Ricette festa della donna (8 marzo) posted by on 4 marzo 2015

La Giornata internazionale della donna (comunemente definita Festa della donna) ricorre l’8 marzo di ogni anno per ricordare sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le discriminazioni e le violenze cui sono ancora oggetto in molte parti del mondo.

L’8 marzo 1946  fu celebrata in tutta l’Italia e vide la prima comparsa del suo simbolo, la mimosa, che fiorisce proprio nei primi giorni di marzo.

b3vgwy

Uova ripiene di ricotta

uova-ripiene-di-ricotta

Ingredienti

4 uova
300 gr di ricotta morbida
scorza grattugiata di un limone
2 cucchiai di grana grattugiato
sale e pepe



Lessare le uova ed una volta fredde sgusciarle.

Adesso tagliarle a metà e prelevare i tuorli. Sbriciolarli.

Lavorarli in una ciotola insieme alla ricotta ed al resto degli ingredienti quindi farcire i mezzi albumi con il composto ottenuto, aiutandovi, se necessario, con un sac a poche.

 W_mimosa

Gnocchi allo zafferano

gnocchi-zafferano..

Ingredienti per 4 persone:

1 confezione di panna da 100 grammi;
1 bustina di zafferano (o a piacere 2);
500 grammi di gnocchi;
latte;
50 grammi di margarina o burro;
un ciuffetto di prezzemolo fresco;
pistilli di zafferano.

Tuffare gli gnocchi in abbondante acqua bollente salata. Procedere a scolarli non appena questi vengono a galla.

Sciogliere in una pentola bassa e larga a fuoco basso il burro. Aggiungere la panna ed amalgamarla per bene con lo zafferano, ottenendo un composto abbastanza liquido ed omogeneo, al quale al bisogno, onde evitare che si raddensi la crema, aggiungere un goccio di latte.

Aggiungete quindi gli gnocchi amalgamando il tutto per benino.
Servirte gli gnocchi nei piatti da portata, decorando con una spolverata di prezzemolo e/o qualche pistillo di zafferano

mimosa

Pasta mimosa con i carciofi

pasta-mimosa

Ingredienti:

Per la pasta

120 g (2 medie) di uova
100 g di farina bianca di tipo 00
100 g di semola rimacinata di grano duro

Per il condimento

300 g circa (3 grossi) di carciofi
2 cucchiai (20 ml) di olio extravergine d’oliva
1 spicchietto di aglio
q.b. di sale
q.b. di pepe

Per decorare

120 g (2 medie) di uova sode
100 g (1 grosso) di carciofi

Per prima cosa, pulire i carciofi freschi, eliminando le parti più dure e le foglie più esterne. Tagliare il cuore a fettine sottili, ed il gambo in piccoli tronchetti.
Man mano che si puliscono i carciofi, si raccomanda di tuffarli in acqua e limone per evitare che si ossidino. Inoltre, i coltelli in ceramica si rivelano assolutamente indicati per tagliare le verdure (carciofi compresi), prevenendo così l’ossidazione.

In una casseruola, versare un paio di cucchiai di olio extravergine d’oliva, far saltare uno spicchietto di aglio, e versarvi i carciofi ridotti a pezzetti, ben scolati dall’acqua dell’ammollo, ed aggiustare di sale e pepe. Aggiungere mezzo bicchiere d’acqua o di vino bianco secco, dunque proseguire la cottura, mescolando di tanto in tanto, per circa mezz’ora (o fino a quando i carciofi si saranno perfettamente cotti e saranno morbidi).
Nel frattempo preparare la pasta mescolando la farina bianca con la semola rimacinata di grano duro e le uova intere. Lavorare l’impasto a lungo fino ad ottenere una pallina liscia ed omogenea. Stendere la pasta con l’apposita macchinetta ad uno spessore piuttosto sottile; tagliare la sfoglia per ricavare fettuccine o linguine.
Mettere a bollire un pentolino con l’acqua e, quando avrà preso l’ebollizione aggiungere due uova: calcolare 8-9 minuti dal momento dell’ebollizione. Trascorso il tempo necessario, rimuovere le uova dall’acqua di cottura, passarle sotto l’acqua corrente e sgusciarle. Estrarre i tuorli sodi e sbriciolarli.

Quando i carciofi saranno cotti, si può procedere a cuocere la pasta: dunque tuffare le fettuccine in abbondante acqua bollente salata. Dopo 4-5 minuti, far saltare le fettuccine nel sugo di carciofi.
Servire accompagnando la pasta con un carciofo lessato ed aperto a fiore, sbriciolando poi i tuorli sopra la pasta.

Una volta aggiunti alla pasta ed al sugo, i tuorli sodi sbriciolati fungeranno da “effetto mimosa”.

W_mimosa

Rotolini di frittata

rotolini di frittata

Ingredienti per 2 o 3 persone

4 uova
mezzo etto di prosciutto cotto
5 o 6 fette di scamorza tagliata sottile oppure la metà di ‘scamorzone’
4 pomodorini di forma allungata per decorare
sale qb
4 o 5 cucchiai di olio
12 stuzzicadenti

Mettete l’olio in una pentola antiaderente, quando caldo mettete le uova battute e muovendo lentamente la pendola, fate in modo che il contenuto si distribuisca uniformemente. Quando è rappresa, giratela.

Fatela cuocere da entrambi i lati, se serve rigiratele, ora mettetela in un piatto a raffreddare e con lo stesso procedimento fate una seconda frittata mettendola sopra l’altra ma intervallandola con un foglio di carta assorbente per togliere l’eccesso di unto. Quando fredde, iniziate a stendere le fette di scamorza che devono essere molto sottili.

