.

div-mio-3
Spaghetti alle vongole e limone ed erbe aromatiche

spaghetti alle vongole e limone ed erbe aromatiche

Ingredienti:

– 300 gr di spaghetti
– 800 gr di vongole veraci
– 1 mazzo di erbe miste con timo, maggiorana, basilico, prezzemolo
– 1 rametto di menta

– 2 limoni
Aglio
– Un bicchiere di vino bianco
Burro

 

In una pentola versate due cucchiai di olio, aggiungete uno spicchio di aglio e fate cuocere a fuoco vivace le vongole, facendole sfumare con il vino bianco: durante la cottura aggiungete anche le erbe finemente tritate che insaporiranno le vongole.

Intanto a grattugiate a parte la buccia del limone e spremetene il succo: versateli insieme a due cucchiai di burro e un foglie di menta in una padella ampia in cui poter far saltare la pasta e fate cuocere per un paio di minuti a fuoco alto.

Quando la pasta sarà cotta versatela nella pentola con il limone e fatela saltare per un minuto: aggiungete quindi le vongole, avendo cura di scolarle bene dal sugo di cottura e saltate ancora per un paio di minuti.

Servite accompagnando con una fettina di limone e un rametto di erbe fresche come decorazione.

divisori1bvulcanochimico

– Secondi Piatti –

1630d2e0

Baccalà mantecato

baccalà-mantecato

Ingredienti per 4 persone:

800 grammi baccalà ammollato per 24 ore in acqua fredda
200 ml olio extravergine di oliva
200 ml latte
1 ciuffo prezzemolo
1 spicchio aglio
sale e pepe q.b.

Tagliate il pesce, precedentemente ammollato, in pezzi, ponetelo in una pentola, copritelo con acqua fredda e 150 millilitri di latte e portate a ebollizione. Aggiustate di sale, ricordandovi che il pesce è già molto saporito. Non eccedete quindi, meglio correggere alla fine, che dover buttare tutto perché troppo salato!

Cuocete il pesce nella mistura di latte e acqua per una ventina di minuti circa o fino a cottura, avendo cura di rimuovere la schiuma che si formerà sul filo del liquido con una schiumarola.

Scolate il baccalà dal liquido di cottura e pulitelo: rimuovete con cura la pelle e soprattutto le lische con molta attenzione. Riducetelo infine a pezzettini e ponetelo in una ciotola capiente.

Mescolate con energia il baccalà con un cucchiaio di legno oppure con una planetaria.

Tritate il prezzemolo e l’aglio e aggiungete al composto. Mentre mescolate, aggiungete anche l’olio a filo: il composto dovrà risultare cremoso e compatto. Aggiustate infine di sale e pepe.

A questo punto, il vostro baccalà mantecato è pronto! Per un piatto completo, servite il pesce con della polenta calda oppure grigliata… una ricetta da leccarsi i baffi!

div-mio-3
Salmone gratinato al forno con pistacchi

salmone-gratinato

Ingredienti

– 2 filetti di salmone

– 4 rametti di prezzemolo

– 1 spicchio di aglio

– 2 cucchiai d’olio extravergine di oliva

– 2 cucchiai di pan grattato

– 100 gr di pistacchi sgusciati

sale

pepe

Lavate il prezzemolo e tritatelo finemente con l’aglio. Mescolatelo con pangrattato, sale, pepe e olio.

Impanate il salmone e mettetelo su una teglia e spolverate con la granella di pistacchi: infornate in modalità ventilato per 10 minuti a 200°C.

Per una gratinatura perfetta: un ricciolo di burro e la funzione grill per gli ultimi 3 minuti di cottura!

div-mio-3Arrosto di pescatrice al limone

Arrosto-di-pescatrice-al-limone_su_vertical_dyn

Ingredienti

una pescatrice da 800 g

40 g di pomodorini secchi sott’olio sgocciolati

2 limoni non trattati

10 olive Kalamata

2 rametti di timo

2 dl di latte

100 g di prosciutto crudo a fette

3 spicchi d’aglio

mezzo bicchiere di vino bianco

500 g di patate

300 g di sedano rapa

30 g di burro

olio extravergine d’oliva

sale, pepe

 

Sbucciate le patate e il sedano rapa, tagliateli a tocchetti e cuoceteli al vapore per 30 minuti, poi frullateli con un mixer a immersione con il latte, il burro, il succo di mezzo limone, sale e pepe.

