Z Nation [Stagione 1] posted by on 7 giugno 2015

Dal 10 giugno su Axn Sci-fi

Z Nation

z-nation-blog

Horror, azione


TITOLO ORIGINALE: Z Nation
PAESE: USA
ANNO: 2014 – in produzione
PRODUZIONE: The Asylum, Go2 Digital Media
STAGIONI: 1
EPISODI: 13
DURATA: 45 min.   
IDEATORE: Karl Schaefer, Craig Engler
CAST: Kellita Smith, DJ Qualls, Keith Allan, Anastasia Baranova, Michael Welch, Russell Hodgkinson, Pisay Pao, Nat Zang, Tom Everett Scott, Harold Perrineau
In onda da mercoledì 10 giugno dalle 21,00 su Axn Sci-fi

Z Nation è la serie TV action-adventure ideata dall’eclettica casa di produzione The Asylum, già artefice dell’action-horror di culto Sharknado, che ha rivoluzionato il genere zombie interpretandolo in modo originale.

Tre anni dopo che un virus zombie ha sterminato la popolazione degli Stati Uniti, un gruppo di sopravvissuti deve trarre in salvo l’unico paziente al quale è stato iniettato un vaccino sperimentale anti zombie. Lo devono accompagnare da New York alla California, dove l’unico laboratorio ancora funzionante attende il suo sangue. Questa squadra di eroi ordinari è l’unica speranza di trovare un rimedio all’apocalisse annunciata e l’ultimo baluardo per la sopravvivenza del genere umano.

Il presidente degli Stati Uniti è morto, i militari la fanno da padrone, il caos regna sovrano. Il personaggio principale ha il volto di Harold Perrineau e indossa la tuta mimetica di Mark Hammond, un soldato che tiene in custodia una cavia su cui sono stati fatti esperimenti per trovare l’antidodo che possa fermare il virus zombie. Il suo obiettivo è portarlo in California in un laboratorio medico, ma ovviamente si trova dall’altra parte degli Stati Uniti. Così, con un manipolo di tipi poco raccomandabili, intraprende un lungo e tortuoso viaggio tra le strade disastrate di quel che rimane dell’America.


La serie Z Nation ha saputo fin da subito distinguersi per la sua capacità di reinterpretare in maniera originale, e in parte ironica, il ruolo degli zombie nell’immaginario collettivo, tanto da ritagliarsi uno spazio tutto suo nel cuore degli amanti del genere


Due anni dopo la diffusione della pandemia, il Tenente Mark Hammond (Harold Perrineau) della Delta Force deve evacuare la prigione navale di Portsmouth, dov’è in corso la sperimentazione di un vaccino per il virus.

A tre detenuti vengono iniettate tre diverse versioni del siero, e mentre i primi due muoiono all’istante, il terzo, Murphy (Keith Allan), viene attaccato dagli zombie che assediano la prigione. I superstiti fuggono in elicottero.

Un anno più tardi, a nord dello Stato di New York, una comunità di sopravvissuti accoglie due misteriosi visitatori: sono Hammond e Murphy, che tentano di raggiungere la California per adempiere alla missione originaria; Murphy, reso immune dal vaccino, è infatti scampato agli zombie, senza subirne il contagio.

Le sorti dell’umanità sono nelle mani di un manipolo di ben assortiti sopravvissuti guidati sulla via della California da un militare super-nerd unico superstite di una basa artica dell’NSA, autosufficiente e dotata di ogni tecnologia conosciuta.

Nel tragitto, i nostri eroi incontrano di tutto: dai banditi ai cannibali, dai mercanti di armi alle sette pseudo-religiose, dalle comunità di sole donne agli scienziati pazzi. E zombie, tantissimi zombie: i morti che camminano sono (giustamente) una costante della serie. Non c’è puntata in cui non se ne facciano fuori almeno una dozzina, in maniere feroci e spettacolari

Gli zombie sono dappertutto, da soli o in gruppo; lenti o veloci (a seconda della “freschezza”)

In Z Nation si spara, si combatte, si staccano teste marce, tra una battuta sagace e l’altra.

 

Costata oltre 700,000 dollari a episodio durante la prima stagione

La prima stagione è stata trasmessa dal 12 settembre al 5 dicembre 2014 dal network statunitense Syfy.

La serie è stata rinnovata per una seconda stagione

Le riprese di Z Nation hanno avuto luogo principalmente nei pressi della città di Spokane, nello Stato di Washington, nel nord-ovest degli Stati Uniti.

George A. Romero è il regista che ha creato l’estetica zombie con classici come La notte dei morti viventi e Zombi. Nella serie ritroviamo alcune atmosfere proprie dei classici di Romero.

Harold Perrineau è ormai specializzato nel ruolo del sopravvissuto: in 28 Settimane Dopo era sopravvissuto a un virus, in Lost era sopravvissuto alla caduta di un aereo e in Z Nation è sopravvissuto all’apocalisse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:bye:
 
:bye:
:good:
 
:good:
:negative:
 
:negative:
:scratch:
 
:scratch:
:wacko:
 
:wacko:
:yahoo:
 
:yahoo:
B-)
 
B-)
:heart:
 
:heart:
:rose:
 
:rose:
:-)
 
:-)
:whistle:
 
:whistle:
:yes:
 
:yes:
:cry:
 
:cry:
:mail:
 
:mail:
:-(
 
:-(
:unsure:
 
:unsure:
;-)
 
;-)