Fate in modo che il formaggio sia su tutta la superficie della frittata ma senza che esca dai bordi. Ora arrotolatela. Fate la stessa cosa con la seconda frittata usando il prosciutto cotto.

Fermate le frittate prima con tre stuzzicadenti ognuna, tagliatele in tre, poi aiutandovi con altri stuzzicadenti, ognuno dei tre pezzi, tagliatelo in due. Ne avrete 12, attenzione ai pezzi più esterni, vanno fatti un poco più larghi per riuscire a tenerli insieme.

Posizionateli alternando il rotolino col formaggio e il prosciutto, nel piatto di portata. Ora lavate i pomodorini, divideteli in tre e infilateli sullo stuzzicadenti di ogni rotolo.

mimosa

Petto di pollo mimosa

pollo-mimosa

Ingredienti

4 fette di petto di pollo (150 g ciascuna)
1 cipolla piccola
2 cucchiai di panna da cucina
1 confezione di mais in scatola
1 cucchiaio di aceto balsamico
Una noce di burro
1 punta di cucchiaino di curry
Sale
Pepe

Tritate la cipolla molto finemente e fatela dorare in una padella con una noce di burro. Unite un cucchiaio di aceto balsamico e le fette di petto di pollo tagliate in bocconcini.

Salate e pepate il pollo e lasciate cuocere per circa 10 minuti a fuoco lento. A metà cottura unite un pizzico di curry e il mais ben sgocciolato.

Verso la fine unite la panna e lasciate insaporire a fiamma viva per un paio di minuti. Servite i bocconcini di pollo ben caldi.

W_mimosa

Praline al cioccolato

Praline al cioccolato

Ingredienti:

Per le praline

120 g di biscotti secchi
100 g di cioccolato al latte
125 g di ricotta fresca

Per decorare

80 g circa di cocco
qualche goccia di colorante giallo
quanto basta di glassa al cacao

Tagliare a pezzetti il cioccolato al latte e scioglierlo a bagnomaria oppure in microonde.
Nel frattempo, versare i biscotti secchi in un sacchettino di nylon e, con l’aiuto di un matterello, sbriciolarli in modo grossolano.
Quando il cioccolato si sarà fuso perfettamente, versarlo in una ciotola ed aggiungere la ricotta fresca: mescolare a lungo fino ad ottenere una crema omogenea. Aggiungere tanti biscotti quanto basta per raggiungere una consistenza densa e compatta, in modo da poterla modellare con le mani.
Preparare la copertura delle palline versando qualche goccia di colorante giallo nel cocco: amalgamare il tutto con le mani o con un cucchiaio.
Con le mani, costruire tante piccole palline e rotolarle immediatamente nel cocco colorato di giallo.
Con la glassa al cacao, disegnare un ramo di mimosa su un piatto da portata e posizionare le praline gialle fino a creare una decorazione floreale.

Chi ama i sapori più decisi, può sostituire il cioccolato al latte con quello fondente: in questo caso, se la crema risultasse troppo amara, è possibile aggiungere un po’ di zucchero a velo fino ad ottenere il gusto desiderato.

mimosa

Torta con Ananas

torta-ananas-festa-della-donna

Ingredienti:

Per l’impasto

170 g di farina bianca di tipo 00
90 g di maizena
16 g (1 bustina) di lievito per dolci
90 ml di olio di semi di mais
120 g (2 medie) di uova

Gusto ananas:

250 g di yogurt
120 g di zucchero

Per la farcitura

250 g di ananas
150 g di formaggio spalmabile
150 g di crema chantilly
50 ml di succo d’ananas

Per la copertura

300 g di crema chantilly
100 g di farina di cocco
Qualche goccia di colorante verde
100 g di pasta di zucchero
Facoltativo: 1 cucchiaio di granella di zucchero

Per prima cosa preriscaldare il forno a 160°C.
Preparare ora la base della torta. In una ciotola, riunire lo yogurt all’ananas, le uova e l’olio. Senza mescolare, unire i rimanenti ingredienti secchi, ovvero la farina bianca, la frumina (amido di frumento), lo zucchero ed il lievito. Mescolare ora con un frustino oppure con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un impasto cremoso e vellutato.
Foderare una teglia a cerniera con la carta da forno (oppure imburrare ed infarinare lo stampo): a questo punto, versare l’impasto al suo interno e livellare.
Infornare il dolce e cuocere a 160°C per circa 45 minuti.
Sfornare il dolce e lasciar completamente raffreddare.

Tagliare il dolce in due dischi, avendo cura di renderli quanto più regolari possibile.
Preparare la farcitura. Mescolare il formaggio spalmabile (in alternativa è possibile utilizzare lo yogurt greco) con la crema chantilly. Tagliare l’ananas a pezzi. Mescolare i pezzi di ananas alla crema di formaggio.
Bagnare il primo disco con il succo di ananas e farcire con la crema preparata. Coprire con il secondo disco.
Procedere ora con la copertura. Mescolare il cocco con il colorante verde e distribuirlo lungo i bordi del dolce.
Con la pasta di zucchero marrone, realizzare un ramo con varie diramazioni. Decorare poi ogni rametto con palline preparate con la pasta di zucchero gialla, come se fosse una mimosa.
Decorare a piacere con lo zucchero colorato.

02_8marzo_auguri_a_tutte_le_donne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:bye:
 
:bye:
:good:
 
:good:
:negative:
 
:negative:
:scratch:
 
:scratch:
:wacko:
 
:wacko:
:yahoo:
 
:yahoo:
B-)
 
B-)
:heart:
 
:heart:
:rose:
 
:rose:
:-)
 
:-)
:whistle:
 
:whistle:
:yes:
 
:yes:
:cry:
 
:cry:
:mail:
 
:mail:
:-(
 
:-(
:unsure:
 
:unsure:
;-)
 
;-)