Tritate i pomodorini, grattugiate la scorza di un limone, snocciolate le olive e tritatele. Mescolate tutto in una ciotola e unite le foglie di timo.

Eliminate l’osso centrale dalla pescatrice, staccate i 2 filetti e spalmateli con il trito preparato.

Allineate le fette di prosciutto sulla carta da forno, posate al centro il pesce, ripiegatevi sopra il prosciutto per avvolgerlo e legatelo con lo spago da cucina.

Schiacciate gli spicchi d’aglio, tagliate l’altro limone a spicchi e ungete una teglia da forno con 5 cucchiai d’olio. Unite il pesce, il vino, l’aglio e il limone e infornate l’arrosto a 180° per 25 minuti, bagnandolo di tanto in tanto con il fondo di cottura.

Scaldate il purè e servitelo con il pesce slegato e tagliato a fette.

divisori1bvulcanochimico

– Contorni –

divisore11

Broccoli gratinati

Broccoli gratinati

Ingredienti per 4 persone:

4 teste di broccoli

peperoncino piccante q.b.

4 cucchiai di olio extravergine di oliva

4 cucchiai di pangrattato

 

Lessate i broccoli in abbondante acqua salata.

A cottura ultimata scolateli, metteteli in una pirofila con l’olio, il peperoncino e copriteli con il pane grattugiato.

Fateli gratinare per 10 minuti in forno a 200°C.

div-mio-3

Flan di topinambur

Flan_topinambur_450

Il topinambur è un tubero di provenienza nordamericana particolarmente diffuso in Piemonte.

Ingredienti per 7 flan

Patate 350 gr

Topinambur 1 kg (750 gr pulito)

Acqua q.b

Sale q.b

Pepe q.b

Aglio 1 spicchio

Erba cipollina q.b

Uova 3 medie

Olio di oliva extravergine q.b

Rosmarino 1 rametto

 

Per preparare il flan topinambur potete iniziare a pulire il tubero: eliminate la scorza esterna con un pelapatate, quindi sciacquatelo sotto acqua corrente e tagliatelo a dadini .In una padella capiente, versate un filo d’olio e uno spicchio d’aglio sbucciato e tagliato a fettine sottili.

Fate dorare leggermente l’aglio in padella, quindi versate i dadini di topinambur, mescolate poi salate e pepate a piacere.

Quindi lasciate cuocere il topinambur per circa 10 minuti. Intanto con un pelaverdure sbucciate le patate, tagliatele a dadini piccoli per velocizzare la cottura; in un tegame capiente, versate l’olio e aggiungete le patate.

Aggiungete un rametto di rosmarino, sale e pepe a piacere e lasciate cuocere per 10 minuti. Mescolate di tanto in tanto per far rosolare bene i dadini di patate, quando saranno ben dorati spegnete il fuoco.

In un mixer versate il topinambur cotto. Aggiungete anche le patate, poi frullate il tutto. Quindi aggiungete le uova e l’erba cipollina a pezzetti. Fate andare il mixer fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso.

Quindi preparate gli stampini in alluminio della capacità di 125 ml, spennellateli con un pò di olio e poi rivestiteli di carta da forno: ritagliate un cerchio per il fondo e delle strisce per il bordo in modo da ricoprire interamente gli stampi.

Quindi con un mestolo versate il composto di topinambur e patate all’interno di ciascuno stampino lasciando mezzo centimetro dal bordo. Posizionate gli stampini in una teglia dai bordi alti e versate dell’acqua a filo con la base dei tortini.

Fate cuocere in forno statico preriscaldato a 180° per 40-45 minuti.

Dopodichè sfornate i tortini, metteteli su una leccarda e passateli al grill per 5 minuti. Poi toglieteli dal forno.

Sfornate i flan di topinambur lasciateli intiepidire, poi sformateli capovolgendoli su un tagliere.

Potete servirli decorandoli con un rametto di erba cipollina e mangiarli tiepidi o anche freddi come aperitivo o contorno sfizioso!

div-mio-3

Melanzane con olive e capperi

Melanzane con olive e capperi

Ingredienti per 4 persone:

8 melanzane

olio extravergine d’oliva q.b.

1 cipolla bianca

2 carote

150g di olive bianche

30g di capperi

2 coste di sedano

1 tazza di salsa di pomodoro pronta

aceto rosso

2 cucchiai di zucchero

100g di mollica tostata

60g di mandorle

sale q.b.

 

Tagliare a pezzetti le melanzane e lasciarle in acqua salata per 1 ora.Scolare bene i pezzetti di melanzane, asciugarli con la carta assorbente.

Mettere in un tegame olio abbondante. Man mano che si friggono i pezzetti di melanzane, scolarli bene con un colino e farli asciugare in un piatto foderato di carta assorbente.

In un’altra padella, rosolare la cipolla tagliata a fettine sottili, aggiungere le carote tagliate a rondelle, le olive snocciolate, i capperi ed il sedano (coste possibilmente tenere).

Aggiungere la salsa di pomodoro, due o tre spruzzate d’aceto e lo zucchero.

Versare nel tegame anche le melanzane fritte e lasciarle insaporire nel sugo a fuoco basso per qualche minuto, scuotendo di tanto in tanto il tegame per non fare attaccare al fondo (eventualmente aggiungere qualche spruzzata d’aceto).

Passare la caponata nel piatto da portata e cospargerla di mollica tostata e mandorle tritate.

Rimescolare il tutto e servire fredda.

divisori1bvulcanochimico

 – Dolci / Dessert –

1

Cupcake di Natale

 cupcakes-natale

Ingredienti

Per i cupcake

– 175 gr di farina 00

– 1/4 di cucchiaino di sale

– 2 cucchiaini di lievito

– 113 g di burro

– 200 gr di zucchero

– 2 uova

– 50 gr di cacao amaro

– 240 ml di acqua

Per il Cream Cheese Frosting:

– 227 gr di formaggio cremoso

– 1 bacca di vaniglia

– 60 gr di zucchero a velo

– 160 ml di panna da montare

– Per la decorazione:

pasta di zucchero rossa

– pasta di zucchero verde

cocco a scaglie

coloranti alimentari rossi e verdi

per la pasta di zucchero:

mezzo bicchiere di acqua

2 fogli di colla di pesce

due cucchiai di miele

zucchero a velo q. b.

In una ciotola versate gli ingredienti secchi: mettete la faina setacciata, un pizzico di sale e il lievito. In una ciotola a parte montate il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema soffice e spumosa quasi bianca. Aggiungete quindi a questa crema di burro e zucchero le uova e mescolate per amalgamarle bene: unite quindi le due farina al composto e mescolate.

Per ultimo versate il cacao e amalgamate bene il composto per i cupcakes, Versate il composto nei pirottini e infornate per 20 minuti a 180°.

 Mentre i cupcakes sono in forno, preparate il cream cheese frosting: prendete la bacca di vaniglia, incidetela ed estraetene la polpa. Mettete la polpa della vaniglia nella panna liquida: montate il formaggio cremoso con lo zucchero a velo e aggiungete la crema ottenuta alla panna liquida con la vaniglia.

 Pasta di zucchero:

Per prima cosa mettete a mollo in mezzo bicchiere di acqua fredda due fogli di colla di pesce e lasciateli in immersione per una decina di minuti.

In un pentolino fate invece scaldare due cucchiai di miele con mezzo bicchiere di acqua, ma fate attenzione a non portare ad ebollizione il composto.

Aggiungete quindi i fogli di gelatina e fatela sciogliere, mescolando con cura. Setacciate lo zucchero a velo, per essere certi che non si formino fastidiosi grumi, e unitevi il composto liquido: lavorate il tutto con le mani e impastate fino a quando non otterrete un composto omogeneo e lavorabile.

Nel caso in cui vi sembri che sia ancora troppo morbido, aggiungete zucchero a velo fino a quando non sarà di un consistenza morbida ma lavorabile. Avrete quindi a questo punto la base per poter procedere con le vostre decorazioni: usate i coloranti alimentari per dare il colore che preferite

 

Dividete la pasta di zucchero in un due palline: una coloratela di rosso intenso, l’altra di verde brillante. Stendete con un mattarello la pasta di zucchero verde e ritagliate delle foglie di pungitopo appuntite. Con la pasta di zucchero rossa fate invece tante palline grosse come bacche.

Sfornate il cupacakes e lasciateli raffreddare per bene: mettete il cream cheese frosting in una tasca e realizzate in un cono di copertura bianca su ciascun cupcake.

Terminate la decorazione spargendo un cucchiaino di cocco disidratato che ricorderà la neve appena caduta e adagiate su ciascun cupcake due foglioline verdi e tre o quattro bacche rosse.

div-mio-3

Sformato di panettone con crema chantilly e frutti rossi

sformato-panettone

Ingredienti

– 1 arancia

– 1 panettone da 1 kg

– 1 bicchierino di rum

– 300 ml di acqua

– 100 ml di zucchero

– 250 ml di panna da montare

– 50 gr di zucchero a velo

– 1 bacca di vaniglia

– 100 gr di frutti rossi misti

zucchero a velo

Crema Chantilly:

– 250 ml di panna da montare fresca

– 50 gr di zucchero a velo

– 1 bacca di vaniglia

 

Per prima cosa create uno sciroppo leggero all’arancia per insaporire il panettone: versate in una pentola l’acqua, il succo e la buccia dell’arancia, il bicchierino di rum e lo zucchero. Accendete il fuoco e lasciatelo sul fuoco fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto; abbassate quindi la fiamma e lasciate sul fuoco per alcuni minuti.

 

Intanto preparate la crema chantilly:

Togliate la bacca di vaniglia in due e con la punta del coltello raschiate via il cuore tenero, mettendolo in un’ampia ciotola. Versate la panna nella stessa ciotola e aggiungete anche la bacca intera.

Per far insaporire bene la panna l’ideale sarebbe lasciarla riposare in frigo per tutta la notte: se non avete tempo potrete lasciarlo un paio di ore. Filtrate quindi la panna con un colino, e montatela con una frusta: incorporate lo zucchero a velo lentamente quando la panna sarà già montata e continuate a sbattare per mantenere soffice la crema.

 

Prenete il panettone e tagliatelo a fettine orizzontali spesse circa 3-4 centimetri: con uno stampino per i dolci ritagliate dei cerchi e fateli rosolare in forno per alcuni minuti fino a quando la loro superficie sarà diventata croccante.

Prendete quindi i frutti rossi e fateli saltare in padella con lo zucchero: lasciateli sul fuoco solo per pochi minuti, giusto il tempo necessario ad avere dei frutti rossi più morbidi e una leggera salsa zuccherosa.

Adagiate quindi il panettone ancora tiepido sul piatto, bagnatelo leggermente con lo sciroppo all’arancia, adagiatevi al centro un cucchiaio di crema chantilly e un cucchiaio di frutti rossi.

Chiudete il dolce con un’altra fetta di panettone insaporito con lo sciroppo, un cucchiaio di crema chantilly e qualche frutto rosso di decorazione.

Prima di servire spolverate con lo zucchero a velo.

divisori1bvulcanochimico

Ricette di Natale

 

Dolci Natalizi

 

Ricette di Natale (carne e verdure)

 

sfondi_natale-bianky_19